Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei di Budapest L'Italia chiude quarta

News Sincro precedenti
images/joomlart/article/c8f4ce2ca53918d6f3313c7b0d62a614.jpg

Nella finale del libero combinato le azzurre ottengono 92.100 punti e restano ai piedi del podio. Ancora terza l'Ucraina, seconda la Spagna e prima la Russia campione d'Europa

BUDAPEST
Un altro quarto posto. Dopo quelli di squadra e duo, è arrivato anche nel libero combinato. Nella finale di questa sera, la gara che ha concluso il programma di sincronizzato dei XXX Campionati Europei, le azzurre hanno ottenuto 92.100 punti (45.800 di merito tecnico e 46.300 di impressione artistica) e sono finite ancora dietro all'Ucraina, terza con 94.100 (47.000 e 47.100). Ha vinto di nuovo la Russia, quarta medaglia d'oro su altrettante finali, che ha ricevuto 98.300 punti (49.100 e 49.200) e seconda è stata la Spagna con 97.000 (48.400 e 48.600). L'Italia non ha gradito i giudizi ricevuti in questi Europei ma accetta il risultato dell'acqua.  
“Le ragazze ce l'hanno messa tutta – dice il tecnico Roberta Farinelli – e faccio loro i complimenti perché hanno reagito benissimo alla delusione di ieri con la squadra. Purtroppo è accaduto quello che temevamo. Oggi c'è stato anche qualche problema con la musica che sott'acqua non si sentiva. Va considerato inoltre che la squadra sta subendo un ricambio generazionale e ha cominciato a lavorare  insieme da poco. Adesso rivedremo tutti gli esercizi per la Coppa del mondo. Le ragazze hanno bisogno di riposare un po' e il 24 agosto ci ritroveremo in collegiale”.
La delusione non cancella, però, la spettacolarità dell'esercizio: 4'39”8 in cui le azzurre hanno ripercorso la trama de Il Codice Da Vinci. Una parte di squadra a otto, due singoli, due doppi, una parte a quattro, un'altra in tre e la parte finale in dieci. Si parte con il primo dei due salti di Benedetta Re, si passano in rassegna i simboli, poi via, via il secondo salto, il doppio di Flamini e Lapi, il fiore, l'uscita conclusiva dall'acqua di Benedetta Re alzata al cielo dalle compagne. Candido il costume bianco con l'immagine della Monna Lisa stampata sul petto e i numeri ricamati sulla schiena. La coreografia è stata curata dal franco-americano Stephan Miermont, ex atleta di nuoto sincronizzato, campione nazionale di duo in Francia, coreografo della Nazionale di sincro degli Stati Uniti.     
Il capitano Manila Flamini passa in rassegna le sue compagne e le ringrazia tutte. “Federica Bellaria, Camilla Cattaneo, Giulia Lapi, Alessia Nicotra, Mariangela Perrupato, Benedetta Re, Dalila Schiesaro, Sara Sgarzi e Cristina Tempera. Sapevamo in partenza che sarebbe stato difficile fare più di 94.100 (il punteggio riconosciuto alle ucraine, ndr) ma ci abbiamo provato con tutte noi stesse. Questo esercizio lo abbiamo cominciato a preparare a dicembre. Ci piace molto. Peccato”. Anche le ucraine indossavano un costume bianco, come fossero dieci spose-sirene che danzano nell'acqua. Il loro spettacolo è stato il primo del programma (le azzurre sono uscite come penultime) ed è durato 4'33”0. D'effetto anche il loro.  
 
Risultati completi


XXX CAMPIONATI EUROPEI SINCRONIZZATO - Finale Combinato
Finale del Libero Combinato - 8 agosto

1. Russia 98.300
2. Spagna 97.000
3. Ucraina 94.100
4. Italia 92.100
5. Grecia 88.500
6. Bielorissia 85.500
7. Rep. Ceca 84.500
8. Olanda 83.400
9. Ungheria 79.600
10. Polonia 73.500

Massimo Cicerchia
Nostro inviato