Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Italia ad Atene Missione Olimpiade

News Sincro precedenti
images/joomlart/article/large/b98ee86f5e8a3476c1a51fb1099d9672.jpg

La squadra azzurra è partita per la Grecia e da giovedì sarà impegnata nelle qualificazioni olimpiche. De Renzis: "Siamo concentrate e consapevoli dei nostri mezzi. Ci sarà da lottare e servirà anche un pizzico di fortuna"

ROMA
La Nazionale di nuoto sincronizzato è partita per Atene con l'obiettivo più importante della stagione: staccare il biglietto per i prossimi Giochi Olimpici. Le ragazze di Laura De Renzis hanno lavorato intensamente per questo appuntamento curando i minimi dettagli. Sono in collegiale da settembre, per 21 giorni al mese; prima hanno lavorato sulla condizione di base e hanno rifinito il programma tecnico, poi hanno scelto le musiche e a novembre hanno cominciato a provare l'esercizio libero.
Durante i quattro minuti di esibizione la squadra ripercorre la storia di Ulisse in maniera molto suggestiva: dalla guerra di Troia, al viaggio in mare, fino al rientro a casa.
L'esericizio del duo vede come protagoniste Lorena Zaffalon e Beatrice Spaziani che nel programma libero si esibiranno sulle musiche dell'Uccello di fuoco di Stravinski.
"Siamo tutte molto concentrate - spiega il tecnico federale Laura De Renzis - un po' tese ma consapevoli del buon lavoro svolto fino ad oggi. In questi mesi le ragazze si sono impegnate molto e ciascuna ha dato il meglio di sé. Ci siamo allenate anche a ieri e oggi. Partiamo con un po' di ansia e tanta convinzione nei nostri mezzi. Chi temiamo di più? Russia, Giappone, Canada, Stati Uniti e Spagna sono le superfavorite e non dovrebbero avere grossi problemi a qualificarsi; la Grecia già lo è in qualità di Paese ospitante; rimangono due posti a disposizione per i quali dovremo lottare con Francia, Ucraina, Corea e Cina".
Il torneo di qualificazione olimpica si svolgerà dal 15 al 18 aprile, nella stessa piscina che ospiterà i Giochi Olimpici.
Il programma gare: giovedì 15 alle 10.30 programma tecnico del duo e alle 17.00 il tecnico della squadra; venerdì 16 alle 17.00 programma libero del duo (1° round); sabato 17 aprile alle 17.00 programma libero della squadra (1° round); domenica 18 alle 10.00 programma libero del duo (2° round) e alle 17.00 libero della squadra (2° round).
Si qualificheranno per l'Olimpiade 2004 le prime 7 squadre più la Grecia (le prime 4 già dopo il 1° round, le altre nel 2° round) e i primi 24 doppi classificati (i primi 20 dopo il 1° round, gli altri nel 2° round).  
Le ragazze convocate sono 10, le stesse che prenderebbero parte alla Olimpiade in caso di qualificazione: Monica Cirulli, Costanza Fiorentini, Francesca Gangemi, Joey Paccagnella, Elisa Plaisant, Sara Savoia, Beatrice Spaziani, Federica Stefanelli, Laura Zanazza e Lorena Zaffalon.
Completano lo staff della Nazionale, insieme al Ct De Renzis, i tecnici Loredana Montico e Giovanna Burlando, la preparatrice acrobatica Maria Novella Pavesi, il medico Gianfranco Colombo, la fisioterapista Raffaella Lupi, il preparatore atletico Marco Lancissi e i giudici Carla Ferraris e Carlo Vigevani.