Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Master 2015 trofeo SKODA. Report 3^ giornata

Master
images/joomlart/article/b69c0e2515f1495aac4825f224dd5516.jpg

La giornata di venerdì prende avvio con i 200 stile libero che vedono alla partenza 240 donne e 467 uomini. I risultati, solo apparentemente non in linea con le prestazioni a cui si era abituati dai giorni precedenti, registrano il record italiano di Federico Filosi nella categoria degli M25 con 1'57"38 e ben 3 primati nazionali avvicinati di pochi centesimi nelle categorie M35, M40 e M50. La mattina è proseguita con lo svolgimento dei 50 dorso a cui hanno preso parte 355 atleti che hanno fatto segnare 3 nuovi record italiani: Barbara Lang M65 42"99, Giuseppe Avellone M70 che migliora il suo precedente con 38"79, Claudio Tomasi M65 che conclude la gara con il tempo di 35"23.
Le prestazioni hanno una impennata nel pomeriggio con il record del mondo di Daniela De Ponti (M50) che nei 50 farfalla della sua categroia fa fermare i cronometri dopo 30"16. Hanno fatto corona al record mondiale di Daniela, i record nazionali di Antonio D'Oppido M70 50 farfalla 34"11, Rico Rolli M50 50 farfalla 27"16 e Carole Smith M60 50 farfalla 38"43.
La sessione pomeridiana, oltre ai quasi 600 partenti nei 50 farfalla, ha visto scendere in acqua 440 master per i 200 rana, gara aperta dal 92enne Mario De Giampietro. In questa gara non è stato registrato alcun nuovo primato. Ha chiuso la giornata la kermesse della staffetta 4x50 mistaffetta mista. Proprio di kermesse si può parlare visto il coinvolgimento di ben 250 formazioni, dalla categoria 320 (media 80 anni!) alla categoria M100. Anche qui si segnalano i record nazionali di Flaminio Sporting Club (M320) 4'20"26, Malaspina Sporting Club (M280) 2'53"65, Master AICS Brescia (M100) 1'58"17, a cui si deve aggiungere il quasi record del Centro Nuoto Bastia che non fa segnare il nuovo limite della categoria M200 per 32 centesimi.

Risultati completi