Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti Open. Cagnotto vince col record

Tuffi
images/joomlart/article/039068db84c922c4d89fadf5517b2bd9.jpg

Seconda giornata dei campionati assoluti open di tuffi in programma fino a domani allo Stadio del nuoto di Roma.  L'austriaco Constantin Blaha, bronzo ai campionati europei di Londra, vince la finale dal trampolino da 1 metro con 380,50 punti; il titolo italiano va a Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi) che si piazza al secondo posto nella classifica generale con 379,20; dietro di lui Michele Benedetti (Marina Militare/Lazio Nuoto) con 373,85. Quarto Giovanni Tocci (Esercito/Tubisider Cosenza Nuoto), medaglia d'argento europea proprio davanti a Blaha, con 369,95: il vice campione continentale paga a caro prezzo i 36,80 punti del secondo tuffo, il doppio e mezzo con un avvitamento. Per Tommaso Rinaldi un tricolore che sa di rinascita: "Sono contento perchè sono tornato ai miei livelli dopo un periodo difficile sotto molti aspetti - spiega il figlio del tecnico federale Domenico - Il successo contro avversari di livello internazionale come Tocci e Benedetti rappresenta il punto di ripartenza della mia carriera".
Non delude le attese la sfida "olimpica" nella finale del trampolino da 3 metri tra Tania Cagnotto e la candese Jennifer Abel che a Rio potrebbero contendersi la medaglia con le favorite cinesi. Vince con il record personale la fuoriclasse azzurra che totalizza 366,60 di punteggio (precedente best score 362, 20 fatto alle Olimpiadi di Londra del 2012 ed eguagliato lo scorso aprile al Grand Prix di Kazan); alle sue spalle Abel con 350,25. Quello tra l'azzurra e la nordamericana è un duello che va avanti da tempo: ai mondiali di Kazan nel 2015 un clamoroso errore della canadese all'ultimo tuffo nella finale dai 3 metri consentì a Cagnotto di conquistare il bronzo. L'azzurra di Fiamme Gialle e Bolzano Nuoto agli europei di Londra ha vinto tre medaglie d'oro e una d'argento, raggiungendo i venti titoli continentali (dodici individuali)  che l'hanno portata in testa nel ranking con ventinove medaglie contro le ventisette del tedesco Patrik Hausding. "Sono contentissima di questo risultato - dichiara Tania - Si trattava di un test importante in ottica Rio. Ho eseguito un buon triplo e mezzo, senza sbavature e ciò mi trasmette molta fiducia. Abel è sempre un'avversaria ostica: vediamo in che condizioni si presenterà alle Olimpiadi".
Doppia premiazione, come da regolamento, per la classifica open e per la classifica nazionale col presidente federale Paolo Barelli a consegnare la medaglia da record a Tania Cagnotto.


Finale trampolino 1 metro M
1. Constantin Blaha (Aut) 380,50
2. Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR F.lli Marconi) 379,20 campione italiano
3. Michele Benedetti (Marina Militare/ MR F.lli Marconi) 373,85
4. Giovanni Tocci (Esercito/Tubisider Cosenza Nuoto) 369,95


Finale trampolino 3 metri F
1. Tania Cagnotto (Fiamme Gialle/Bolzano Nuoto) 366,90
2. Jennifer Abel (Can) 350,25
3. Pamela Ware (Can) 306,45
4. Francesca Dallapè (Esercito/Buonconsiglio Nuoto) 262,95
5. Elena Bertocchi (Esercito/Canottieri Milano) 219,00


Finale piattaforma sincro
1. Paola Flaminio e Giulia Vittorioso (MR F.lli Marconi / unica coppia in gara) 239,34


3^ giornata – 22 giugno


ore 10.00 eliminatorie
trampolino 1 metro F
piattaforma M
trampolino 3 metri sincro M


ore 14.30 – diretta Rai Sport 2
trampolino 1 metro F
piattaforma M
trampolino 3 metri sincro M


I NUMERI. Sessantasei atleti, cinquantacinque azzurri, otto canadesi e tre irlandesi, diciannove coppie sincro da piattaforma e tre metri e diciassette società rappresentate. Le eliminatorie alle 10.00 martedì e alle 9.30 mercoledì, le finali trasmesse in diretta su Rai Sport 2 alle 17.00 martedì e alle 14.30 mercoledì. Gli assoluti di Roma, precedono di una settimana gli europei juniores di Rijeka (28 giugno-3 luglio) e di 25 giorni il Grand Prix di Bolzano (15-17 luglio). Dal 28 al 31 luglio, di nuovo allo stadio del nuoto di Roma, sono previsti i campionati estivi di categoria.
VERSO RIJEKA. Questi assoluti valgono anche come test event per i convocati agli europei juniores in Croazia. Davide Baraldi (ICE Club Como), Vladimir Barbu (Bolzano Nuoto), Andrea Cosoli (Carlo Dibiasi), Laura Anna Granelli (Bergamo Nuoto), Chiara Pellacani (MR Sport Fratelli Marconi), Francesco Porco (Tubisider Cosenza), Giulio Propersi (CC Aniene), Loris Sembiante (Fiamme Oro Roma), Camilla Tramentozzi (Carlo Dibiasi), Giulia Vittorioso (MR Sport Fratelli Marconi), Antonio Volpe (Tubisider Cosenza).


CONVOCAZIONE COLLEGIALE BOLZANO. Collegiale a Bolzano, dal 3 al 14 luglio, in preparazione del Grand Prix in programma dal 15 al 17 luglio. Convocati Tania Cagnotto (Fiamme Gialle/Bolzano Nuoto), Francesca Dallapè (Esercito/Buonconsiglio Nuoto), Vladimir Barbu (Bolzano Nuoto), Andrea Chiarabini (Fiamme Oro/CC Aniene), Giovanni Tocci (Esercito/Tubisider Cosenza) e Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma/ Bolzano Nuoto). Lo staff sarà composto dal commissario tecnico Giorgio Cagnotto, dai tecnici federali Giuliana Aor e Oscar Bertone, dai preparatori atletici Sergio Bonvecchio e Fabrizio Mazzetti, e dalla psicologa Daniela Cavelli.


Risultati completi


Photo Giorgio Scala/deepblumedia.eu