Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei. Super Greg, Ballo e Megli in finale, ok Fede

Nuoto
images/large/FIN_LEN20191205STAAS5_9216.JPG

Cinque pass per le finali, sette per le semifinali e quattro primati personali, che si aggiungono ai dieci della giornata inauguarale, nella seconda sessione di batterie dei 20esimi campionati europei di nuoto in svolgimento al Tollcross International Swimming Centre di Glasgow fino a domenica 8 dicembre.
Decisamente bene in apertura di programma gli azzurri nei 200 stile libero. Accedono alla finale Stefano Ballo e Filippo Megli rispettivamente con il quinto e l'ottavo tempo. Il 26enne altoatesino - tesserato per Time Limit e allenato da Andrea Sabino - tocca in 1'42''92: primato personale che abbassa l'1'44''18 siglato lo scorso novembre al Nico Sapio, proiettandolo dal dodicesimo al quarto posto tra i performer italiani; il 22enne toscano - tesserato per Carabinieri e RN Florentia, seguito da Paolo Palchetti, in vasca lunga quinto agli europei di Glasgow 2018 e ai mondiali di Gwangju 2019 - chiude in 1'43''52; eliminati Mattia Zuin (Fiamme Oro/Nottoli Nuoto), malgrado il personale, quattordicesimo in 1'44''13 (prec. 1'44''25), e Matteo Ciampi (Esercito) quindicesimo in 1'44''18. Il più veloce è il britannico Duncan Scott in 1'40''92.
Strappano il pass per la semifinali dei 50 farfalla Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi. La 26enne pugliese di Bisceglie - tesserata per Carabinieri e CC Aniene, seguita da Raffaele Girardi - toglie sei centesimi al personale (25''66 siglato ai Mondiali di Hangzhou 2018) e conclude in 25''60 per il quarto tempo; la 29enne di Castel San Pietro Terme - tesserata per Fiamme Azzurre ed NC Azzurra 91, allieva del tecnico federale Fabrizio Bastelli - è nona in 26''03, un centesimo in meno rispetto a Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene), undicesima con 26''04 e quindi eliminata poiché terza italiana. Davanti a tutte la transalpina Melanie Henique in 25''37.
Centra la semifinale dei 100 stile libero Federica Pellegrini con il settimo riscontro cronometrico. La vincitrice di tutto nei 200 stile libero - tesserata per CC Aniene e allenata al Centro Federale di Verona dal tecnico federale Matteo Giunta - nuota in 53''42 (25''89 ai 50) per un comodo accesso al turno successivo. Guida il gruppo l'inglese Freya Anderson - cinque medaglie, tutte con le staffette, tra mondiali ed europei - in 52''03, sette centesimi in meno del record italiano detenuto dalla divina che non è mai salita sul podio della specialità (5^ nel 2004, 4^ nel 2015 e 7^ nel 2017). 
Brillano e convincono nei 100 dorso gli azzurri, dominati dal fuoriclasse russo Kliment Kolesnikov in 49''52 e unico a scendere sotto i 50'' in mattinata: Lorenzo Mora - tesserato per Amici Nuoto VVFF e seguito da quest'anno dal tecnico federale Fabrizio Bastelli, settimo nella doppia distanza - piazza la sua terza prestazione personale di sempre e nuota in 50''88 che vale il quinto tempo; il primatista italiano (49''68) e campione continentale in carica Simone Sabbioni - tesserato per Esercito e Swim Pro e preparato da Giunta - è sesto in 50''95.
Giovane, in costante crescita, dal futuro roseo è Costanza Cocconcelli che si conferma talento cristallino del nuoto italiano e piazza la zampata nei 100 misti, ottenendo il semaforo verde per le semifinali con il quinto crono. La 17enne di Bologna - tesserata per NC Azzurra 91, preparata dal tecnico federale Fabrizio Bastelli, agli eurojrs di Kazan 2019 oro nei 50 stile libero, argento con la 4x100 mista e bronzo nei 50 dorso - scende per la prima volta in carriera sotto al minuto (precedente personale 1'00''04 venti giorni fa a Genova), tocca in 59''83 e sale al terzo posto tra le performer italiane; nel pomeriggio ci sarà anche il bronzo dei 400 misti Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto), quattordicesima in 1'00''42. Prima è la russa Maria Kameneva in 58''87.
Qualificazione alla finale dei 400 misti con l'ottavo tempo per Lorenzo Tarocchi, al debutto in azzurro. Il 24enne di Empoli - tesserato per CC Aniene, seguito da Gianluca Belfiore, iscritto alla facoltà di Scienze Motorie e tifoso doc della Fiorentina - chiude in 4'07''52 che vale la terza prestazione personale all time. Leader del gruppo l'infaticabile Duncan Scott in 4'01''20.
Sul calar del sipario i 1500 stile libero. Un super Gregorio Paltinieri, alla prima gara stagionale, e Domenico Acerenza - amici e compagni d'allenamento al Centro Federale di Ostia, seguiti dal tecnico federale Stefano Morini - accedono in scioltezza alla finale, in programma domani pomeriggio, con il primo e il settimo tempo. Il campione olimpico, bimondiale e trieuropeo dei 1500 stile libero e oro iridato negli 800 a Gwangju 2019 - tesserato per Fiamme Oro e Coopernuto - chiude in 14'18''10, miglior tempo di sempre nuotato in batteria (prec. 14'21''50 a Netanya 2015, dove poi stampò il record del mondo in finale con 14'08''06) e quarta prestazione personale all time; il 24enne lucano - tesserato per Fiamme Oro e CC Napoli - conclude in 14'38''48. Eliminato uno stanco Gabriele Detti (Esercito/In Sport Rane Rosse), ottavo in 14'41''67.
Eliminata la staffetta 4x50 mista mixed. Silvia Scalia (26''79), Nicolò Martinenghi (26''22), Thomas Ceccon (22''37) e Costanza Cocconcelli (24''75) sono decimi in 1'40''13.

Cosi gli azzurri nelle batterie della 2^ giornata
Giovedì 5 dicembre

200 stile libero mas
RI 1'41''65 di Filippo Magnini del 13/12/2009 a Istanbul
Migliore prestazione in tessuto 1'42''54 di Filippo Magnini del 10/12/2006 ad Helsinki
1. Duncan Scott (Gbr) 1'40''92
5. Stefano Ballo 1'42''92 pp (precedente 1'44''18 del 08/11/2019 a Genova) qual. in finale
8. Filippo Megli 1'43''52 (pp 1'42''62 del 14/12/2018 a Hangzhou) qual. in finale
14. Mattia Zuin 1'44''13 pp (precedente 1'44''25 del 16/12/2019 a Massarosa) eliminato
15. Matteo Ciampi 1'44''18 (pp 1'43''72 del 08/11/2019 a Genova) eliminato

50 farfalla fem
RI 25''22 di Silvia Di Pietro del 03/12/2015 a Netanyva
1. Melianie Henique (Fra) 25''37
4. Elena Di Liddo 25''60 pp (precedente 25''66 del 13/12/2018 a Hangzhou) qual. in semifinale
9.  Ilaria Bianchi 26''03 (pp 25''62 del 11/08/2013 a Berlino) qual. in semifinale
11. Silvia Di Pietro 26''04 eliminata

200 rana mas
RI 2'03''80 di Edoardo Giorgetti del 18/12/2009 a Manchester
Migliore prestazione in tessuto 2'05''82 di Paolo Bossini del 16/12/2007 a Debrecen
Nessun italiano in gara

100 stile libero fem
RI 52''10 di Federica Pellegrini del 07/04/2019 a Riccione
1. Freya Andreson (Gbr) 52''03
7. Federica Pellegrini 53''42 qual. in semifinale

100 dorso mas
RI 49''68 di Simone Sabbioni del 15/12/2017 a Copenhagen
1. Kliment Kolesnikov (Rus) 49''52
5. Lorenzo Mora 50''88 (pp 50''58 del 09/11/2019 a Genova) qual. in semifinale
6. Simone Sabbioni 50''95 qual. in semifinale
41. Matteo Restivo 52''99 (pp 51''92 del 07/04/2019 a Riccione) eliminato

100 misti fem
RI 59''56 di Francesca Segat del 29/11/2008 a Genova
Migliore prestazione in tessuto 59''76 di Ilaria Cusinato del 13/12/2018 a Hangzhou
1. Maria Kameneva (Rus) 58''87
5. Costanza Cocconcelli 59''85 pp (precedente 1'00''04 del 08/11/2019 a Genova) qual. in semifinale
14. Ilaria Cusinato 1'00''42 qual. in semifinale

400 misti mas
RI 4'01''71 di Luca Marin del 08/12/2006 ad Helsinki
1. Duncan Scott (Gbr) 4'01''20
8. Lorenzo Tarocchi 4'07''52 (pp 4'06''90 del 30/11/2018 a Riccione) qual. in finale

4x50 mista mixed
RI 1'37''90 di Bonacchi, Scozzoli, Di Pietro, Ferraioli del 04/12/2014 a Doha
1. Russia 1'38''65
10. Italia 1'40''13 eliminata
Silvia Scalia 26''79, Nicolò Martinenghi 26''22, Thomas Ceccon 22''37, Costanza Cocconcelli 24''75

1500 stile libero mas
WR-RE-RI 14'08''06 di Gregorio Paltrinieri del 04/12/2015 a Netanya
1. Gregorio Paltrinieri 14'18''10 qual. in finale
7. Domenico Acerenza 14'38''48 (pp 14'33''89 del 15/12/2018 a Hangzhou) qual. in finale
8. Gabriele Detti 14'41''67 (pp 14'18''00 del 04/12/2015 a Netanya) eliminato

Semifinali e FINALI dalle 17.00

50 farfalla semi fem
RI 25''22 di Silvia Di Pietro del 03/12/2015 a Netanyva
con Elena Di Liddo (pp 25''60 in batteria) e Ilaria Bianchi  (pp 25''62 del 11/08/2013 a Berlino) 

200 stile libero mas FINALE
RI 1'41''65 di Filippo Magnini del 13/12/2009 a Istanbul
Migliore prestazione in tessuto 1'42''54 di Filippo Magnini del 10/12/2006 ad Helsinki
con Stefano Ballo (pp 1'42''92 in batteria) e Filippo Megli (pp 1'42''62 del 14/12/2018 a Hangzhou) 

200 rana mas
nessun italiano in gara

100 stile libero semi fem
RI 52''10 di Federica Pellegrini del 07/04/2019 a Riccione
con Federica Pellegrini

400 misti mas FINALE
RI 4'01''71 di Luca Marin del 08/12/2006 ad Helsinki
con Lorenzo Tarocchi (pp 4'06''90 del 30/11/2018 a Riccione) 

100 dorso fem FINALE
RI 56''57 di Margherita Panziera in semifinale
con Margherita Panziera e Silvia Scalia (pp 57''51 in semifinale)
 
100 dorso semi mas
RI 49''68 di Simone Sabbioni del 15/12/2017 a Copenhagen
con Lorenzo Mora (pp 50''58 del 09/11/2019 a Genova) e Simone Sabbioni 
 
100 misti semi fem
RI 59''56 di Francesca Segat del 29/11/2008 a Genova
Migliore prestazione in tessuto 59''76 di Ilaria Cusinato del 13/12/2018 a Hangzhou
con  Costanza Cocconcelli (pp 59''85 in batteria) e Ilaria Cusinato 
 
100 farfalla mas FINALE
RI 49''54 di Matteo Rivolta del 12/08/2017 a Eindhoven
con Matteo Rivolta e Piero Codia (pp 49''96 del 14/12/2017 a Copenhagen) 
 
800 stile libero fem FINALE
RI 8'04''53 di Alessia Filippi del 12/12/2008 Rijeka
Migliore prestazione in tessuto 8'08''03 di Simona Quadarella del 13/12/2018 a Hangzhou
con Simona Quadarella e Martina Caramignoli (pp 8'14''52 in batteria)
 
50 farfalla fem FINALE
ev. con Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi
 
4x50 mista mixed FINALE
Italia non qualificata

Vai ai risultati ufficiali