Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei Lifesaving. Ocean show. Tra i club sale Gorizia

Salvamento
images/large/BANDIERINE_FINALE_MEN.jpg
Lo spettacolo delle gare in mare. C’era la tribuna piena a seguire le finali Youth e Open delle beach flags europee, le bandierine sulla spiaggia, gara che appassiona e coinvolge il pubblico tutte le volte. E’ una gara di abilità, resistenza e forza fisica nella quale gli atleti-soccorritori devono dimostrare di possedere tempi di reazione immediati. E’ propedeutica al salvataggio, perché può capitare che l’assistente bagnanti debba percorre un tratto di spiaggia di corsa prima di tuffarsi in mare e raggiungere la persona che si trova in pericolo. Serve un allenamento importante, come in ogni altra gara oceanica.
Lorenzo Giaccone, 18enne dei Vigili del Fuoco Salza di Torino, è secondo tra gli Youth. Ne batte 14, uno dopo l’altro (si parte in 16) e all’ultima alzata è superato dal francese Achille Botton (Hossegor Sauvetage Cotier) che insieme a lui aveva resistito fino alla fine. Vittoria francese anche tra gli Open con Yvan Basset (Barritz Sauvetage Cotier) che a "sportellate" anticipa l’olandese Robert Hendriks, che all’inizio non la prende con sportività e dopo un po' si presta per una foto riconciliatrice. Quarto Federico Raso dei Nuotatori Canavesani.

PUBBLICO BANDIERINE

Nella prima delle tre giornate ai Bagni 7 e 12 del lungomare che da Riccione porta a Misano, le ultime dell’edizione romagnola dei campionati europei lifesaving che hanno coinvolto master, squadre nazionali e club, le società italiane conquistano 4 medaglie (1, 2, 1). L'oro con il rescue tube men youth dello Sporting Club Noale, l’altro argento con il rescue tube men open di Gorizia e il bronzo con lo surf sky race open di Vittoria Borgnino (Nuotatori Canavesani).
La classifica generale (ai punti della piscina si aggiungono quelli in mare e sulla spiaggia) sorride al Gorizia Nuoto che sale un gradino del ranking Interclub Open, dal terzo al secondo posto con 353 punti, superando i veneti dello Sporting Club Noale (344,50). Sempre saldi al comando i tedeschi del Halle Saalekreis con 533 e quarti gli altri tedeschi del Magdeburg con 315. Nella classifica Interclub Youth i Nuotatori Milanesi mantengono la prima posizione con 478 punti e 96 di vantaggio sugli spagnoli CESN Silla.

PREMIAZIONE PANZA QUINTAVALLE.800X450

Cerimonia di premiazione nel villaggio adiacente i campi gara. Consegnano le medaglie Wim Nuyens membro della Commissione Sport della ILS, il segretario generale della Federazione Italiana Nuoto Antonello Panza, il membro ILSE e ILS (le federazioni europea e mondiale di salvamento) e dirigente responsabile del salvamento agonistico della FIN Giorgio Quintavalle, il vicepresidente della Polisportiva Comunale Riccione Giorgio Gori.    
 
Foto Diego Montano/Deepbluemedia.eu