Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Clinic internazionale. Successo a Roma

Tuffi
images/joomlart/article/b37137a3ec9a3451c3502e9bd7a4eb9e.jpg

Tre giorni di confronto, analisi e ricerca. Al centro di preparazione olimpica Giulio Onesti dell'Acquacetosa, a Roma, dove sorge il futuristico impianto dei tuffi, si è svolta la terza edizione dell' European Diving Coaches Education Programme sotto l'egida della Federation Internationale de Natation e della Ligue Europeenne de Natation. Presenti 54 tecnici in rappresentanza di 15 nazioni. Particolarmente apprezzate le relazioni del dirigente federale Klaus Dibiasi, segretario della commissione tecnica della LEN e membro di quella FINA, del commissario tecnico della nazionale di tuffi Giorgio Cagnotto, della dirigente greca Georgia Fyrigou, responsabile della commissione tecnica della LEN e segretario di quella della FINA, del posturologo Vincenzo Canali, dello psicologo Diego Polani e del maestro di salvamento Giuseppe Andreana, che ha approfondito tematiche relative alla sicurezza. Ospite d'eccezione il tecnico russo, responsabile della selezione britannica, Alexei Evangulov. Al meeting ha preso parte anche il presidente onorario della LEN e del bureau FINA Bartolo Consolo, entrato a far parte della Hall of Fame nel luglio 2015 nella categoria "Contributors". Le prime due edizioni del summit si sono svolte a Mosca e Bergen.