Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Italsincro al lavoro. Nasce il duo misto

Sincro
images/joomlart/article/e4e22e6564732c6165a1e66bb8415624.jpg

Tutto in un colpo solo! Come un doppio salto mortale! A 18 anni la prima convocazione nella Nazionale maggiore di nuoto sincronizzato e l'estate prossima l'esordio ai campionati del mondo. Il sogno di Giorgio Minisini si è avverato. La decisione della Federazione internazionale di inserire dal 2015 il doppio misto nel programma tecnico e libero delle gare mondiali ha aperto le porte a nuovi orizzonti e nuove ambizioni anche in casa Italia. Giorgio Minisini parteciperà alla prima settimana del collegiale della Nazionale di sincronizzato, in programma al Centro Federale di Pietralata a Roma dall'8 al 20 dicembre. In quell'occasione proverà gli esercizi con tutte le ragazze fino a trovare quelle più adatte a lui. "Per il tecnico vogliamo individuare una ragazza che abbia le sue stesse caratteristiche – spiega il CT azzurro Patrizia Giallombardo – quindi forza ed esplosività, per il libero invece c'è bisogno una figura molto femminile che possa esaltare al meglio la differenza tra uomo e donna. L'optimum sarebbe trovare una ragazza che abbia tutte queste caratteristiche insieme". La musica non sarà sicuramente il Romeo e Giulietta, "troppo scontato – continua Giallombardo – e inflazionato, cerchiamo un'idea nuova". E' probabile che venga disegnata una coreografia adatta a loro. "Inizieremo a lavorare sul duo misto libero l'11 gennaio 2015", annuncia il CT Patrizia Giallombardo. Obiettivo Kazan 2015.
Per il collegiale a Pietralata sono state convocate 11 ragazze dall'8 al 20 dicembre e Giorgio Minisini (Olgiata 20.12) fino al 13 dicembre. Le ragazze sono Elisa Bozzo e Cristina Tempera (Marina Militare/Aurelia Nuoto), Beatrice Callegari (Marina Militare/Montebelluna Nuoto), Camilla Cattaneo e Dalila Schiesaro (Fiamme Oro/Carisa RN Savona), Francesca Deidda (Fiamme Oro/Promogest), Manila Flamini, Mariangela Perrupato e Alessia Pezone (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto), Federica Sala (Sincro Seregno) e Sara Sgarzi (Fiamme Oro/Uisp Bologna). Nello staff il commissario tecnico Patrizia Giallombardo, i tecnici Roberta Farinelli, Giovanna Burlando e Rossella Pibiri, il medico Gianfranco Colombo, il preparatore atletico Annabella Cinti, il preparatore acrobatico Adolfo Lampronti e il preparatore di apnea Alessandro Vergendo.


Giorgio Minisini è nato a Roma il 9 marzo 1996 e risiede a Ladispoli, dove ha iniziato il nuoto sincronizzato nella piscina del Gabbiano quando aveva 6 anni. A 10 si è trasferito al Village Fitness Club di Cerveteri e a 15 all'Olgiata 20.12, società con la quale è tuttora tesserato e in prestito alla SNC Civitavecchia (qui ha iniziato anche l'attività di allenatore). La prima allenatrice è stata la mamma Susanna De Angelis, ex atleta di sincronizzato; il tecnico attuale è Rossella Pibiri. Si può dire che sia figlio d'arte: papà Roberto, da sempre nel mondo dell'acqua, è giudice internazionale di nuoto sincronizzato. Nel 2009 Minisini ha partecipato per la prima volta ai campionati italiani di categoria e nel 2014 ha vinto la medaglia di bronzo nel libero combinato con il suo club. Da singolista ha partecipato ai campionati assoluti open americani di Henderson (vicino Las Vegas) nel luglio 2014 classificandosi al terzo posto. Nella sua giovane carriera può già vantare di essersi allenato con Bill May e Maurizia Cecconi. Anche suo fratello Marco, di due anni più grande, si era avvicinato al nuoto sincronizzato ma successivamente si è dedicato alla pallanuoto. Giorgio, invece, oltre al sincro ha praticato il taekwondo.