Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti. Le conferme dei leader di coppia

Sincro
images/large/duo_982020.jpg

Giornata conclusiva dedicata alle coppie e ai leader internazionali. Conferme al vertice con Linda Cerruti e Costanza Ferro (Marina Militare / Fiamme Oro) che si impongono rompendo il muro dei 93 punti raggiungendo quota 93,2333 (27,9 di esecuzione, 37,3333 di impressione artistica + 28 per la difficoltà). Con un esercizio in parte rinnovato, anche grazie al contributo della ballerina Natalia Titova, le liguri nate nel 1993 conquistano il 17esimo titolo nel duo alimentando la collezione iniziata dall'estivo del 2011. Le sincronette che dal 2013 rappresentano l'Italia nel mondo - medagliate di bronzo agli europei dal 2014, seste alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016 e quinte nel tecnico ai mondiali di Gwangju nel 2019 - precedono due coppie delle Fiamme Oro: Enrica Piccoli (Zeus Lab Montebelluna) e Francesca Zunino (RN Savona) seconde con 89,4333 punti (26,8 + 36,1333 + 26,5) e Francesca Deidda (Promogest Cagliari) e Domiziana Cavanna (RN Savona), terze con 88,7667 (26,3 + 35,8667 + 26,6). Al quarto posto, con un ritardo di 0,2334 di punto Costanza Di Camillo e Marta Murru (Marina Militare / RN Savona); più lontana l'Aurelia Nuoto, prima società a non schierare atlete tesserate per gruppi militari; quinta con Alessia Pezone e Isotta Sportelli che raggiungono gli 85,8667 punti.
Per la savonese Linda Cerruti si tratta del terzo successo in altrettante finali dopo aver raggiunto il gradino più alto del podio dei campionati assoluti nel solo e nella prova a squadre con la formazione di casa, nonché società che sta ospitando l'evento a porte chiuse, la RN Savona.
Le qualificazioni olimpiche saranno in programma dal 4 al 7 marzo come test event dei Giochi di Tokyo.
Si conferma protagonista del movimento anche Giorgio Minisini. La coppia formata con Lucrezia Ruggiero (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto) bissa il successo ottenuto all'esordio negli assoluti invernali disputati nel febbraio scorso a Riccione.
Il 24enne romano campione del mondo a Budapest 2017, e già dieci volte medagliato tra mondiali ed europei con Manila Flamini che diventerà mamma a breve (auguri!), accompagna la 19enne concittadina sul 90,2333 (26,9 + 36,1333 + 27,2). Il duo nazionale precede Federica Sala e Nicolò Ogliari della RN Savona, secondi con 86,9667 (25,5 + 35,0667 + 26,4), e i giovanissimi Elisa Cicchetti (2004) ed Edoardo Fanton (2003) del Flaminio Sporting Club, terzi con 77,5333 (22,6 + 31,3333 + 23,6). La classifica formata da sette coppie è chiusa dagli adolescenti Ludovica Luetti (2005) e Filippo Pelati (2007) del Centro Nuoto Copparo a testimonianza della crescita della specialità.

foto di Pasquale Mesiano / DBM
In caso di riproduzione è necessario citare autore e fonte. Vietati ridistribuzione e vendita

Podi seconda e ultima giornata di finali

Duo libero
1. Linda Cerruti e Costanza Ferro (RN Savona / Marina Militare) 93,2333
2. Enrica Piccoli (Fiamme Oro / Zeus Lab Montebelluna) e Francesca Zunino (Fiamme Oro / RN Savona) 89,4333
3. Francesca Deidda (Fiamme Oro / Promogest Coop Cagliari) e Domiziana Cavanna (Fiamme Oro / RN Savona) 88,7667

Duo misto libero
1. Giorgio Minisini e Lucrezia Ruggiero (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto) 90,2333
2. Federica Sala e Nicolò Ogliari (RN Savona) 86,9667
3. Elisa Cicchetti ed Edoardo Fanton (Flaminio Sporting Club) 77,5333

consulta i risultati ufficiali

Classifica di società
20 squadre a punti
1. RN Savona 638,50
2. Fiamme Oro 620
3. Aurelia Nuoto 511
4. Zeus Lab Montebelluna 473,11
5. Marina Militare 408

consulta la classifica completa