Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Olimpiadi. Sorpasso al Canada. Azzurre quinte

Sincro
images/large/20210807_GSca_TY68114.JPG

La forza di andare avanti dopo diciotto mesi che hanno messo in ginocchio il mondo intero. La voglia di rialzarsi e combattere come guerrieri (medici, infermieri, ristoratori, commercianti, società sportive e federazioni) raccontata e interpretata con intensità dalla squadra azzurra che emoziona e sale al quinto posto nella finale olimpica della routine libera. Le azzurre sorpassano il Canada, che le precedeva di un decimo di punto dopo il tecnico. Il Giappone è quarto ad oltre quanto punti , ma il Ringhio Team ha dimostrato di avere le potenzialità per ridurre il gap lungo il cammino verso i Giochi di Parigi.
Beatrice Callegari, Linda Cerruti, Costanza Ferro, Domiziana Cavanna, Francesca Deidda, Costanza di Camillo, Gemma Galli, Enrica Piccoli, terze in ordine d'apparizione, si esibiscono nell'esercizio "Le Guerriere", con la coreografia di Anastasia Ermakova e la musica "Final Fight" del sopraffino autore partenopeo Antongiulio Frulio, che vanta collaborazioni con Marina Rei, Niccolo Fabi, Roberto Pregadio, Riccardo Sinigallia, Tiromancino, PierCortese, Tony Esposito, Mauro di Domenico, Nino D’Angelo e Giorgia.
Le azzurre incantano, volano e commuovono per la carica, il trasporto e la classe che mettono per l'intera routine. Nell'esercizio c'è tutto e anche di più: combinazioni di spinte e torri, composizioni di figure geometriche regolari e simmetriche, giochi di coppie, angolazioni importanti e ampie, salti spettacolari e ben eseguiti. Le altezze sono estese e denotano la solità finezza e sensualità. In acqua non si vuol lasciare nulla, uscendone con la consapevolezza di aver dato tutto. Il "Ringhio Team" esce dall'acqua con gli occhi brillanti e un po' lucidi dalla commozione. I giudici, questa volta, le premiano come meritano con 92.8000 (27.9000 esecuzione, 37.2000 impressione artistica, 27.7000 difficoltà) che si sommano ai 91.3372 del tech, per un totale di 184.1372 punti che valgono il quinto posto come a Rio 2016 dove però si erano fermate a 183.3809. E' sorpasso nei confronti del Canada che è sesto con 184.0325, il Giappone è quarto distante poco più di quattro punti (188.3106). Vince da padrona la Russia con 196.0979, l'argento è della Cina con 193.5310 e il bronzo dell'Ucraina con 190.3018
"Siamo molto soddisfatte dell'esercizio, speravamo di superare i 93 punti ma non siamo troppo lontane - dice il capitano Beatrice Callegari - Evidentemente qualcuno si sta accorgendo dei nostri miglioramenti. Non è stato un anno semplice e l'essere qui, dopo tante incertezze e paure, ci rende molto felici. Ci è dispiaciuto per la Grecia, che è stata estromessa per il Covid-19, e abbiamo fatto sentire loro la nostra solidarietà: con loro abbiamo lavorato molto in questo periodo. A nome del Ringhio Team ringraziamo le nostre società e le nostre famiglie che quest'anno abbiamo trascurato, ma che adesso ci aspettamo a braccia aperte".

Il bilancio del direttore tecnico Patrizia Giallombardo. "Siamo tutte molto felici, soddisfatte ed orgogliose; questo risultato ci premia per tutti gli sforzi, i sacrifici fatti e le difficoltà che abbiamo affrontato e superato in quest’ultimo periodo. Diciotto mesi difficili psicologicamente per tutti. Al di là del risultato, che è per noi eccezionale, sono orgogliosa di queste ragazze che non hanno mai mollato, rimanendo sempre concentrate fino all’ultimo secondo dell’ultimo esercizio. Stiamo crescendo. Adesso un po’ di riposo meritato e poi torneremo al lavoro pensando al prossimo quadriennio olimpico".

LA SQUADRA AZZURRA AI GIOCHI. Il nuoto sincronizzato nel 1952 viene inserito a scopo dimostrativo a Helsinki, mentre le prime medaglie sono messe in palio a Los Angeles 1984, con una gara individuale (solo) ed una a coppie (duo). Questo programma resta invariato fino ad Atlanta 1996, dove le atlete gareggiano in un’unica prova a squadre. A partire da Sydney 2000 si raggiunge l’assetto attuale, con una gara a coppie e una a squadre. Il miglior piazzamento per l'Italia è il quinto posto di Rio 2016 con 183.3809, poi i sesti posti di Atlanta 1996 con 94.253 punti e Sydney 2000 con 95.177 punti.

Programma e risultati del nuoto sincronizzato 

1^ giornata - lunedì 2 agosto
Preliminare esercizio libero duo
1. Svetlana Kolesnicenko-Svetlana Romashina (Rus) 97.9000
6. Linda Cerruti-Costanza Ferro 91.2000

2^ giornata - martedì 3 agosto
Esercizio tecnico duo
1. Svetlana Kolesnicenko-Svetlana Romashina (Rus) 97.1079
6. Linda Cerruti-Costanza Ferro 91.1035

3^ giornata - mercoledì 4 agosto
Finale duo
1. Svetlana Kolesnicenko-Svetlana Romashina (Rus) 195.9079
2. Xhuechen Chan-Wenyan Sun (Chn) 192.4499
3. Marta Fiedina-Anastasiya Savchuk (Ukr) 189.4620
6. Linda Cerruti-Costanza Ferro 189.4620

4^ giornata - venerdì 6 agosto
Squadra nella routine tecnica
1. Russia 97.2979
2. Cina 96.2310
3. Ucraina 94.2685
6. Italia 91.3372
Beatrice Callegari, Linda Cerruti, Costanza Ferro, Domiziana Cavanna, Francesca Deidda, Costanza di Camillo, Gemma Galli, Enrica Piccoli. Tecnici Patrizia Giallombardo e Roberta Farinelli

Sabato alle 19:30 locali, le 12:30 italiane
Finale Squadra routine libera
1. Russia 196.0979
2. Cina 193.5310
3. Ucraina 190.3018
5. Italia 184.1372
Beatrice Callegari, Linda Cerruti, Costanza Ferro, Domiziana Cavanna, Francesca Deidda, Costanza di Camillo, Gemma Galli, Enrica Piccoli. Tecnici Patrizia Giallombardo e Roberta Farinelli

Vai ai risultati ufficiali

foto di Giorgio Scala - DBM / L'uso delle fotografie è consentito solo ed unicamente a testate registrate per fini editoriali. Obbligatorio menzionare i credit