Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Mondiali. Combo quarto. Stasera gran finale

Sincro
images/joomlart/article/986be254933f6854b9d8b728802e68f3.jpg

E’ un quarto posto che riempie d’orgoglio e di soddisfazione, un punteggio che gonfia di gioia il cuore delle dodici ragazze del libero combinato, riserve comprese, un risultato che ripaga team e staff delle migliaia di ore di allenamento. Un anno di lavoro per nove giorni di gare. Il bello dello sport è anche questo e quando affronti un mondiale al top, diventa meraviglioso. Il combo azzurro è quarto in finale con 91.6667, a 1.5 dal Giappone che è bronzo con 93.2000. Gap ridotto di molto e tra due anni si potrà anche pensare al sorpasso. Come lo è stato con la Spagna, che ci sta alle spalle anche nel team free e nel team tech ed è alla nostra portata nel doppio tecnico e libero. La Cina conquista la sua prima medaglia d’oro nel sincro di Budapest 2017 con 96.1000 (6 ori sono della Russia e uno dell’Italia con il duo Minisini-Flamini) e l’Ucraina è d’argento con 94.0000. Spagna quinta con 90.6667 e poi tutte le altre.
Quarte al mondo e seconde in Europa. Beatrice Callegari, Domiziana Cavanna, Linda Cerruti, Francesca Deidda, Costanza Di Camillo, Costanza Ferro, Manila Flamini, Viola Musso, Alessandra Pezone e Federica Sala (riserve Gemma Galli e Enrica Piccoli) hanno gareggiato, ma verrebbe da dire “volteggiato”, sulle note di “Dolphins” di Luca Contini e Girolamo Deraco, due eccellenze del panorama creativo lucchese, due talenti nostrani che si presentano al grande pubblico e con la coreografia di Anastasija Ermakova, russa, ex stella del sincro internazionale e quattro volte medaglia d’oro ai Giochi Olimpici.
Manila Flamini è l’ultima a tuffarsi in acqua e raggiungere le compagne che attendono lei per dare il via all’esercizio, che consiste nella alternanza di singoli, doppi, trio e squadra. Ricevono nel dettaglio 27.6000 per l’esecuzione, 36.6667 per l’impressione artistica e 27.4000 per la difficoltà degli elementi. “Sono state bravissime – esulta il direttore tecnico della Nazionale Patrizia Giallombardo - hanno nuotato benissimo, meglio di giovedì sera nella routine, mettendoci tutte se stesse. Le ragazze sono un gruppo straordinario che si è compattato, sostenendosi l’una con l’altra. Vedere la propria squadra coesa e con l’obiettivo comune è il miglior risultato che un tecnico possa desiderare. Il bilancio di questo mondiale è sicuramente positivo e c’è ancora la finale di questa sera con Perrupato e Minisini nel mixed free”.
Alle 19 ultimo appuntamento nel suggestivo impianto del Varosliget Park con la finale del misto libero dove Giorgio Minisini e Mariangela Perrupato sfidano i russi Mikhaela Kalancha e Aleksandr Maltsev e gli statunitensi Bill May e Kanako Kitao Spendlove con il loro “Paradiso perduto”.

FIN 20170722 AS STA 0462


Finale libero combinato
1. Cina 96.1000
2. Ucraina 94.0000
3. Giappone 93.2000
4. Italia 91.6667


Risultati completi


Foto Andrea Staccioli/Deepbluemedia.eu