Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Settebello. Quattrocento panchine per Campagna

Pallanuoto
images/00_foto_2021/large/LENWP20200126STA7220.JPG

Quattrocentonove presenze da giocatore campione olimpico, mondiale ed europeo (più un argento iridato e due bronzi europei); 400 presenze da commissario tecnico con un argento e un bronzo olimpici, due titoli mondiali, due argenti e un bronzo continentali. Contro gli Stati Uniti, nella prima partita della Frecciarossa Cup, Alessandro Campagna firma l'ennesima pagina nella storia del Settebello, che scrive da 40 anni adattandosi ai cambiamenti regolamentari e aggiornando generazioni di atleti con l'entusiasmo del debuttante, la passione dell'innamorato e la saggezza del guru.

Tutto il mondo della pallanuoto e gli appassionati di sport conoscono Campagna, ma per scoprire ulteriori dettagli vi consigliamo di leggere l'intervista a cuore aperto raccolta con eccellenza artistica dal decano dello sport italiano Franco Esposito per "Alessandro, l'imperatore delle piscine", edito da Absolutely Free Libri, collana sport.doc (270 pagine; € 15,00), con prefazione di Ratko Rudic.

camp imperatore piscine 550

Noi vogliamo festeggiare le 400 panchine da cittì di Sandro con le foto che lo ritraggono sul podio insieme ai suoi compagni di nazionale e successivamente ai suoi atleti.
Gli abbiamo chiesto di definire ogni medaglia a raccontarci un aneddoto. 

Madrid 1986 / Argento mondiale INDIMENTICABILE
Settebello: Trapanese, Misaggi, Pisano, Steardo, Campagna, Caldarella, Fiorillo, G. Porzio, S. Postiglione, Tempestini, Ferretti, M. D'Altrui, Averaimo. CT Dennerlein
"Perdemmo la finale contro la Jugoslavia all'ottavo tempo supplementare per un mio errore; eppure giocai la migliore competizione della mia vita, fui eletto migliore giocatore del torneo e vinsi la classifica dei marcatori. Quella sconfitta ci ha fatto capire che eravamo pronti per vincere l'Olimpiade. Dovevamo compiere un ulteriore salto di qualità, di testa. Quando arrivò Rudic tutto avvenne di conseguenza". 
1986 Mondiali Madrid ESP Argento 550 350

Strasburgo 1987 / Bronzo europeo TUTTO DA RIDERE
Settebello: Trapanese, Misaggi, Pisano, Steardo, Campagna, Caldarella, Fiorillo, F. Porzio, S. Postiglione, Tempestini, Ferretti, M. D'Altrui, Averaimo. CT Dennerlein
"La fase finale era con un girone all'italiana. La Jugoslavia pareggiò a pochi secondi dalla fine e perdemmo di uno con la Russia. Ci giocavamo il bronzo con la Germania. La partita era in programma alle 10 di mattina; scoppiò un temporale e venne rimandata di circa due ore. Nel frattempo giocammo a carte e ci raccontammo le barzellette per stemperare la tensione. Ovviamente tennero banco i napoletani, Fiorillo su tutti". 
1987 Europei Strasburgo FRA bronzo 550 350 1


Bonn 1989 / Bronzo europeo al GOLDEN GOL
Settebello: Averaimo, M. D'Altrui, Pisano, G. Porzio, Campagna, Caldarella, Fiorillo, F. Porzio, Pomilio, Tempestini, Ferretti, Gandolfi, Zizza, Feoli, Trapanese. CT Dennerlein
"Nella finale per il bronzo battemmo l'Unione Sovietica con il golden gol di Franco Porzio. Però nei secondi conclusivi della semifinale contro la Jugoslavia, l'arbitro bulgaro ci negò un clamoroso rigore che avrebbe potuto portare la partita ai supplementari. Finì con Fiorillo e Franco Porzio ad inseguire l'arbitro sul bordovasca". 
1989 Europei Bonn RFT maschile BRONZO 550 350

Barcellona 1992 / Oro olimpico di 13 EROI
Settebello: Attolico, M. D'Altrui, Bovo, G. Porzio, Campagna, Caldarella, Fiorillo, F. Porzio, Pomilio, Gandolfi, Ferretti, Silipo, Averaimo. CT Rudic
"E' la partita epica, che ancora oggi tutti gli sportivi ricordano"
1992 Olimpiadi Barcellona ESP maschile ORO 550 350

Sheffield 1993 / Oro europeo per PAOLO CALDARELLA
Settebello: Attolico, M. D'Altrui, Bovo, G. Porzio, Campagna, Caldarella, Fiorillo, F. Porzio, Pomilio, Gandolfi, Ferretti, Silipo, R. Calcaterra, Petronelli, Averaimo. CT Rudic
"Paolo perse la mamma e successivamente si ammalò gravemente il papà. Per Paolo fu una stagione tribolata, anche perché fu costretto ad un intervento alla mano che ne condizionò gli allenamenti. In un primo momento aveva deciso di rinunciare agli europei per assistere il padre, ma Rudic lo aspettò fino alla fine e si vinse tutti insieme. Nel settembre successivo l'incidente che ce lo portò via". 
1993 Europei Sheffield GBR maschile ORO 550 350

Roma 1994 / Oro mondiale della CONSACRAZIONE. 
Settebello: Attolico, D'Altrui, Bovo, G. Porzio, Campagna, R. Calcaterra, Fiorillo, F. Porzio, Pomilio, Gandolfi, Ferretti, Silipo, Averaimo. CT Rudic
"Il successo del grande slam. In quel momento ci sentivamo imbattibili. Avremmo potuto giocare contro chiunque e per innumerevoli tempi, ma avremmo sempre vinto".
1994 Mondiali Roma ITA maschile ORO 550 350

Kuwait City 1999 / Oro mondiale under 20 LA PRIMA VOLTA
Italia: Tempesti, D'Antoni, Del Giudice, Deserti, Di Costanzo, Felugo, Lisi, Mistrangelo, Nicche, Piccardo, Sargiano, Villani, Pastorino. All. Campagna
"Assaporo per la prima volta la vittoria da allenatore e capisco quanto sia bello vincere dalla panchina. E' stata una medaglia importante, che mi ha spinto in una dimensione diversa. Molti di quei ragazzi hanno poi vinto con me nel Settebello costituendone le fondamenta"

Budapest 2001 / Argento europeo EPICO 
Settebello: Attolico, F. Postiglione, Binchi, F. Buonocore, Rath, R. Calcaterra, Mistrangelo, Angelini, Felugo, A. Calcaterra, Sottani, Silipo, Bencivenga, G. Fiorentini, Violetti. CT Campagna
"In semifinale eliminammo l'Ungheria campione olimpica, una delle più forti di sempre, in casa loro, davanti ad oltre 12.000 persone che era come averli contro in vasca. Fu una vittoria epica, stupenda, costruita con una squadra di veri uomini che nel momento di difficoltà si strinsero intorno ad Attolico, convocato in extremis quando era già in vacanza".  
2001 Europei Budapest HUN Argento 550 350

  
Argento europeo / Zagabria 2010 IL LAVORO PAGA
Settebello: Tempesti, S. Luongo, Gitto, Figlioli, Bertoli, Felugo, Giacoppo, Gallo, C. Presciutti, D. Fiorentini, Aicardi, Deserti, Pastorino. CT Campagna
"E' stato meraviglioso salire sul podio undici mesi dopo la debacle dei mondiali di Roma. Ciò significa che il lavoro paga ed anche abbastanza velocemente se si svolge bene"
Croatia Italy 7 3 7952 550 350

Shanghai 2011 / Oro mondiale CAPOLAVORO 
Settebello: Tempesti, Perez, Gitto, Figlioli, Giorgetti, Felugo, Figari, Gallo, Presciutti, D. Fiorentini, Aicardi, Deserti, Pastorino. CT Campagna
"Già nelle finali della World League a Firenze, poco più di un mese prima, avevamo espresso un bellissimo gioco. A Shanghai ne è stata la sublimazione.  La squadra ha disputato sei partite di altissimo livello, trovandosi a memoria. In termini di continuità finora è stato il migliore gioco espresso nella mia gestione". 
2011 Mondiali Shaghai CHN Oro 550 350

Londra 2012 / Argento olimpico da MEZZA IMPRESA
Settebello: Tempesti, Perez, Gitto, Figlioli, Giorgetti, Felugo, Giacoppo, Gallo, C. Presciutti, D. Fiorentini, Aicardi, Premus, Pastorino. CT Campagna
"Non è mai facile arrivare alle Olimpiadi da protagonisti. La squadra ha giocato molto bene, ha eliminato Ungheria e Serbia; in finale ha pagato anche la fatica contro la Croazia che ha avuto un cammino più agevole".
2012 Olimpiadi Londra GBR Argento 550 350

Budapest 2014 / Bronzo europeo del RINNOVAMENTO
Settebello: Tempesti, Di Fulvio, Velotto, Figlioli, Giorgetti, A. Fondelli, Giacoppo, Gallo, Figari, Luongo, Aicardi, Baraldi, Del Lungo. CT Campagna
"In pochi credevano di poter battere il Montenegro nella finale per il terzo posto. La squadra era giovane e ancora immatura, non consapevole pienamente delle proprie potenzialità; ma con poche parole nel prepartita ho toccato le corde giuste ed è venuta fuori una vittoria su cui abbiamo costruito i successi futuri". 
2014 Europei Budapest HUN Bronzo 550 350


Rio de Janeiro 2016 / Bronzo olimpico della SOFFERENZA
Settebello: Tempesti, F. Di Fulvio, N. Gitto, Figlioli, A. Fondelli, Velotto, Nora, Gallo, C. Presciutti, Bodegas, Aicardi, N. Presciutti, Del Lungo. CT Campagna
"Non ho mai avuto così tanta sfortuna in una competizione; infortuni a catena, decisioni arbitrali controverse. Eppure la squadra si è compattata, ha saputo soffrire e vincere prima col coraggio e poi con la qualità un bronzo pesantissimo".
2016 Olimpiadi Rio de Janeiro BRA maschile bronzo 550 350

Gwangju 2019 / Oro mondiale della SFRONTATEZZA. 
Settebello: Del Lungo, Di Fulvio, Luongo, Figlioli, Di Somma, Velotto, Renzuto Iodice, Echenique, Figari, Bodegas, Aicardi, Dolce, Nicosia. CT Campagna
"Abbiamo vinto perché non avevamo paura di nessuno; abbiamo giocato con sfrontatezza, conoscendo i nostri punti di forza e difendendo quelli di debolezza. La squadra ha prodotto un gioco di altissimo livello, in alcuni momenti superiore perfino a quello di Shanghai 2011".  
Gwangju 500 350 buona

Per il contributo fotografico si ringrazia la DBM, che si unisce ai complimenti al ct Campagna