Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei di Eindhoven Il saluto della Farinelli

News Sincro precedenti
images/joomlart/article/4e0b6b2d1e0e93f3d56f8900f3764e6b.jpg

A due giorni dall'inizio della rassegna continentale, il tecnico responsabile della Squadra, a casa perchè incita di 8 mesi, fa l'in bocca a lupo alle ragazze: "Lascio un gruppo maturo e consapevole delle proprie forze"

ROMA
Aspettando Alessandro con il pensiero ad Eindhoven. Roberta Farinelli, 38enne romana, tecnico federale responsabile degli esercizi a squadra della Nazionale di nuoto sincronizzato dal 2006, vivrà da casa le grandi emozioni dei Campionati Europei perchè incinta del secondogenito: "Sarà dura ma sono convita che le ragazze hanno raggiunto la consapevolezza per affrontare qualsiasi impegno agonistico - afferma - avrei voluto essere lì, ma l'ottavo mese di gravidanza mi impone di fermarmi. Lascio il gruppo, che alleno ormai da sei anni considerando tutta la trafila con la nazionale juniores, in buone mani: il Commissario Tecnico Laura De Renzis insieme ai suoi collaboratori sapranno ancora una volta ottenere il massimo dalle ragazze. Andiamo in Olanda per conquistare un podio importante, vista sopratutto l'assenza della squadra russa: in primis confermare le medaglie di bronzo di Budapest con squadra e combinato. Punteremo oltre che al risultato anche al punteggio che bisogna alzare in attesa della qualificazione olimpica che ci giocheremo a Pechino il prossimo aprile".
Chiusi col settimo posto i Mondiali di Melbourne, la Squadra ha cambiato il programma del libero e, coadiuvata dal coreografo statunitense Stephane Miermont, proporrà un esercizio completamente rinnovato che aspira a stupire ed impressionare: "Dopo il Fina Trophy di ottobre a Rio de Janeiro - prosegue Farinelli, che da atleta ha partecipato alle Olimpiadi di Atlanta '96 - abbiamo lavorato molto sul nuovo esercizio che si basa sulle musiche  "Lacrimosa Spiderman", "Art on ice" e "Tchaikovsky-remix". Il lavoro di Stephane, che sarà con noi alle qualificazioni olimpiche di Pechino, ha dato maggiore impatto scenico al programma che ora prevede ben cinque spinte. In Cina ad aprile ci saranno a disposizione tre posti per quattro squadre: Italia, Giappone, Spagna e Canada, con le asiatiche e le iberiche difficilmente raggiungibili".
Il tecnico Farinelli, perfezionista nel lavoro, parla infine della sua seconda gravidanza: "Rispetto alla prima questa non mi ha mai dato problemi - conclude - le ragazze si sono affezionate ad Alessandro e avevano sempre un momento di attenzione particolare per me soprattutto quando mi vedevano stanca. Non ho mai avuto problemi nel lavoro, pensate che il primogenito Matteo, di quattro anni, a soli due mesi l'ho portato con me agli Europei giovanili di Andorra nel 2003". In bocca al lupo ragazze!