Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei junior. Vetrano, Gaetani e Di Tullio di bronzo. Italia seconda

Nuoto
images/large/20210710_amas_Erika_Gaetani404004pg.jpg

Gli azzurrini chiudono a quota undici medaglie l’edizione numero 47 degli europei juniores di nuoto, la terza in Italia, dopo quelle di Firenze 1978 e Roma 1987. Per la nazionale guidata da Walter Bolognani 3 ori, un argento e 7 bronzi. Le ultime medaglie conquistate, tutte di bronzo, portano le firme di Giulia Vetrano, Erika Gaetani e Luca De Tullio, fratello di Marco che parteciperà alle Olimpiadi di Tokyo.
Giulia Vetrano fa il bis di bronzo; dopo quello negli 800 con il record personale (8’35”84), conquista anche quello nei 400 stile libero, sempre col personale. Guadagna subito la terza posizione e la difende fino alla fine chiudendo in 4’12”23 e migliorandosi 39 centesimi rispetto al record personale che aveva stabilito il 31 marzo a Riccione. Torinese, 15 anni compiuti a dicembre, sarà l’atleta più giovane dell’intera delegazione italiana ai Giochi Olimpici di Tokyo. 
“Sono riuscita di nuovo a migliorarmi anche se speravo di scendere sotto i 4’12”. Sono comunque soddisfatta dopo questa settimana di gare che hanno rappresentato una buona preparazione in vista di Tokyo. Partirò il 17 luglio e prima trascorrerò alcuni giorni con la mia famiglia e gli amici”. Vince la turca Merve Tuncel con 4’06”25, già campionessa degli 800 e 1500 con i record europei di categoria, seconda l’ungherese Bettina Fabian con 4’12”23.
Erika Gaetani fa tripletta nelle gare del dorso; dopo l’oro nei 100 con il record dei campionati e personale di 1’00”65 e il bronzo nei 50 (28"84), è terza e di bronzo anche nei 200, dove chiude in 2’11”46 (lontana dal suo record italiano ragazze di 2'10''28 stabilito il 4 luglio 2019 a Kazan). Nella stessa finale è sesta l’altra azzurra Chiara Fontana con 2’15”41. Vince la polacca Laura Bernat in 2’10”14. Erika Gaetani, salentina di Parabita, già campionessa d’Europa dei 100 dorso con il record personale e italiano cadette (1’00”65), tesserata con la Gestisport e allenata da Gianni Zippo, è stata d’oro nei 200 e argento nei 100 dorso agli euro junior di Kazan 2019. “Non sono pienamente soddisfatta. Sapevo di poter fare meglio – commenta Erika – ma ho accusato un po’ di stanchezza dopo sei giorni di gare. I 200 sono la mia gara e puntavo a migliorare il personale. Adesso mi fermo due giorni, poi riprenderò ad allenarmi in vista dei campionati di categoria”.
Terzo posto e medaglia di bronzo anche per Luca De Tullio, che ha nuotato la finale degli 800 stile libero in 7’58”10. Lontano dal suo record personale di 7'56''01 che aveva stabilito il primo aprile a Riccione. “Sono tornato in acqua dopo giorni di stop a causa di un virus – spiega l’azzurrino tesserato con il CC Aniene e allenato da Christian Minotti - Mi è dispiaciuto non poter gareggiare prima. Con i miei tempi sarei potuto salire sul podio. Sono comunque soddisfatto e felice di aver recuperato la forma. Ho nuotato due secondi più del mio personale, ma va bene ugualmente”. La finale la domina il turco Yigit Aslan che stabilisce il record dei campionati con 7'51"20 (precedente 7'52"83 del russo Ilia Sibirtsev il 6 luglio 2019 a Kazan).

Il bilancio del responsabile delle squadre nazionali giovanili Walter Bolognani. "Eravamo arrivati alla vigilia degli Europei senza eccessive aspettative per quanto riguarda le medaglie. Invece i risultati sono stati migliori di quelli che pensavamo, squalifiche a parte. L'aspetto che fa più ben sperare è che metà della squadra è alla prima esperienza internazionale. Tanti ragazzi torneranno a casa con sicurezze e consapevolezze nuove. Hanno capire quali sono i loro punti deboli, emotivi e fisici, nella gestione delle gare. Tutto ciò mi rende estremamente soddisfatto e il mio auspicio è che per molti sia solo il primo passo verso una grande carriera; i margini sono enormi, considerato che la squadra è giovanissima e molti di loro potrebbero avere davanti altri due europei juniores. Ovviamente sono emersi dei singoli. Pilato e Cerasuolo, anche in considerazione dei ranking, erano le nostre certezze. Cerasuolo ha compiuto uno scatto di maturità: sta diventando un uomo. La conferma di Gaetani era forse la meno scontata, perché viene da una stagione fisicamente tribolata, invece è stata bravissima e ha davanti una carriera importante. Ma sono stati bravissimi anche tutti gli altri: abbiamo assistito a miglioramenti notevolissimi. Poi c'è Vetrano che, quasi dal niente, si è ritrovata catapultata alle Olimpiadi e ha sfruttato questi europei per allenarsi gareggiando; il suo supporto è stato importantissimo per il team. Abbiamo una squadra che rappresenta undici regioni e quindi abbraccia gran parte del Paese e ciò è indicativo di un movimento che non si è fermato nonostante la pandemia. Abbiamo ancora delle carenze in alcune specialità, penso ai misti e alla farfalla e spero che qualche elemento interessante venga fuori nel prossimo futuro". "Negli ultimi due mesi ho percorso 9600 chilometri in giro per Italia, per selezionare i più meritevoli. E' stato un grande sforzo personale, ben ripagato dai ragazzi - continua Bolognani - Ringrazio loro, i tecnici e le società per la collaborazione, la disponibilità e l'abnegazione dimostrate. Il peggio mi auguro sia alle nostre spalle. Ad agosto torneranno i categoria e in primavera i Criteria: manifestazioni importanti, che creano entusiasmo e voglia di emergere. I categoria serviranno anche per selezionare  la squadra che ad ottobre sarà al via nella Coppa Comen a Belgrado".

AFFARI DI FAMIGLIA. I gemelli polacchi Krzystof e Michal Chmielewski conquistano oro e argento nella finale dei 200 farfalla: Krzystof si laurea campione d’Europa di categoria con 1’56”29 e Michael lo segue con 80 centesimi di ritardo (1’57”09). Nati l’8 giugno di 17 anni fa, allenati a Varsavia dallo stesso tecnico Grzegorz Oledzki, sabato erano separati nelle heat delle semifinali. “Non so se essere più felice per la medaglia d’oro o per condividere il podio con mio fratello – dice Krzystof – Adesso mi preparo alla mia prima Olimpiade”. “Conquistare questa medaglia è stato entusiasmante - aggiunge Michal – Ci speravo ma non osavo immaginarlo. E’ stata una lotta con mio fratello. Un’esperienza unica”.

TROFEO DELLE NAZIONI. Dopo 42 eventi l'Italia si classifica al secondo posto - 3 ori, 1 argento e 7 bronzi - con 615 punti dietro l'irraggiungibile Russia, che vince con 871. Al terzo posto la Polonia con 553 che compie il controsorpasso sulla Germania.

Euro junior Roma 2021. Sei giorni di competizioni dal 6 all’11 luglio, oltre 25 ore di gare, trasmesse in diretta streaming, 565 atleti (305 maschi e 260 femmine) in rappresentanza di 48 Nazioni, le cui bandiere colorano gli spalti dello Stadio del Nuoto di Roma; 1647 presenze gara e 144 staffette. Sono questi i numeri della 47^ edizione dei campionati europei juniores di nuoto, la terza in Italia dopo quelle di Firenze 1978 e Roma 1987. 

APPUNTAMENTO A ROMA 2022. Si ripiegano le 48 bandiere, sostenute da 565 atleti. Torneranno a sventolare allo Stadio del Nuoto di Roma l’11 agosto 2022 in occasione dell’inaugurazione dei XXXVI campionati europei di nuoto. Il passaggio del testimone è avvenuto, il countdown iniziato.

consulta i risultati ufficiali, la classifica per nazioni e il medagliere

Così gli azzurri nelle FINALI della sesta giornata

100 farfalla fem
1. Lana Pudar (BIH) 57"56
2. Daria Klepikova (RUS) 58"07
3. Anastasiia Markova (RUS) 58"73
Nessuna italiana in gara

400 misti mas
1. Cedric Buessing (GER) 4'17"40
2. Jakub Busra (CZE) 4'19"20
3. Artem Vorobev (RUS) 4'20"21
Nessun italiano in gara

100 rana fem
1. Eneli Jefimova (EST) 1'07"24
2. Elena Bogomolova (RUS) 1'07"25
3. Karolina Piechowicz (POL) 1'08"93
Nessuna italiana in gara

200 farfalla mas
1. Krzystof Chmielewski (POL) 1'56"29
2. Michal Chmielewski (POL) 1'57"09
3. Vadim Klimenishchev (RUS) 1'57"49
Nessun italiano in gara

400 stile libero fem
1. Merve Tuncel (TUR) 4'06"25
2. Bettina Fabian (HUN) 4'10"16
3. Giulia Vetrano 4'12"23 pp (precedente 4'12''62 del 31/03/2021 a Riccione)

200 dorso mas
1. Ksawery Masiuk (TUR) 1'58"41
2. Berke Saka (TUR) 1'59"02
3. Keloyan Levterov (BUL) 1'59"13
Nessun italiano in gara

200 dorso fem
1. Laura Bernat (POL) 2'10"14
2. Katie Shanahan (GBR) 2'11"27
3. Erika Gaetani 2'11"46
6. Chiara Fontana 2'15"41

50 stile libero mas
1. Dadiv Popovici (ROU) 22"22
2. Nikita Chernousov (RUS) 22"83
3. Martin Kartavi (ISR) 22"92
6. Giovanni Guatti e Samuele Congia 23"03

50 stile libero fem
1. Daria Tatarinova (RUS) 24"87 REJ e Record dei campionati
(24"88 target time, precedente dei campionati 25"02 di Maria Kameneva - Rus, 9 luglio 2016)
2. Jana Pavalic (CRO) 25"35
3. Eva Okaro (GBR) 25"45
6. Matilde Biagiotti 25"70 pp (precedente 25''83 in semifinale)

800 stile libero mas
1. Yigit Aslan (TUR) 7'51"20 Record dei campionati
(precedente 7'52"83 di Ilia Sibirtsev, Rus - 6 luglio 2019 a Kazan)
2. Mert Kilavuz (TUR) 7'52"19
3. Luca De Tullio 7'58"10
5. Lorenzo Galossi 8'01"94

4x100 mista fem
1. Russia 4'02"72
Aleksandra Kurilkina 1'03"26, Elena Bogomolova 1'06"79, Anastasiia Markova 58"12, Daria Klepikova 54"55
2. Francia 4'03"69
Mary-Ambre Moluh 1'01"41, Justine Delmas 1'07"54, Lusie Delmas 59"08, Lucie Vasquez 55"66
3. Gran Bretagna 4'07"49
Katie Shanahan 1'01"83, Leah Schlosshan 1'11"09, Lucy Grieve 59"88, Tamryn Van Selm 54"69
6. Italia 4'08"81
Erika Gaetani 1'01"96, Maria Piscopietro 1'10"42, Sofia Sartori 1'00"37, Matilde Biagiotti 56"06

4x100 mista mas
1. Polonia 3'37"46
Ksawery Masiuk 54"41, Bartosz Skora 1'01"34, Pawel Uryniuk 52"92, Mateusz Chowaniek 48"79
2. Russia 3'39"30
Aleksi A. Tkachev 55"24, Georgii Glazunov 1'01"84, Vadim Klimenishchev 52"89, Vladislav Reznichenko 49"33
3. Ucraina 3'39"43
Oleksandr Zheltyakov 54"51, Volodymyr Lisovets' 1'00"55, Andriy Kovalenko 53"06, Vadym Ivchenko 51"31
4. Italia 3'41"11
Davide De Paolis 56"93, Simone Cerasuolo 1'00"96, Simone Dutto 53"68, Davide Dalla Costa 49"54

MEDAGLIERE AZZURRO A EURO JUNIOR ROMA 2021

Oro – 3
Benedetta Pilato nei 50 rana in 30"13
Erika Gaetani nei 100 dorso in 1’00”65 RIC e pp
Simone Cerasuolo nei 50 rana in 27”29 pp

Argento – 1
4x100 stile libero mixed in 3'31"70
Matteo Oppioli 50"25, Davide Dalla Costa 49"12, Matilde Biagiotti 56"07, Viola Petrini 56"26

Bronzo – 7
Giulia Vetrano negli 800 stile libero in 8'35"84 pp
Simone Cerasuolo nei 100 rana in 1’01”56
4x200 stile libero maschile in 7'22"40
Lorenzo Galossi 1'50''32, Davide Dalla Costa 1'50''36, Giovanni Gallina 1'52''52, Matteo Oppioli 1'49''20
Erika Gaetani nei 50 dorso 28"84
Giulia Vetrano nei 400 stile ibero 4'12"23 pp
Erika Gaetani nei 200 dorso 2'11"46
Luca De Tullio negli 800 stile libero 7'58"10

foto di Andrea Masini / DBM. In caso di riproduzione è necessario citare i credit. Vietati ridistribuzione e vendita


La giovane Italia per gli Eurojrs: Benedetta Pilato, Virginia Consiglio, Nicole Ricci, Dana Radwan, Luca De Tullio e Federico Tammaro (CC Aniene), Ilaria Togni (Aquatic Center), Paola Roversi (Canottieri Baldesio, Giulia Vetrano (CN Nichelino), Carlotta Scarpitti (G. Sport Village), Noemi Lamberti (GAM Team), Paola Borrelli, Erika Gaetani, Maria Letizia Piscopiello (Gestisport), Alice Maggioni (Green Alghero), Giada Alzetta (Gymansium PN), Simone Spediacci (In Sport Rane Rosse), Sofia Sartori (Leosport), Chiara Fontana, Giulia Zambelli (NC Azzurra 91), Renata Viganò (NC Varedo), Marina Cacciapuoti (Olimpic Napoli), Matilde Biagiotti (RN Florentia), Benedetta Scalise (Stelle Marine), Gaia Pesenti (Team Trezzo), Viola Petrini (Virtus Buonconvento), Raffaele De Simone (Assonuoto Club Caserta), Francesco Caroletta e Lorenzo Galossi (Aurelia Nuoto), Nicolò Accadia e Pasquale Giordano (CC Napoli), Christian Dentico (CUS Bari), Giovanni Guatti (CUS Udine), Alfonso Della Morte (Fritz Dennerlin), Matteo Oppioli (Gens Aquatica), Davide De Paolis, Luca Serio (Gestisport), Ettore Nanetti (Gymnasium Pordenone), Samuele Martelli (H. Sport Firenze), Simone Cerasuolo (Imolanuoto), Nicole Santuliana (Leosport), Simone Dutto (Team Dimensione Nuoto), Andrea Camozzi, Christian Mantegazza (Team Trezzo), Davide Dalla Costa, Federico Rizzardi (Team Veneto), Giovanni Gallina (Zeus Lab Montebelluna), Congia Samuele (Antares).
Lo staff è composto dal responsabile tecnico delle squadre nazionali giovanili Walter Bolognani, dal dirigente accompagnatore Marco Menchinelli, dai tecnici Matteo Tampieri, Gianni Zippo, Lorenzo Iaccarino, Giuseppe Simeone, Michele Dalan, Tanya Vannini, Ilaria Falcone, Marcello Onadi, dalla fisioterapista Paola Moreschi, dal videoanalista Ivo Ferretti e dal medico Andrea Felici.