Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Eventi Nuoto

16
Feb
2019
1ª tappa Grand Prix d'Inverno: Meeting del Titano - (vasca 50m)





01
Mar
2019
2ª tappa Grand Prix d'Inverno: VIII Trofeo Città di Milano - (vasca 50m)





15
Mar
2019
Criteria Nazionali Giovanili - (vasca 25m)





02
Apr
2019
Campionato Italiano Assoluto - (vasca 50m)





Venerdì, 13 Aprile 2018

UnipolSai. Brava Fede. Già in 30 a Glasgow

Matteo Rivolta e Piero Codia si confermano nei 100 farfalla, così come Luca Pizzini nei 200 rana e Matteo Restivo nei 200 dorso. Lucrezia Raco e Filippo Megli crescono nei 50 e 200 stile libero. Tre regine nei 200 farfalla e un'infinita Federica Pellegrini che nei 100 dorso trascina la neo primatista italiana Margherita Panziera. Questi sono i protagonisti della penultima giornata dei campionati assoluti primaverili di nuoto UnipolSai, in svolgimento allo Stadio del Nuoto di Riccione. Diventano così trenta i biglietti per i campionati europei di Glasgow. 
Prenotano un posto sull'aereo per la capitale scozzese Matteo Rivolta e Piero Codia nei 100 farfalla. Il 27enne di Milano - tesserato per Fiamme Oro e allenato da Mirko Nozzolillo - nuota in 51''89 che vale la sesta prestazione mondiale stagionale. Il primatista italiano di Trieste, ma di casa a Roma - tesserato per Esercito e CC Aniene - chiude con un centesimo in più e il settimo tempo iridato dell'anno. "Sono contento per il titolo e la qualificazione - afferma l'atleta meneghino, bronzo europeo a Debrecen 2012, nonché oro e argento continentale in vasca corta a Copenaghen 2017 e Netanya 2015 - Avere a fianco Piero è sempre uno stimolo e sono contento anche per lui". Soddisfatto anche Codia: "Era importante strappare il pass. Forse ho sbagliato qualcosa nella vasca di ritorno, ma va bene". Alle spalle dei due azzurri, Federico Burdisso (Tiro a Volo) che, dopo il titolo con record europeo juniores nella distanza doppia, chiude con il personale 52''58, che lo proietta al nono posto tra i performer azzurri.
Doppio pass per Glasgow anche nei 100 dorso. Federica Pellegrini si impone in 1'00''03, seconda prestazione italiana all time, che ritocca di sei centesimi l'1'00''09 siglato in batteria, che aveva a sua volta abbassato l'1'00''56 nuotato ad Atlanta nel marzo scorso. La campionessa di tutto - allenata dal tecnico federale Matteo Giunta e tesserata per CC Aniene - passa 29''56 ai 50 con una vasca di ritorno in 30''47. "Peccato per questi centesimi che non mi fanno scendere sotto al minuto, ma sono felicissima - spiega la 29enne di Spinea - Mi diverte molto il dorso e adesso valuterò se dedicarci più tempo per limare alcuni dettagli. Ci tenevo molto alla vittoria". La divina precede la neo primatista italiana Margherita Panziera - 59''96 siglato nella serata di giovedì, nella prima frazione della 4x100 mista - che tocca in 1'00''54, quanto basta per il pass continentale (tempo limite 1'00''5). "Peccato per il crono che non è quello che mi aspettavo - dichiara la 23enne di Montebelluna, tesserata per Fiamme Oro e CC Aniene e seguita da Gianluca Belfiore - Affrontare Federica non è mai semplice".
Vola nei 200 dorso il primatista italiano Matteo Restivo. Il 23enne di Firenze - tesserato per Carabinieri e FlorentiaNuotoClub - firma un ottimo 1'56''93 (57''46 ai 100), seconda prestazione personale di sempre - a trentotto centesimi dal suo record (1'56''55) e ottava iridata stagionale. "Non è mai facile rimanere a certi livelli - spiega Restivo, preparato da Paolo Palchetti - Ho passato un 2017 non facile, carico di pressioni e un po' ho sofferto. Adesso mi sto ritirando su e sono pronto per gli Europei".
Tre pass dai 200 farfalla con Alessia Polieri, Ilaria Bianchi e Ilaria Cusinato. La 24enne emiliana di Fiamme Gialle e Imolanuoto - allenata da Cesare Casella - tocca in 2'08''15, seconda prestazione di sempre. La 28enne di Castel San Pietro - tesserata per Fiamme Azzurre ed NC Azzurra 91 e seguita dal tecnico federale Fabrizio Bastelli - nuota il personale 2'08''33, abbassando di quasi un secondo il 2'09''12 registrato a luglio ai Mondiali di Budapet e salendo al quarto posto tra le performer azzurre. Anche la 19enne di Cittadella - già vincitrice nei 200 e 400 misti e allenata al centro federale di Ostia dal tecnico federale Stefano Morini - chiude con il personale 2'08''78, demolendo il 2'10''87 siglato ai primaverili di un anno fa e proiettandosi al sesto posto tra le performer italiane. "Al mattino avevo preannunciato che sarei andata meglio in finale - afferma Polieri - Sono in un'ottima condizione". "Sono stanca morta, ma dovevo centrare la qualificazione e abbassare il primato personale", le fa eco Bianchi. "Non pensavo di andare così forte, dopo giornate tanto intense - conclude Cusinato, tesserata per Fiamme Oro e Team Veneto - Scendere sotto i 2'09 è tanta roba". 
Il veronese Luca Pizzini (Fondazione Bentegodi/CC Aniene) lascia tutti dietro nei 200 rana. Il 29enne - bronzo agli Europei di Londra 2016 - conquista il titolo in 2'09''91 che vale la quarta prestazione personale di sempre. "Qualche errore l'ho commesso nella seconda parte di gara, ma alla mia età va più che bene - sottolinea Pizzini, allenato da Giunta al centro federale di Verona - Cercherò di migliorare verso gli europei". 
Qualificati ai continentali anche Lucrezia Raco e Filippo Megli (Carabinieri/FlorentiaNuotoClub), sul gradino più alto del podio rispettivamente nei 50 e 200 stile libero. La 29enne di Roma - tesserata per CC Aniene e seguita da Mirko Nozzolillo - ripete il tempo delle batterie e vince in 25''33, precedendo di sette centesimi la compagna di squadra e d'allenamenti Erika Ferraioli (25''40); il 21enne di Firenze - preparato da Palchetti - chiude in 1'47''78, distanziando di quasi un secondo Stefano Di Cola (Fiamme Gialle) che scende per la prima volta in carriera sotto l'1'49 (precedente 1'49''84) e tocca in 1'48''76.
Il pomeriggio si chiude con il successo della staffetta 4x200 stile libero delle Fiamme Oro (Erica Musso 2'01''46, Ilaria Cusinato 2'02''78, Stefania Pirozzi 1'59''76, Margherita Panziera 2'00''58) in 8'04''58. Quarto il Circolo Canottieri Aniene in 8'12''87, con Federica Pellegrini che nuota in 1'56''57: miglior tempo tra tutte le atlete partite. 
Si torna in acqua sabato, ultima giornata, con le eliminatorie dalle 10 e le finali dalle 17.30 in diretta su Rai Sport + HD e streaming sul sito di Rai Sport.

I podi delle finali

Assoluti indoor - 4^ giornata

100 farfalla mas
1. Matteo Rivolta (Fiamme Oro) 51''89
2. Piero Codia (Esercito/CC Aniene) 51''90
3. Federico Burdisso (Tiro a Volo) 52''58 pp (precedente 52''73 del 05/08/2017 a Roma)

100 dorso fem
1. Federica Pellegrini (CC Aniene) 1'00''03 pp (precedente 1'00''09 in batteria)
2. Margherita Panziera (Fiamme Oro/CC Aniene) 1'00''54
3. Silvia Scalia (CC Aniene) 1'00''78

200 dorso mas
1. Matteo Restivo (Carabinieri/FlorentiaNuotoClub) 1'56''93
2. Luca Mencarini (Fiamme Oro/CC Aniene) 1'58''04
3. Christopher Ciccarese (Fiamme Oro/CC Aniene) 1'58''64

200 farfalla fem
1. Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto) 2'08''15
2. Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) 2'08''33 pp (precedente 2'09''12 del 26/07/2017 a Budapest)
3. Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto) 2'08''78 pp (precedente 2'10''87 del 04/04/2017 a Riccione)

200 rana mas
1. Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi) 2'09''91
2. Edoardo Giorgetti (Fiamme Oro/CC Aniene) 2'11''41
3. Flavio Bizzarri (Carabinieri/CC Aniene) 2'11''91

50 stile libero fem
1. Lucrezia Raco (CC Aniene) 25''33
2. Erika Ferraioli (Esercito/CC Aniene) 25''40
3. Nicoletta Ruberti (NC Azzurra 91) 25''49 pp (precedente 25''55 in batteria)

200 stile libero mas
1. Filippo Megli (Carabinieri/FlorentiaNuotoClub) 1'47''78
2. Stefano Di Cola (Fiamme Gialle) 1'48''76 pp (precedente 1'49''84 del 03/08/2017 a Roma)
3. Mattia Zuin (Fiamme Oro/Nottoli Nuoto) 1'48''93 

4x200 stile libero fem
1. Fiamme Oro 8'04''58
Musso 2'01''46, Cusinato 2'02''78, Pirozzi 1'59''76, Panziera 2'00''58
2. Esercito 8'05''32
3. Carabinieri 8'09''97

Consulta i risultati ufficiali

Atleti qualificati agli Europei (30)

Simone Sabbioni nei 50 dorso in 25''17
Simona Quadarella negli 800 stile libero in 8'25''82 e nei 1500 stile libero in 15'57''66
Domenico Acerenza nei 400 stile libero in 3'46''27
Arianna Castiglioni nei 100 rana in 1'06''91
Martina Carraro nei 100 rana in 1'07''80
Federico Burdisso nei 200 farfalla in 1'57''23
Ilaria Cusinato nei 400 misti in 4'37''14 , nei 200 misti in 2'11''26 e nei 200 farfalla in 2'08''78
Carlotta Toni nei 400 misti in 4'39''27
Alessia Polieri nei 400 misti in 4'40''84 e nei 200 farfalla in 2'08''15
Andrea Vergani nei 50 stile libero in 21''70 e nei 50 farfalla in 23''63
Luca Dotto nei 50 stile libero in 22''06, nei 100 stile libero in 48''56 e con la 4x100 sl
Silvia Scalia nei 50 dorso in 28''30
Ilaria Bianchi nei 100 farfalla in 57''70 e nei 200 farfalla in 2'08''33
Elena Di Liddo nei 100 farfalla in 57''75
Thomas Ceccon nei 100 dorso in 53''94 e nei 200 misti in 2'00''43
Francesca Fangio nei 200 rana in 2'26''72
Fabio Scozzoli nei 100 rana in 59''33
Stefania Pirozzi nei 200 stile libero in 1'59''71
Gregorio Paltrinieri negli 800 stile libero in 7'45''53
Federica Pellegrini nei 100 stile libero in 54''42 e nei 100 dorso in 1'00''03
Alessandro Miressi nei 100 stile libero in 48''36 e con la 4x100 sl
Ivano Vendrame con la 4x100 sl
Lorenzo Zazzeri con la 4x100 sl
Matteo Rivolta nei 100 farfalla in 51''89
Piero Codia nei 100 farfalla in 51''90
Margherita Panziera nei 100 dorso in 1'00''54
Matteo Restivo nei 200 dorso in 1'56''93
Luca Pizzini nei 200 rana in 2'09''91
Lucrezia Raco nei 50 stile libero in 25''33
Filippo Megli nei 200 stile libero in 1'47''78

CAMPIONATI EUROPEI CRITERI SELEZIONE.Saranno selezionati per gli Europei di Glasgow (3-9 agosto) i campiGli atleti che abbiano concorso a qualificare le staffette a stile libero saranno qualificati di diritto anche nominalmente. Un'eventuale integrazione potrà essere considerata a fronte di tempo inferiori a 54"70 (F) e 48"90 (M) nei 100 stile libero e di 1'59"00 (F) e 1'48"00 (M) nei 200 stile libero, fermo restando la discrezionalità del direttore tecnico Cesare Butini.
Una eventuale integrazione della squadra, per prestazioni di particolare rilievo tecnico, sarà poi valutata dal Consiglio Federale, su proposta discrezionale del Direttore Tecnico Cesare Butini, tenendo conto delle graduatorie internazionali, dei tempi conseguiti durante i Giochi del Mediterraneo (Tarragona 23-25 giugno), il 55^ Trofeo Sette Colli (29 giugno-1 luglio) e di eventuali prestazioni di eccezionale valore tecnico realizzate durante i campionati europei juniores (Helsinki 4-8 luglio).

Foto Andrea Staccioli / deepbluemedia.eu

Ultimi 4 articoli NUOTO