Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti a Torino. 1200 volte "Grazie Tania"

Tuffi
images/joomlart/article/619ebb5048dd0e01247ef44962ec5f8c.jpg

Oltre milleduecento persone ad applaudire Tania Cagnotto nel giorno del suo addio alle gare. L'ultima finale vinta e l'ultima medaglia d'oro al collo, "è davvero bella questa medaglia". L'ultimo tuffo, il sesto, fuori gara, con l'entratata a bomba, "perchè me l'hanno chiesto in tanti". Tania Cagnotto (Fiamme Gialle/Bolzano Nuoto) si prende la finale da un metro degli Assoluti Indoor alla Monumentale di Torino con 283.40 punti. Gara condotta dal secondo tuffo in poi, da quando con il salto mortale e mezzo ritornato carpiato da 57.60 supera Elena Bertocchi (Esercito/Can Milano) che le rimane incollata e chiude seconda con 269.35. "Le avevo detto di mettermi pressione - sorride Tania - e così ha fatto. Brava anche Maria che si è classificata terza". Maria Elisabetta Marconi (Fiamme Gialle/MR Sport Flli Marconi) riceve 237.55 punti.
Finita la gara prosegue la festa organizzata in suo onore dalla Federazione Italiana Nuoto, rappresentata per l'occasione dal responsabile del Centro Studi Marco Bonifazi, che le consegna una targa speciale per conto del presidente della FIN e della LEN Paolo Barelli, e dal presidente del Comitato Regionale Piemonte Gianluca Albonico.
Parte la musica e sul maxi schermo va in onda il video realizzato dal giornalista della RAI Stefano Bizzotto che ripercorre i momenti più importanti ed emozionanti della carriera di Tania Cagnotto. Inizia e finisce con le immagini di Tania poco più che bambina, prosegue con lei sui trampolini di Sidney 2000, Montreal 2005, Roma 2009, Londra 2012, Kazan 2015 e Rio de Janeiro 2016. Toccano il cuore le lacrime delle Olimpadi a Londra e quelle dei Mondiali a Kazan; le prime di dolore e delusione, le altre di felicità ed amore.
Ancora musica e spazio al duo Francesca Surace-Gianpiero Perone che cantano "Un tuffo al cuore", la canzone scritta apposta per lei a quattro mani da Perone e Claudio Apricena.
"Non capita spesso di essere festeggiata in questo modo - si rivolge al pubblico Tania - e vi rinrazio di cuore. Dentro di me in questo momento c'è tutto, dall'emozione alla malinconia. Sono stati anni bellissimi, soprattutto gli ultimi quattro, durante i quali mi avete sempre dimostrato grande affetto. Qui è inziato tutto, ho iniziato nel 2009 con la prima tripletta d'oro agli Europei. Qui ho voluto salutarvi per il mio addio alle gare. Ma spero che voi continuerete ad assere sempre così tanti e così appassionati nel seguire i tuffi, perchè abbiamo bisogno del vostro entusiamo. Io vorrei restare nell'ambiente, il mio habitat naturale. Mi piacerebbe poter trasmettere quanto ho imparato sia tecnicamente che umanamente e insegnare i tuffi ai prossimi, giovani, atleti".
Infine la cerimonia di premiazione della finale con il Generale Vincenzo Parrinello, Comandante del Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle, che consegna le medaglie a Tania Cagnotto, Elena Bertocchi e Maria Marconi. Poi il bagno di folla fino a tarda sera.


UN TUFFO AL CUORE. La canzone dedicata a Tania
Claudio Apricena e Giampiero Perone sono gli autori di “Un Tuffo al Cuore”, canzone tributo a Tania Cagnotto, eseguita prima della cerimonia di premiazione della finale del trampolino da un metro dallo stesso Perone in duetto con la vocalist Francesca Surace.
“L’idea di scrivere questa canzone – racconta Claudio Apricena – è nata dall’affetto che nutrono tutti i torinesi nei confronti di Tania Cagnotto. Quando ho saputo che avrebbe fatto l’ultimo tuffo a Torino, ho pensato con l’amico Giampiero Perone e un gruppo di musicisti di farle un regalo e cercare di trasmetterle le stesse emozioni che lei, durante la sua splendida carriera, ha fatto provare a molti appassionati. Per scrivere “Un Tuffo al Cuore” ci siamo ispirati alla sua storia sportiva fatta di grandi sacrifici, sofferenze e tante gioie”.
Giampiero Perone, di mestiere fa il comico. Era in tournée per uno spettacolo teatrale quando ha ricevuto la telefonata di Claudio Apricena. “Quando Claudio mi ha chiamato – dice Perone – mi sono messo al pianoforte dell’hotel e musica e parole sono nate insieme. E’ prima volta che scrivo una canzone per un personaggio sportivo e farlo per Tania Cagnotto è stato veramente un piacere. Credo che abbia avuto una carriera meravigliosa praticando uno sport dove ti giochi tutto in pochissimi istanti. A Tania è piaciuta e oggi, per la prima volta, l’abbiamo eseguita dal vivo con Francesca Surace”.


Si ringrazia per la collaborazione Marco Aceto

Foto G.Perottino/Deepbluemedia.eu