Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Grand Prix. Eliminatorie 2^ giornata

Tuffi

Seconda giornata al Lido di Bolzano del 25esimo Grand Prix Fina di tuffi, il circuito di coppa del mondo nato nel 1995. Mattinata come sempre dedicata ai preliminari.
Semaforo verde dal trampolino 3 metri per Chiara Pellacani quinta con 249.20 punti e qualche imperfezione di troppo.La 16enne di Roma - tesserata per MR Sport F.lli Marconi, allenata dal tecnico federale e responsabile delle squadre nazionali giovanili Domenico Rinaldi, oro agli eurojrs a Bergen 2017 - piazza un discreto doppio salto mortale e mezzo indietro carpiato (58.50) in apertura di programma ma poi è scarsa nell'ingresso in acqua del doppio salto mortale e mezzo rovesciato carpiato (31.50) ed è rivedibile in chiusura con doppio salto mortale e mezzo ritornato carpiato (52.50): la semifinale c'è ma per la finale serve qualche punto in più.
Avanzano dalla piattaforma Riccardo Giovannini (Fiamme Oro) decimo e Maicol Verzotto (Fiamme Oro/Bolzano Nuoto) undicesimo. Il quindicenne romano - seguito da Stefano De Angelis - chiude con 347.80 punti e un ottimo triplo salto mortale e mezzo indietro raggruppato (69.30); il capitano dell'Italtuffi - quattro medaglie tra Mondiali ed Europei, e già di bronzo dalla piattaforma sincro con il fratello Julian - conclude con 345.60 e un eccellente doppio salto mortale e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo (70.40) in chiusura di programma.
Nel pomeriggio. Si riparte alle 14 con le semifinali poi dalle 18.00, con diretta streaming su www.raisport.rai.it, le finali dalla piattaforma femminile con Noemi Batki e Sarah Jodoin Di Maria e dal trampolino 3 metri con Giovanni Tocci e Lorenzo Marsaglia. 

Risultati, programma e TV

2^ giornata - sabato 15 giugno


Trampolino 3 metri fem - preliminari
1. Ying Wei (CHN) 315.75
5. Chiara Pellacani (ITA) 249.20 qual. in semifinale

Piattaforma mas - preliminari
1. Ling Yang (CHN) 463.95
10. Riccardo Giovannini  (ITA) 347.80 qual. in semifinale 
11. Maicol Verzotto (ITA) 345.60 qual. in semifinale

Ore 14.00
semifinali A e B trampolino 3 metri fem
con Chiara Pellacani
semifinali A e B piattaforma mas
con Riccardo Giovannini e Maicol Verzotto
Ore 18.00 - differita Rai Sport + HD da 00.15 e in diretta streaming su www.raisport.rai.it
finale piattaforma fem
con Noemi Batki e Sarah Jodoin Di Maria
finale trampolino 3 metri mas
con Lorenzo Marsaglia e Giovanni Tocci

Vai ai risultati ufficiali

Gli azzurri a Bolzano. Il direttore tecnico Oscar Bertone ha convocato sedici atleti. I selezionati sono Gabriele Auber (Marina Militare/Trieste Tuffi Edera), Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto), Maia Biginelli (Fiamme Oro), Tania Cagnotto (Fiamme Gialle/Bolzano Nuoto), Andrea Chiarabini (Fiamme Oro/CC Aniene),, Francesca Dallapè (Esercito/Buonconsiglio Nuoto), Riccardo Giovannini (Fiamme Oro), Sarah Di Maria Jodoin (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene), Eletta Neroni (Carlo Dibiasi), Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi), Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto), Maicol Verzotto (Fiamme Oro/Bolzano Nuoto) e Julian Verzotto (Bolzano Nuoto). Completano lo staff il coordinatore tecnico Giorgio Cagnotto, il tecnico federale responsabile delle squadre giovanili Domenico Rinaldi, i tecnici federali Dario Vittorio Scola e Giuliana Aor, i tecnici Cristopher Sacchin. Benedetta Molaioli e Fabrizio De Angelis, il fisioterapista Ernesto Vincenti e i preparatori atletici Fabrizio Mezzetti e Silvia Scatola.

Bertocchi rinuncia. il bronzo europeo a Glasgow 2018 e iridato a Budapest 2017 dal metro  Elena Bertocchi - tesserata per Esercito e Nuotatori Milanesi, oro continentale in Scozia dal sincro 3 metri con Chiara Pellacani - rinuncia in extremis al GP Fina di Bolzano per un problema alla schiena che la sta condizionando dagli assoluti estivi svolti nell'ultima settimana di maggio sempre nel capoluogo altoatesino.