Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Workout Live. Le stelle del sincro in diretta streaming

Sincro
images/large/PHOTO_sincro.jpg

Tutti in casa. Si spera ancora per poco. Nell’attesa di riprendere ciascuno le proprie attività, proseguiamo a rispettare le regole per il bene comune. Il mondo dell’acqua, come tutti, si adegua e aspetta il via per ripartire. Bisogna però tenere occupata la mente e allenato il fisico. Ecco, quindi, che in questa lunga quarantena sono molte le iniziative promosse dagli stessi atleti.
Work out Live, in programma domenica 3 maggio dalle 17.00 sul canale YouTube Inside Synchro, è un evento nato dall’idea comune dei principali campioni di nuoto sincronizzato di unificare gli allenamenti che ciascuno di loro, da solo o collegato in chat di gruppo, sostiene nella propria casa. “Da un semplice allenamento a secco è scattata la proposta di farlo diventare un evento internazionale”, dice Giorgio Minisini, campione del mondo a Budapest 2017 nel misto tecnico e vice campione mondiale a Gwangiu 2019 sempre in coppia con Manila Flamini, tra i protagonisti dell’iniziativa, insieme alla singolista azzurra Linda Cerruti, argento a Gwangiu negli highlight.
Il progetto è stato sviluppato dalla spagnola Andrea Fuentes (campionessa del mondo con il combinato a squadre a Roma 2009, cinque volte campionessa d’Europa e tre argenti e un bronzo olimpico con duo e squadra tra Pechino 2008 e Londra 2012) e la singolista francese Virginie Dedieu (tre volte campionessa del mondo dal 2003 al 2007, cinque volte campionessa europea e bronzo olimpico nel duo a Sydney 2000) e prevede una serie di allenamenti video, sostenuti da 28 atleti di 21 nazioni. “Durerà un’ora e un quarto circa - spiega Minisini - in cui ciascuno di noi proporrà esercizi specifici di un gruppo muscolare. Si tratta di esercizi a secco tra quelli che usiamo fare solitamente e che ci siamo assegnati precedentemente” Nello specifico Giorgio eseguirà la parte di addominali e forza e Linda si esibirà nella fase di scioltezza ed estensione delle punte.
Da quando è iniziata questa quarantena atleti e staff della nazionale di sincro sono rimasti sempre in contatto. “Con le ragazze ci alleniamo in streaming da un mese e mezzo -  racconta Minisini - Per le video chiamate utilizziamo Zoom. Partecipano anche i tecnici, che osservano e successivamente intervengono per le correzioni. Gli allenamenti durano circa un’ora e mezza e ne facciamo anche tre al giorno. A volte intervengono degli ospiti, l’ultima è stata Natalia Titova che ha tenuto una lezione di danza molto interessante”.
“Facciamo del nostro meglio per mantenere il punto - continua Giorgio nazionale - Dopo lo stop, il programma è stato rivoluzionato ma in qualche modo gli allenamenti collegiali proseguono. Non vediamo l’ora di tornare in acqua, non sappiamo ancora dove e quando, ma una cosa è certa: ci teniamo allenati il più possibile. Una volta in piscina, ci vorrà un po’ di tempo per ritrovare l’acquaticità”.
“Si, quella la si perde subito - aggiunge Linda - A me, per esempio, bastano pochi giorni e sono dell’idea che a questo punto stare fuori dall’acqua un mese o due non faccia molta differenza. Sarà un po’ come tornare da una vacanza estiva. In questo periodo stiamo lavorando tanto sul piano fisico e fortunatamente posso dire di non essermi annoiata mai finora. Certo l’acqua mi manca, come manca a tutti e tutte noi. Non sono mai stata per così tanto tempo fuori dall’acqua”.
“Questa quarantena - continua Cerruti - ci sta facendo capire sempre di più quanto il nostro mondo sia una grande famiglia. Mi riferisco a livello mondiale. Siamo tutti costantemente in contatto fra noi. Condividiamo gli allenamenti su Zoom tutti i giorni: due volte a settimana con la Grecia, una volta a settimana abbiamo appuntamento con le ragazze di Stati Uniti, Australia, Francia e Repubblica Ceca. L’ultimo allenamento lo abbiamo svolto con Israele. Così facendo troviamo anche stimoli diversi: ci aiutiamo e motiviamo a vicenda. Con questo spirito è nata l’iniziativa del Work out Live, con cui renderemo visibile a tutti i nostri allenamenti quotidiani. Sono rappresentati tutti i continenti e questa ritengo che sia una grande conquista del nostro sport, soprattutto in questo periodo storico”.