Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Fina 10 km. Bruni 1^ e Ruffini 2° a Viedma

Fondo
images/joomlart/article/276970e7624ab67ad1f1a95495bb0a65.jpg

Rachele Bruni vince la prima tappa della Coppa del Mondo Fina sulla 10 km: la campionessa in carica del circuito doma "el clasico" Patagones-Viedma vincendo in 2h06'11"00, davanti la brasiliana Poliana Okimoto (2h06'20"00). La toscana, quarta lo scorso anno ai Mondiali di Kazan e qualificata per le Olimpiadi di Rio, si è staccata quando mancavano 3 km e ha chiuso in solitaria il circuito di 2.5 km ripetuto quattro volte sulle acque limacciose del fiume Rio Negro. Terza la venezuelana Samanta Arebalo (2h26'12"00). Salgono sul podio gli azzurri nella prova maschile, che ha visto gara compatta risolta nel finale. Simone Ruffini, campione del mondo nella 25 km di Kazan, viene preceduto allo sprint dallo statunitense Alexander Meyer (secondo a Kazan proprio dietro dal pesarese) che chiude in 1h55'44"00, un secondo meglio dell'azzurro. Federico Vanelli a ruota, si piazza terzo in 1h55"47. Alla Maratona argentina erano iscritti 39 maschi e 24 femmine. Dall'8 febbraio si torna a Rio de Janeiro per un collegiale di avvicinamento alle Olimpiadi che si concluderà il 13 febbraio. Simone Ruffini, Federico Vanelli e Rachele Bruni testeranno le acque olimpiche in cinque giorni che ripercorrono il lavoro svolto a novembre nelle strutture del Botafogo e della Scuola Navale della Marina, tra palestra, mare e piscina.


CONVOCATI. Rachele Bruni (Esercito), Simone Ruffini (Esercito / CC Aniene) e Federico Vanelli (Fiamme Oro Napoli / CC Aniene), Mario Sanzullo (CC Napoli / Fiamme Oro Napoli) e Andrea Bianchi (RN Spezia) seguiti dal vice commissario tecnico Valerio Fusco, dai tecnici Emanuele Sacchi e Fabrizio Antonelli, coordinati dal dirigente Stefano Rubaudo. Medico Sergio Crescenzi.


Vai al sito ufficiale