Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei. Italsincro: "Siamo pronte"!

Sincro
images/joomlart/article/7b49730d028c0549614c723ec9e19456.jpg

Alle ore 9 lo start. Nella piscina indoor Schwimm-und Sprunghalle di Berlino iniziano domani i campionati europei di nuoto sincronizzato. Prima gara, solo tecnico con Linda Cerruti che parte quindicesima in ordine di apparizione. Negli ultimi tre anni è stata argento agli Eurojunior di Belgrado 2011, quinta agli Europei di Eindhoven 2012, terza alle Universiadi di Kazan 2013 e ottava ai Mondiali di Barcellona 2013. Quella di domani è anche la giornata più impegnativa. Alle 15 c’è il duo tecnico con Cerruti-Ferro decime e alle 19 è prevista la squadra tecnica con le azzurre ancora decime in uscita. In palio ci sono punti pesanti per l’ingresso in finale e nel sincronizzato la prima impressione resta sempre il biglietto di visita più importante.
Gli obiettivi azzurri sono dichiarati: 1 medaglia nel combo e salire di livello in tutti gli esercizi. L’Italia è uscita dagli ultimi Mondiali con l’etichetta di Nazione in crescita”, spiega il consigliere federale e team leader del sincronizzato azzurro Antonio De Pascale. “A Barcellona – continua – abbiamo dimostrato un miglioramento complessivo rispetto agli anni precedenti e non soltanto per aver superato il Canada ma anche tecnicamente in tutti gli esercizi. Arriviamo a questi Europei consapevoli di aver svolto un buon lavoro e con l’obiettivo di avvicinarci il più possibile a Spagna e Ucraina con singolo, duo e squadra e di salire sul podio con il combo”. Il libero combinato azzurro in Europa è già stato d'argento a Madrid 2004 e Eindhoven 2008 e di bronzo a Budapest 2006 e Eindhoven 2012.
La Russia, che è ancora un gradino al di sopra di tutte le altre europee, non presenta tradizionalmente il libero combinato nel suo repertorio, cosicché per le azzurre si presenta un’ottima occasione da sfruttare. Le nostre avversarie tradizionali, insieme a Russia, Spagna e Ucraina, sono la Francia, la Grecia nel solo e duo e la Gran Bretagna che finora ci siamo lasciate alle spalle.
I presupposti per far bene ci sono tutti. “Ho trovato le atlete più mature rispetto all’anno scorso – sottolinea De Pascale – e con una maggiore capacità di assorbimento dei carichi di lavoro. Sono consapevoli delle loro possibilità e, sebbene con la naturale tensione pre-gara, dimostrano attenzione e tranquillità. Posso dire la stessa cosa per lo staff tecnico che negli ultimi anni ha trovato un equilibrio maggiore e la capacità di sfruttare al meglio le differenti qualità e conoscenze professionali”.    


CRITERI E PUNTEGGI. Accedono alle finali le prime 12 squadre e i primi 12 doppi e singoli delle eliminatorie; la classifica delle eliminatorie si ottiene dalla somma del 50% del punteggio ricevuto nell’esercizio tecnico e del 50% di quello ricevuto nel libero. I punteggi conseguiti nelle finali vengono sommati a quelli ottenuti negli esercizi tecnici per la definizione della classifica finale. 

 

FORMAZIONI, MUSICHE E COREOGRAFIE. Tutti gli esercizi sono nuovi, ad eccezione della squadra libera e del duo libero. 

SOLO TECNICO (Cerruti, riserva Flamini): coreografie ideate da Virginie Dedieu, canzone “O amore tu” cantata da Albano e Dulce Pontes. SOLO LIBERO (Cerruti, riserva Flamini): coreografie ideate da Virginie Dedieu, aria “Nessun dorma” di Pavarotti.

DUO TECNICO (Cerruti-Ferro, riserva Deidda): musica popolare napoletana “Tarantella di Masaniello”. DUO LIBERO (Cerruti-Ferro, riserva Deidda) musica dal “Barbiere di Siviglia” già presentata a Barcellona.

SQUADRA TECNICA (Bozzo, Cattaneo, Cerruti, Deidda, Ferro, Flamini, Perrupato, Sgarzi; riserve Schiesaro, Callegari, Sala, Pezone) musica “Il volo del calabrone” di Korsakov. SQUADRA LIBERA (Bozzo, Cattaneo, Callegari, Deidda, Flamini, Perrupato, Schiesari, Sgarzi; riserva Ferro, Cerruti, Sala, Pezone) ancora il tema del “Macbeth” con alcune varianti.

LIBERO COMBINATO (Bozzo, Callegari, Cattaneo, Cerruti, Deidda, Ferro, Flamini, Perrupato, Schiesaro, Sgarzi; riserve Sala, Pezone) nasce da un’idea coreografica di Anastasia Ermakova, musica da “Scherazade” di Korsakov.

 

SEQUENZA LIBERO COMBINATO (10 atlete e 4’43” di esercizio). Si comincia con una spinta e si parte in 10, poi in 8 fanno gambe, seguono duo e singolo mentre le altre fanno delle figure di contorno; si riparte in 10 con tre spinte in piedi, poi 6 si esibiscono e 4 sono ferme, poi il contrario; nella terza parte ancora in 10, quindi il doppio e di nuovo in 10 per la chiusura.

SQUADRA AZZURRA E CLUB DI APPARTENENZA
Elisa Bozzo (Marina Militare/Aurelia Nuoto Unicusano)
Beatrice Callegari (Marina Militare/Veneto Banca Montebelluna)
Camilla Cattaneo (Fiamme Oro Roma/Carisa Savona)
Linda Cerruti (Marina Militare/Carisa Savona)
Francesca Deidda (Fiamme Oro Roma/Carisa Savona)
Costanza Ferro (Marina Militare/Carisa Savona)
Manila Flamini (Fiamme Oro Roma/Aurelia Nuoto Unicusano)
Mariangela Perrupato (Fiamme Oro Roma/Aurelia Nuoto Unicusano)
Alessia Pezone (Fiamme Oro Roma)
Federica Sala (Sincro Seregno)
Dalila Schiesaro (Fiamme Oro Roma/Carisa Savona)
Sara Sgarzi (Fiamme Oro Roma/UISP Bologna) 



STAFF TECNICO. Composto dal commissario tecnico Patrizia Giallombardo, dai tecnici federali Giovanna Burlando, Roberta Farinelli e Yumiko Tomomatsu, dal team leader Antonio De Pascale, dal medico Gianfranco Colombo e dal fisioterapista Alessandro Capaccione. Ha collaborato nella fase di preparazione il tecnico Anastasia Ermakova.
  

PROGRAMMA GARE

13 agosto: ore 9.00 solo tecnico, ore 15 duo tecnico, ore 19 squadra tecnica

14 agosto: ore 10 preliminari duo libero, ore 18 preliminari squadra libera

15 agosto: ore 10 preliminari solo libero, ore 18 preliminari libero combinato

16 agosto: ore 10 finale duo libero, ore 18 finale squadra libera

17 agosto: ore 10 finale solo libero, ore 18 finale libero combinato

Foto A.Staccioli/Deepbluemedia.eu