Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Mondiali di Shanghai Cerruti, esordio tra le star

News Sincro precedenti

A 17 anni Linda è nona al mondo. Nella finale del solo tecnico ha ottenuto 88.300 punti. "Sono emozionata e felice". Medaglia d'oro alla russa Ishchenko, argento alla cinese Huang e bronzo alla spagnola Fuentes

SHANGHAI
Per la sua prima giornata mondiale ha indossato un costume dai colori vivaci. Inserti rossi, verdi, gialli e un luccichio di strass. “L'abbiamo scelto come segno di forza”, spiega la coordinatrice delle squadre Nazionali Patrizia Giallombardo. Neanche la febbre (quasi 38°) ha frenato il suo entusiasmo. “Una volta in acqua non mi ha più dato fastidio”.
Linda Cerruti è entrata in vasca alle 19.13, era la quarta in ordine di apparizione. Tra le dodici finaliste era la più giovane. Ha completato l'esercizio in 2'13”4, un secondo in più rispetto al preliminare, e ha confermato il nono posto di questa mattina. Ha ricevuto 88.300 punti: 44.100 per l'esecuzione e 44.200 per l'impressione artistica. Si è mossa con eleganza, mostrando quella mobilità di gambe che la caratterizza. “Quella è una qualità innata, la natura è stata generosa con lei”, sorride il tecnico federale Roberta Farinelli.
Quando è uscita dall'acqua per ricevere il voto della giuria era emozionata e felice. Sorrideva, guardandosi attorno, alzando gli occhi verso il tabellone, e intanto riprendeva fiato. Poi l'applauso del pubblico di Shanghai, composto e sportivo, e il saluto delle compagne di squadra che l'hanno seguita dalla tribuna. In Nazionale sono tutte entusiaste di lei. “Linda ha concluso meglio rispetto a questa mattina - dice il direttore tecnico Laura De Renzis – e la febbre non ha influito sulla sua prestazione. Sta migliorando col passare delle gare. Nel solo libero del 20 luglio potrebbe fare ancora meglio, forse salire anche una posizione in classifica”.
“Tecnicamente è cresciuta – continua la coordinatrice delle squadre Nazionali Patrizia Giallombardo – e l'obiettivo di quest'anno l'abbiamo raggiunto. Il prossimo anno dovrà migliorare la parte superiore del corpo e i movimenti artistici delle braccia. Questo Mondiale deve essere per lei un punto di inizio. La base è buona. Con lei partiamo già da un livello alto data la giovane età e con le sue qualità e 4/5 anni di lavoro, può arrivare a vincere una medaglia europea e mondiale”.
Linda è emozionata. “Ho tante persone alle quali dedicare questo esordio mondiale e per non far torto a nessuno lo tengo per me. Sono molto felice. Non ci avrei mai creduto. Fino a quattro anni fa non facevo neanche il singolo. La febbre? Ho avuto fino a 37.8 ma a un certo punto non mi dava più fastidio. Il solo libero? Certamente mi sentirò più tranquilla nell'esecuzione, perché l'ho preparato di più, e potrei ottenere un punteggio migliore, mentre salire la classifica sarà più difficile. Domani mi alleno regolarmente e per festeggiare aspetto la fine delle gare”.
Linda Cerruti fino alla categoria ragazze non aveva mai fatto il singolo. Ha iniziato all'età di 14 anni e mezzo e ha acquisito fiducia in se stessa dopo la sua prima medaglia agli Europei juniores del 2010 a Tampere (bronzo). “Non credevo di poter diventare una singolista – dice Linda – quasi mi vergognavo a nuotare sola. Adesso invece mi piace moltissimo”.
Prima e campionessa mondiale la russa Natalia Ishchenko con 98.300, seconda la cinese Huang Xuechen con 96.500 e terza la spagnola Andrea Fuentes con 95.300.
  
Vai ai risultati completi
 
Vai allo Speciale Mondiali 

XIV CAMPIONATI MONDIALI, SHANGHAI 16-31 LUGLIO 2011 Risultati finali 2^ giornata
Solo Tecnico - Finale

1. Natalia Ischenko (Rus) 98.300
2. Xuechen Huang (Chn) 96.500
3. Andrea Fuentes (Esp) 95.300
9. Linda Cerruti (Ita) 88.300

Massimo Cicerchia
Nostro inviato