Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Master. D'Auria colto da malore. Le condoglianze

Federazione

Un improvviso malore si è portato via Roberto D'Auria, esperto nuotatore master di lunghe distanze. Il tragico evento è avvenuto al Lago di Scanno, al termine della 3 chilometri valida per il campionato italiano master. L'atleta M55, nato nel 1964 e tesserato per la società romana Zero9, ha perso conoscenza dopo l'arrivo. Vani gli immediati soccorsi del medico di gara, coadiuvato da altri colleghi, anche cardiologi, iscritti o presenti alla manifestazione. L'utilizzo dei defibrillatori, le tecniche di compressione, respirazione bocca a bocca e l'intervento dell'ambulanza, che ha trasportato l'atleta all'ospedale di Sulmona, non sono riusciti a salvare la vita al nuotatore, che peraltro sabato aveva vinto la 5 chilometri e si era piazzato secondo sul miglio.
Increduli e addolorati, il presidente della Federnuoto Paolo Barelli, i presidenti onorari Lorenzo Ravina e Salvatore Montella, i vice presidenti Andrea Pieri, Francesco Postiglione e Teresa Frassinetti, il segretario generale Antonello Panza, i consiglieri e gli uffici federali e tutti il movimento acquatico formulano le più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici, ai conoscenti e alla società Zero9.