Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Adelizzi a Mosca Un solo da applausi

News Sincro precedenti
images/joomlart/article/2fa0e31d665d3d11b9f9062afab0a18b.jpg

Ottima performance dell'ex azzurra, bronzo ai Mondiali di Roma 2009, al Trofeo Fina. La sua esibizione fuori gara è piaciuta al pubblico. Ad accompagnarla c'era il DT della Nazionale di sincronizzato De Renzis

MOSCA
Il FINA Trophy è tornato nella sua prima sede, l'Olimpiskyi Complex di Mosca e ha ritrovato una grande protagonista del nuoto sincronizzato internazionale. Insieme alla campionessa mondiale Natalia Ischenko, alle soliste Ukraina Ananasova e Nipponica Mitsui, la nostra Beatrice Adelizzi e' tornata in acqua per una esibizione di altissimo livello.
L'ex azzurra, che dopo la conquista della storica medaglia di bronzo nel singolo ai Mondiali di Roma 2009 aveva deciso di ritirarsi dall'attività agonistica per concentrarsi sugli studi universitari, è apparsa in ottima forma e ha presentato un esercizio molto intenso, applauditissimo dal pubblico. Sfruttando il formato inusuale del FINA trophy, che consente l'utilizzo di attrezzi, Bea ha stupito il pubblico moscovita presentandosi divisa a metà, una parte nera e una bianca e articolando la propria performance intorno ad un cerchio argentato.
Bea si e' detta soddisfatta e il direttore tecnico della Nazionale di nuoto sincronizzato Laura de Renzis, che l'ha accompagnata in questa kermesse russa, lo è stata altrettanto. Entrambe hanno ricevuto complimenti dagli altri allenatori per la tecnica dell'esercizio, l'impressione artistica e la scelta della musica (Nothing Else Matters dei Metallica). 
Il FINA Trophy, fin'ora comandato dalla Spagna, che ha sfoderato una creatività veramente fuori dal comune, si conclude oggi con l'esercizio combinato. Oggi stesso rientrano le azzurre in Italia.
 
Vai alla presentazione