Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

World Series. Italsincro protagonista in Giappone

Sincro
images/large/giorgioemanilajapanopen003033800x450.jpg

Nel fine settimana si è svolta a Tokyo la quarta tappa della World Series. E l'Italsincro non delude al Japan Open. Nel free del mixed Manila Flamini e Giorgio Minisini - tesserati per Fiamme Oro e Aurelia Nuoto, campioni del mondo a Budapest 2017 e argento in entrambe le routine agli Europei di Glasgow 2018 - sono secondi con 91.9000 punti, preceduti solo dai russi Aleksandr Maltsev e Mayya Gurbanberdieva con 93.5333.
Nella routine tecnica del duo Costanza Ferro e Linda Cerruti - tesserate per Marina Militare e RN Savona - conquistano un eccellente bronzo con 89.5706, precedute dalle russe Svetlana Kolesnichenko e Svetlana Romashina che dominano con 95.7896 e dalle nipponiche Yukiko Inui e Megumu Yoshida che chiudono con 91.3775. Cerruti è poi splendida seconda nel libero del solo con 91.1000 punti; gara vinta dalla giapponese Yukiko Inui con 93.4667 punti, con la canadese Jacqueline Simoneau terza con 90.2000.
linaecostanzajapanopen2800x450
Linda e Costanza. Entrambe liguri e ventiquattrenni, savonese Cerruti e genovese Ferro, alla loro prima olimpiade a Rio de Janeiro nel 2016 si sono piazzate seste. Al Maria Lenk Aquatics Centre, nuotarono sulle note di "Sweet dreams" degli Eurythmics e con la coreografa di Maximova. Agli Europei di Londra, sempre nel 2016, hanno conquistato 6 medaglie Linda (un argento con il libero di squadra e 5 bronzi con combo, duo tecnico e libero, solo tecnico e libero) e 4 Costanza (tutte di bronzo con combo, squadra tecnica, duo tecnico e libero). A Berlino 2014 furono entrambe di bronzo con il libero combinato. Ai mondiali di Budapest 2017 si sono piazzate seste nel duo sia nella routine libera (musica "Divenire" di Ludovico Einaudi") che nell'esercizio tecnico (musica "Estate" di Antonio Vivaldi), quarte con il libero combinato e quinte con la squadra in entrambe le routine; Linda ha chiuso al sesto posto la routine tecnica nel solo, salendo poi al quinto nel free. Nel 2018 cinque podi nelle World Series, tra cui spiccano le vittorie nella routine tecnica e libera nella quarta tappa a Samorin (Slovacchia). Agli Europei di Glasgow 2018 hanno, fin qui, conquistato 7 medaglie Linda ( due argenti con il libero combinato, nel singolo free e 5 bronzi con duo tech e free, solo tecnico, squadra tecnico e libero) e 5 Costanza (un argento con il libero combinato e quattro bronzi con duo tech e free, squadra tecnico e libero).

Vai al sito ufficiale della FINA