Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Arbitri e normative. Video del Presidente del GUG

News Gug
images/joomlart/article/3d7e7965c998ec08b348a17830ff3be5.jpg

Pubblichiamo il messaggio video che il presidente del Gruppo Ufficiali Gara, Roberto Petronilli, ha riservato ad arbitri e delegati all'indomani degli approfondimenti dedicati agli interventi normativi approvati dal Congresso della FINA lo scorso 18 luglio nel corso dei campionati del mondo di Barcellona.

Cari colleghi,

con l’avvio della Coppa Italia e dei Campionati di serie A1 di pallanuoto abbiamo avuto modo di confrontarci su molti aspetti tecnici e comportamentali nello scorso fine settimana.
Il giorno successivo, La Federazione Italiana Nuoto ha convocato una riunione riservata ad allenatori, direttori sportivi e tecnici delle società partecipanti a questi campionati.
Nell'occasione, con il prezioso e fondamentale contributo del presidente della commissione tecnica della FINA Gianni Lonzi, abbiamo potuto approfondire e chiarire gli interventi normativi approvati dal Congresso della FINA lo scorso 18 luglio a Barcellona il cui spirito non è quello di modificare sostanzialmente le regole, ma favorire il movimento, la velocità, la creatività e la tecnica a discapito della staticità e della forza fisica.
Ciò imporrà agli arbitri una maggiore concentrazione e soprattutto una sempre migliore conoscenza della tecnica e della tattica di gioco.
L'arbitro dovrà vedere tutto, ma intervenire solo se ciò interferisce nello sviluppo dell'azione divenendo ancora di più un facilitatore dello spettacolo e non un giudice fiscale e integralista.
Nell’augurare a tutti una stagione ricca di soddisfazioni, desidero trasmettervi un mio messaggio video.

Roberto Petronilli
Presidente del GUG


guarda il video