Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei. Cerruti-Ferro bronzo nel free

Sincro
images/joomlart/article/2b8bb9ec93973b6204dc3e9b9bb0c4c0.jpg

La settima medaglia dell'italsincro la conquistano Linda Cerruti e Costanza Ferro che sono di bronzo nella finale del duo free con 92.1333 punti (27.4000 per l'esecuzione, 36.9333 per l'impressione artistica, 27.8000 per gli elementi) , confermando il piazzamento di Londra 2016 ma con un punteggio record per le azzurre e avvicinandole sempre di più all'Ucraina seconda con 93.4000 punti. Cerruti e Ferro raccontano, con la solita classe e delicatezza, la forza delle donne, quella interiore soprattutto. Le musiche horror scelte per descrivere la positività femminile nell'affrontare e superare tutti gli ostacoli, piccoli e grandi, che la vita quotidiana presenta. Per quanto orribili siano le cose che accadono, loro vogliono superarle con il sorriso. No al bullismo, no alla discriminazione e al femminicidio. Sì alla bellezza delle donne che affrontano la vita di tutti i giorni con energia e solarità. C'è questo e tanto altro nel duo libero, presentato per la prima volta nelle eliminatorie, e che incanta, trascina ed emoziona. Il pubblico appalude e quasi si commuove, la giuria apprezza e premia le azzurre con una meritatissima medaglia di bronzo, dopo quella conquistata nel tech. Linda e Costanza crescono anche rispetto al preliminare chiuso con 91.1667 punti. Davanti a tutte le inarrivabili russe Svetlana Kolesnichenko e Varvara Subbotina con 96.7000 punti. 
Ad accompagnare l'esercizio delle azzurre è la colonna sonora "Halloween Horror Scary Sounds and Music" che - parafrasando il video di Ultimate Horror Sounds del 2008 - prima le avvolge in una cortina di nebbia, le conduce nei sentieri impervi di un bosco notturno, ma poi le lascia uscire con il sole che illumina le cime degli alberi.
"Grande soddisfazione questo libero che miglioriamo gara dopo gara - spiega Linda - Sono stanca ma decisamente felice perchè le ucraine sono ormai a portata di mano". Radiosa anche Costanza: "Ci confermiamo davanti alla Spagna e avviciniamo l'Ucraina. Abbiamo scommesso su questo free e abbiamo fatto bene a farlo".
Linda e Costanza. Entrambe liguri e ventiquattrenni, savonese Cerruti e genovese Ferro, alla loro prima olimpiade a Rio de Janeiro nel 2016 si sono piazzate seste. Al Maria Lenk Aquatics Centre, nuotarono sulle note di "Sweet dreams" degli Eurythmics e con la coreografa di Maximova. Agli Europei di Londra, sempre nel 2016, hanno conquistato 6 medaglie Linda (un argento con il libero di squadra e 5 bronzi con combo, duo tecnico e libero, solo tecnico e libero) e 4 Costanza (tutte di bronzo con combo, squadra tecnica, duo tecnico e libero). A Berlino 2014 furono entrambe di bronzo con il libero combinato. Ai mondiali di Budapest 2017 si sono piazzate seste nel duo sia nella routine libera (musica "Divenire" di Ludovico Einaudi") che nell'esercizio tecnico (musica "Estate" di Antonio Vivaldi), quarte con il libero combinato e quinte con la squadra in entrambe le routine; Linda ha chiuso al sesto posto la routine tecnica nel solo, salendo poi al quinto nel free. Un 2018 iniziato con cinque podi nelle World Series, tra cui spiccano le vittorie nella routine tecnica e libera nella quarta tappa a Samorin (Slovacchia). A Glasgow 2018 hanno, fin qui, conquistato 6 medaglie Linda ( un argento con il libero combinato e 5 bronzi con duo tech e free, solo tecnico, squadra tecnico e libero) e 5 Costanza (un argento con il libero combinato e quattro bronzi con duo tech e free, squadra tecnico e libero). 


Il podio del duo free
1. Svetlana Kolesnichenko-Varvara Subbotina (Rus) 96.7000
2. Anastaiya Savchuk-Yelyzaveta Yakhno (Ucr) 93.4000
3. Linda Cerruti-Costanza Ferro (Ita) 92.1333


Vai ai risultati ufficiali


Foto Pasquale Mesiano/deepbluemedia.eu