Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

A1 maschile. Turno infrasettimanale. Recco a quota 24

Pallanuoto
images/00_foto_2021/medium/medium/medium/medium/large/118617197_1387949724741718_2702516813502952967_n.jpg

Si è chiusa l'ottava giornata del campionato di serie A1 maschile. Apre i giochi la Telimar Palermo, sempre più quarta forza del campionato, che batte alla piscina comunale una coriacea Rari Nantes Salerno per 13-8. Avvio scoppiettante con otto gol (5-3) in avvio e l'attacco palermitano sostenuto sempre da Basic, Vlahovic ed Irving (tripletta) che produce gioco e spettacolo. Salerno prova a tenere con la doppietta di Cuccovillo e a metà gara si gira sul 7-4. La Telimar alza i giri, segna otto gol su tredici in extraman, e con una doppietta di Lo Cascio (pregevole la palomba) piazza il 5-0 di break che chiude il match. Per gli ospiti Fortunato è l'ultimo ad arrendersi e con una tripletta più il rigore di Elez limita il divario.
Seconda vittoria per la Metanopoli Milano che fa suo il match contro l'ADR Catania per 12-9. Tre punti salvezza forse fondamentali per i meneghini sostenuti da un ottimo Kasum (tripletta) che non fallisce nel finale ampliando il diviario con una doppietta in extraman. Per Catania, in vantaggio fino al 6-5 di Russo, brusco stop e ancora un passo falso fuori casa da registrare. Al Foro Italico di Roma, nonostante i quattro rigori parati da De Michelis (tre alla freccia azzurra Di Fulvio ed uno a Figlioli), la Pro Recco batte la Roma Nuoto 15-6 e mantine agevolmente la testa della classifica. Quaterna del centroboa statunitense Hallock che scava il solco tra primo e secondo tempo per il 7-2 di metà gara. Poi la tripletta del mancino magiaro Zalanki insieme ai sette compagni in gol (solo Bertoli e e Cannella a secco) mantengono le distanze. Per la Roma tripletta di Francesco Faraglia a limitare il parziale.
Troppo Savona per un Posillipo che dura due tempi e poi cede le armi. I biancorossi si impongono 14-5 alla Zanelli con una quaterna di Iocchi Gratta che cresce sotto le plance e sotto gli insegnamenti di Miolina evergreen sempre utile e autore dia una doppietta. Due rigori di Rizzo e Fondelli producono il primo break tra prime e secondo tempo. Poi il Posillipo, che tiene solo con Radonjic autore di una doppietta e di un rigore fallito, comincia a perdere acqua rimanendo a secco per la seconda metà della partita. Ad Anzio passerella dei campioni d'Italia dell'AN Brescia che battono la Waterpolis 18-6. L'equilibrio dura poco, poi il Brescia, che si presenta ai laziali con 11/13 a referto, allarga la forbice nella seconda parte di gara. Qualche errore con l'uomo in più, due rigori realizzati nel primo tempo da Vapenski e Renzuto per la squadra di Bovo che a metà gara conduce 8-3 (per l'Anzio tre gol di Lapenna). Dopo il cambio campo altri due break che chiudono definitivamente il match; Alesiani con 4 gol personali è il miglior realizzatore.
Tutto facile anche per la Pallanuoto Trieste che alla "Bruno Bianchi" liquida la Lazio Nuoto 16-8. Quattro gol per tempo e i ragazzi di Bettini, si rilanciano al quarto posto solitario in classifica. Gol al primo minuto della Lazio con Vitale, poi un 5-0 che indirizza subito la partita. Il nuovo break tra secondo e terzo periodo (4-0) evidenzia la differenza tra le due squadre. Triplette di Vrlic e Inaba per Trieste, tre gol di Vitale nella Lazio, ultima in classifica insieme ai cugini della Roma. In serata l'Ortigia chiude il programma dell'infrasettimanale vincendo 11-8 ad Albaro con la Iren Genova Quinto. Siracusani avanti 10-4 dopo tre quarti di gara e 11-5 dopo 1'21" del quarto tempo; sembra una vittoria facile ma Quinto tira fuori tutto l'orgoglio e in sei minuti quasi riprende la partita. Il tempo per pareggiare è poco ma l'impegno e la forma fisica lasciano una buona impressione. Nel tabellino dell'Ortigia spiccano i 4 gol di Gallo e la tripletta di Ferrero.

A1 MASCHILE - 8^ GIORNATA

Telimar-RN Salerno 13-8

Roma Nuoto-Pro Recco 6-15

WP Milano Metanopoli-ADR Nuoto Catania 12-9

RN Savona-CN Posillipo 14-5

Anzio Waterpolis-AN Brescia 6-18

Pallanuoto Trieste-Lazio Nuoto 16-8

Iren Genova Quinto-CC Ortigia 8-11

classifica e tabellini

foto MFsport.net