Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei. Minisini-Flamini d'argento tecnico

Sincro
images/joomlart/article/24ed7f43d2284ad14bb2db04db596891.jpg

Giorgio Minisini e Manila Flamini dopo il mondo si prendono anche mezza Europa. Questa volta sono secondi, ma consapevoli che la distanza con la Russia non c'è. A Budapest vinsero gli azzurri, stavolta i russi per un "barracuda" di troppo.
Il loro conosciutissimo "Urlo da Lampedusa" - che ha conquistato l'opinione pubblica e vinto la storica prima medaglia d'oro del nuoto sincronizzato ai campionati del mondo il 17 luglio 2017 - a Glasgow vale l'ottava medaglia d'argento dell'Italia ai campionati europei. Riceve 88.6973 punti (24.8000 per l'esecuzione, 35.4973 per gli elementi e 26.9000 per l'impressione artistica) e ne varrebbe di più senza quel maledetto errore. "Rivedremo il video della gara - sottolinea Manila - Vogliamo capire se il nostro errore è stato determinante o se c'è stata una propensione della giuria verso la Russia che lo scorso anno abbiamo battuto. Speravamo di partire con una medaglia d'oro. In allenamento li avevamo visti e sembravano battibili. Obiettivamente non crediamo che abbiano più di noi. Quindi dispiace". Col punteggio di Budapest (90.2979) gli azzurri avrebbero vinto di nuovo e sembrava un obiettivo raggiungibile avendo perfezionato l'esercizio attraverso una stagione dedicata anche ad avvicinare le sensibilità della giuria.

La coppia russa Mayya Gurbanberdiev e Aleksandr Maltesev è prima con 89.5853 punti, meno di quanti ne avevano ottenuti l'anno scorso in Ungheria con Mikhaela Kalancha (90.2639). Ma bastano per vincere. Rimangono alle spalle degli azzurri, ben lontani, gli spagnoli Berta Ferreras e Pau Ribes Culla che si fermano a 82.3217 (dopo gli 84.3336 con cui si erano classificati quinti a Budapest).
"Il sincro è uno sport partiolare - prosegue Minisini - a Budapest eravamo nettamente sopra alla Russia, qui abbiamo sbagliato un elemento. Il risultato rammarica perchè è più basso del punteggio del mondiale, malgrado il lavoro svolto in stagione. Abbiamo lavorato sull'esercizio, ascoltato i suggerimenti dei giudici, siamo cresciuti. Però abbiamo sbagliato e forse siamo stato penalizzati troppo". Minisini e Flamini tornano in gara martedì 7 agosto. Rivincita lanciata. Entrambi tesserati con Fiamme Oro Roma e Aurelia Nuoto Unicusano, allenati Giorgio da Rossella Pibiri e Manila da Roberta Farinelli, si esibiscono per la prima volta in coppia anche nel free mixed. Sulle note di "The Duel Drum & Piano" di Balazs Havasi con la coreografia di Anastasia Ermakova e Miermont Stephan.

Il podio del duo tecnico mixed

1. Mayya Gurbanberdiev/Aleksandr Maltesev (RUS) 89.5853
2. Manila Flamini/Giorgio Minisini (ITA) 88.6973
3. Berta Ferreras/Pau Ribes Culla (ESP) 82.3217


foto di Pasquale Mesiano / deepbluemedia.eu