Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei. Bertocchi un metro d'oro

Tuffi
images/joomlart/article/abe7afd35a32c2f65870a2865796f70f.jpg

Elena Bertocchi fa suonare per la seconda volta l'inno di Mameli alla Sportlife di Kiev. La 23enne meneghina è oro nella finale dal trampolino un metro con 282.80 punti. Straordinaria la gara dell'allieva di Dario Scola - argento agli Europei di Londra 2016 dietro a Tania Cagnotto e già d'oro in Ucraina nel sincro mixed da 3 metri con Maicol Verzotto - in testa fin dal primo tuffo, con il doppio e mezzo avanti carpiato (56.40), impreziosita da un doppio e mezzo avanti carpiato pulito (61.10) e dall'eccellente uno e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo, ultimo tuffo nel programma, che vale 58.50 punti; argento alla russa Nadezhda Bazhina con 277.35 punti e bronzo alla tedesca Louisa Stawczynski con 271.80 punti. Decima l'altra azzurra in finale Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi) che chiude con 234.85 punti.
L'Italia non abbandona il gradino più alto del podio nel trampolino un metro dai campionati europei da Eindhoven 2012 con Tania Cagnotto, poi dominante da Rostock 2013 a Londra 2016, che si dovette "accontentare" dell'argento alle spalle della svedese Anna Lindberg. 
Il commento del tecnico responsabile della squadra nazionale assoluta Oscar Bertone. "Elena ha dominato la gara dall'inizio alla fine, dopo aver condotto alla grande le eliminatorie, confermando l'eccellente momento di forma. Anche Chiara è andata bene, considerando che deve compiere ancora quindici anni ed è già tra le migliori dieci in Europa: non può che crescere. Stiamo andando oltre le più rosee aspettative, considerando gli addii di Tania Cagnotto e Francesca Dallapè, ma i vari collegiali svolti all'Acquacetosa hanno creato un gruppo unito e di assoluta prospettiva. Queste medaglie sono un premio per tutti". 


In precedenza nella finale dal trampolino da tre merti sincronizzato Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene) e Gabriele Auber (Marina Militare/Trieste Tuffi Edera), entrambi al debutto nella rassegna continentale, si sono classificati quinti con 374.88 punti. Di assoluto livello la gara dei gli azzurri, nella quale spiccano il salto mortale e mezzo rovesciato con tre avvitamenti e mezzo che vale 72.45 punti e il doppio e mezzo con due avvitamenti carpiato 70.38. Oro ai russi Ilia Zakharov ed Evegnii Kuznetsov, argento agli Europei di Londra 2016, con 472.71 punti, argento agli ucraini Illya Kvasha e Oleg Kolodiy con 426.96 punti e bronzo ai britannici Frederick Woodward e James Heatly con 395.61 punti. 
Domani ultima giornata degli Europei di Kiev in gara Vladimir Barbu (Carabinieri/Bolzano Nuoto) e Mattia Placidi (Fiamme Rosse/Carlo Dibiasi) dalla piattaforma.


Trampolino 1 metro - Finale
1. Elena Bertocchi (ITA) 282.80
2. Nadezhda Bazhina (RUS) 277.35
3. Louisa Stawczynski (GER) 271.80
10. Chiara Pellacani (ITA) 234.85


I tuffi di Elena Bertocchi


403B uno e mezzo ritornato carpiato 56.40 
105B doppio e mezzo avanti carpiato 61.10
203B uno e mezzo indietro carpiato 55.20
303B uno e mezzo rovesciato carpiato 51.60
5333D uno e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo 58.50


I tuffi di Chiara Pellacani


105B doppio e mezzo avanti carpiato 50.70
203B uno e mezzo indietro carpiato 42.55
303B uno e mezzo rovesciato carpiato 46.80
5333D uno e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo 46.80
403B uno e mezzo ritornato carpiato 48.00


Trampolino 3 metri sincronizzato - Finale
1. Zakharov-Kuznetsov (RUS) 427.71
2. Kvasha-Kolodiy (UKR) 426.96
3. Woodward-Heatly (GBR) 395.61
5. Marsaglia-Auber (ITA) 374.88


I tuffi di Marsaglia - Auber


201B un salto indietro carpiato 49.20
301B tuffo rovesciato carpiato 45.60
5337D salto mortale e mezzo rovesciato con tre avvitamenti e mezzo 72.45
107B triplo e mezzo avanti carpiato 69.75
5154B doppio e mezzo con due avvitamenti carpiato 70.38
405B doppio e mezzo ritornato carpiato 67.50


I convocati azzurri. Gabriele Auber (Marina Militare/Trieste Tuffi Edera), Elena Bertocchi (Esercito/CC Milano), Vladimir Barbu (Carabinieri/Bolzano Nuoto), Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto), Adriano Cristofori (Esercito/Carlo Dibiasi), Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene), Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi), Mattia Placidi (Fiamme Rosse/Carlo Dibiasi), Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto), Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma/Bolzano Nuoto). Nello staff il tecnico federale responsabile della squadra assoluta Oscar Bertone, il tecnico federale responsabile delle squadre giovanili Domenico Rinaldi, il tecnico federale Dario Vittorio Scola, il tecnico Lybuov Barsukova, i fisioterapisti Valentina Tisci ed Ernesto Vincenti, il medico Gianluca Camilleri e il giudice Piero Italiani.


Vai ai risultati ufficiali


Foto deepbluemedia.eu