Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Natale dello sportivo con Manila Flamini

Sincro
images/joomlart/article/acea324926588388a5d348b680fd143f.jpg

La campionessa del mondo di nuoto sincronizzato, che a Budapest ha conquistato tutti con il duo tech mixed "A scream from lampedusa" in coppia con Giorgio Minisini, è stata ospite del Comune di Cadeo nella tradizionale giornata dedicata allo sport e alla solidarietà. L'azzurra, capitano della Nazionale, ha trascorso l'intera giornata del 14 dicembre con i ragazzi della comunità di Cadeo e Roveleto che insieme alle discipline sportive (il nuoto è tra le più diffuse) svolgono attività formativa, incontri di gruppo e dosposcuola, seguiti dagli operatori scolastici. Circa 450 persone, tra ragazzi e familiari, hanno condiviso il gioco a quiz sui temi sportivi, la cena conviviale e un incontro-confronto sui temi sociali e cultulrali di maggiore attualità. "Manila Flamini è stata quella che ha ricevuto più domande, centinaia e centinaia" come sottolinea don Umberto Ciullo, parroco di Cadeo e Roveleto, che dirige la parrocchia di Santa Teresa. La campionessa del mondo, tesserata per Fiamme Oro Roma e Aurelia Nuoto Unicusano, allenata dal tecnico federale Roberta Farinelli, in Nazionale dal 2003, si è raccontata a 360° suscitando interesse di grandi e piccoli; tra le domande più frequenti quelle attinenti l'esercizio con il quale ha vinto la medaglia d'oro ai campionati del mondo ungheresi insieme a Minisini; tema scelto per raccontare la tragedia dei migranti che sfidano il mare, rischiando ogni giorno la propria vita e quella dei loro familiari per fuggire alla guerra, alla fame e alle persecuzioni politiche e religiose. Ospiti, insieme a Manila Flamini, l'ex calciatore Maurizio Ganz, il tennista ed ex campione italiano di doppio Giuseppe Montenet e il rugbista della Nazionale Andrea Lovotti. Tra le iniziative del "Natale degli sportivi", giunto alla terza edizione, una lotteria per raccogliere fondi da destinare all'associazione Dinamo Camp che sostiene e promuove attività sporive rivolte a ragazzi diversamente abili e con gravi malattie croniche.