Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Mondiali. Giuliani presenta il mondiale

Fondo
images/large/20150725_GSca_Giuliani_ITA__BD16287_1.JPG

Tornare sul gradino più alto del podio che manca da quattro anni. Questo è l'obiettivo. La nazionale di nuoto in acque libere è a Yeosu, circa 80 chilometri a sud-est di Gwangju, sede dell'Esposizione Universale del 2012 che aveva come leit motiv Costa e Oceani che vivono - Diversità di Risorse e Attività sostenibili. Da quattro giorni al Yeosu Expo Ocean Park si lavora al massimo per affinare le armi in vista della prima gara che assegnerà una medaglia. Il programma infatti si aprirà sabato 13 luglio con la 5 chilometri maschile alle (.00 (l'1:00 italiana) con il debuttante Domenico Acerenza e con Marcello Guidi, quinto agli europei dello scorso anno. L'indomani la 10 chilometri femminile che, come la maschile, in cui esordirà Gregorio Paltrinieri, qualificherà alle Olimpiadi di Tokyo 2020 i primi dieci classificati. Il direttore tecnico Massimo Giuliani, sessant'anni il prossimo due ottobre, in carica dal 1993, dato che lo pone nella hitlist dei tecnici più longevi dello sport italiano, spiega il circuito e svela i segreti per tornare sul podio più alto dopo quattro anni (al lago Balaton due anni fa furono due argenti e cinque bronzi): "Siamo qui con dieci atleti, una squadra competitiva e parzialmente rinnovata. I nomi sono importanti partendo dall'olimpionico Gregorio Paltrinieri che arriva al suo primo mondiale motivatissimo e dopo un percorso condiviso tra il settore fondo e il suo tecnico Stefano Morini. Lui ha le stesse possibilità di successo in piscina e l'obiettivo nella dieci chilometri è anzitutto centrare la qualificazione olimpica. Staccheranno infatti il pass i primi dieci del mondiale, maschile e femminile. Poi ci sarà una gara di ripescaggio per unidici atleti prima delle Olimpiadi, dove potranno accedervi solo atleti delle nazioni che non hanno qualificato nessuno. Quindi se entrambi gli atleti per nazione entrano tra i primi dieci sono qualificati entrambi, mentre se ne passa uno solo non c'è possibilità di ripescaggio per l'altro - spiega il tecnico toscano con in tasca trenta medaglie mondiali su trentuno totali della storia - i numeri dei partecipanti sono da record con 73 maschi e 65 femmine. Sarà quindi una mini olimpiade e il campo gara sarà complicato non essendoci le corsie. L'incertezza è molta con almeno in ambito maschile dieci atleti in grado di lottare per una medaglia. Questi giorni discutevamo con gli altri tecnici e soprattutto con Morini, che per centrare un podio mondiale servono atleti che nel nuoto fanno i 1500 stile libero in 15 minuti. A questo però bisogna aggiungere le variabili che caratterizzano l'open water: ovvero la cosidetta "visione di campo" che serve a capire dove si è, e dove sono gli avversari più pericolosi per utilizzare le varie tattiche di gara. A questo bisogna aggiungere anche i rifornimenti, le rotte e la capacità di restare in gruppo. Gregorio ultimamente ha gareggiato bene e questo si unisce ad una potenzialità tecnica agonistica che in pochi hanno. Il campo gara è semplice con una temperatura di circa 23 gradi che è perfetta. In tal senso mi sorprende l'anticipo delle partenze di due ore (alle 8.00 locali anzichè le 10 previste). Forse per esigenze portuali, ma comunque non importa. La gara si svolgerà in un quadrilatero con quattro boe con tre giri da 1666 metri per la 5 km, 6 giri per la 10 km; per la staffetta mista quattro giri da 1250 metri, mentre per la 25 km sarà modificato il campo gara con 10 giri da 2.5 km. Le condizioni ambientali possono influire con il vento che riesce a creare un onda e delle piccole correnti piuttosto importanti. Sabato iniziano i ragazzi della 5 km con Domenico Acerenza che è un ottimo nuotatore in vasca e ha vinto l'Assoluto a Piombino dove il percorso non era semplice, dimostrando una certa dote innata di adattamento alla disciplina; poi c'è Marcello Guidi che è molto motivato e semplice che spero finalizzi il bel lavoro che sta facendo in questi anni. L'obiettivo è restare in linea con le medaglie vinte a Budapest aggiungendo magari un metallo prezioso in più". Gare in diretta a partire dall'una di notte in Italia su Raidue e in simulcast su Rai Sport + HD. 

I PROTAGONISTI DELLA 5 KM

Acerenza. E' nato a Potenza ed è cresciuto a Sasso di Castalda, un paese di poco più di 800 abitanti. E’ tesserato per le Fiamme Oro e il Circolo Canottieri Napoli e attualmente fa parte del gruppo di atleti preparati da Stefano Morini presso il Centro Federale di Ostia. Amante delle lunghe distanze, si trasferisce a Roma per fare il salto di qualità. Il suo sogno si è avverato: divide le corsie di ostia con l'olimpionico Gregorio Paltrinieri e il campione del mondo Gabriele Detti. Partecipa nella nazionale assoluta ai Campionati Europei in vasca corta di Copenhagen, posizionandosi decimo nei 1500 metri stile libero. ma è ai Campionati Europei di Glasgow nel 2018, Domenico Acerenza nuota il primato personale nei 1500 metri stile libero: 14:51.88 lo piazza al quarto posto. Nel Dicembre 2018 ai Mondiali FINA in vasca corta, ad Hangzhou, Cina realizza il suo personal best nei 1500 stile libero, con il tempo di 14:33.89. Agli Assoluti di Riccione nell'aprile scorso è secondo dietro Gregorio Paltrinieri. Proprio su consiglio dell' "amico" Gregorio e il tecnico Morini volano negli States a maggio e al Campionato US Open di Fondo a Miami, Domenico conquista l’argento nella 5 Km proprio dietro SuperGreg. Dopo il collegiale d'altura a Flagstaff, Arizona, ai Campionati Italiani di fondo a Piombino, Acerenza vince il titolo nella 5 km, conquistando la qualificazione ai Mondiali FINA di Gwangju.

Marcello Guidi. Ventiduenne cagliaritano tesserato Canottieri Napoli e allenato da Lello Avagnano a 21 anni centra il suo primo successo in una rassegna nazionale, rendendosi protagonista di una gara di grande livello e precedendo nuotatori d’esperienza con il crono di 56’15″8. Alle sue spalle, infatti, Matteo Furlan (argento iridato della 10 km a Budapest '17), che ha regolato allo sprint Simone Ruffini, vincitore della Coppa del Mondo 2017 della 10 km ed oro iridato a Kazan 2015 nella 25 km. Lo stesso anno al suo esordio nella rassegna continentale del nuoto in acque libere a Loch Lomond, Marcello si conferma talento di livello internazionale conquistando uno splendido quinto posto in 52'56"8. Si aggiudica il titolo l'ungherese Kristof Rasovszky. 

Convocati: Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto), Mario Sanzullo (Fiamme Oro / CC Napoli), Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli), Marcello Guidi (CC Napoli), Simone Ruffini (Fiamme Oro / CC Aniene), Alessio Occhipinti (Fiame Oro / CC Aniene); Rachele Bruni (Esercito / Aurelia Nuoto), Arianna Bridi (Esercito / Trento), Giulia Gabbrielleschi (Fiamme Oro / Nuotatori Pistoiesi), Barbara Pozzobon (Fiamme Oro / Hydros).

Staff: team leader Stefano Rubaudo, direttore tecnico Massimo Giuliani, tecnici federali Stefano Morini, Fabrizio Antonelli ed Emanuele Sacchi, fisioterapisti Stefano Amirante e Federica Dionisi*, medico Sergio Crescenzi.

Calendario (orario locale, in Italia -7h)
Sabato 13 luglio: 5 Km M alle 8:00 con Domenico Acerenza e Marcello Guidi
Domenica 14 luglio: 10 Km F alle 8:00 con Rachele Bruni e Arianna Bridi
Martedì 16 luglio: 10 Km M alle 8:00 con Gregorio Paltrinieri e Mario Sanzullo
Mercoledì 17 luglio: 5 Km F alle 8:00 con Rachele Bruni e Giulia Gabbrielleschi
Giovedì 18 luglio: 5 Km a squadre alle 8:00
Venerdì 19 luglio: 25 Km M alle 8:00 con Simone Ruffini e Alessio Occhipinti e 25 Km F alle 8:05 con Arianna Bridi e Barbara Pozzobon

MEDAGLIE DEL FONDO ITALIANO AI CAMPIONATI MONDIALI DI TUTTE LE DISCIPLINE

TOT. 9-6-16 = 31

Perth 1991 (0-1-0)
ARGENTO Chiarandini 25 Km mas.

Perth 1998 (1-0-2)
ORO Squadra 25 km con Claudio Gargaro, Fabrizio Pescatori, Valeria Casprini
BRONZO Baldini 5 Km mas.
BRONZO Squadra 5 km con Luca Baldini, Fabio Venturini, Valeria Casprini

Fukuoka 2001 (3-0-2)
ORO Baldini 5 Km mas.
ORO Valli 5 Km fem.
ORO Valli 25 Km fem.
BRONZO Formentini 5 Km mas.
BRONZO Venturini 10 Km mas.

Barcellona 2003 (2-0-0)
ORO Valli 5 Km fem.
ORO Valli 10 Km fem.

Montreal 2005 (0-1-4)
ARGENTO Vitale 10 Km fem.
BRONZO Ercoli 5 Km mas.
BRONZO La Piana 25 Km fem.
BRONZO Squadra 5 Km con Simone Ercoli, Samuele Pampana, Alessia Paoloni
BRONZO Squadra 25 Km con Marco Formentini, Claudio Gargaro, Laura La Piana

Melbourne 2007 (0-1-0)
ARGENTO Formentini 25 Km mas.

Roma 2009 (1-0-2)
ORO Cleri 25 Km mas.
BRONZO Grimaldi 10 Km fem.
BRONZO Vitale 25 Km fem.

Shanghai 2011 (0-1-1)
ARGENTO Grimaldi 10 Km fem.
BRONZO Franco 25 Km fem.

Barcellona 2013 (1-0-0)
ORO Grimaldi 25 Km fem.

Kazan 2015 (1-0-2)
ORO Ruffini 25 Km mas.
BRONZO Furlan 5 Km mas.
BRONZO Furlan 25 Km mas.

Budapest 2017 (0-2-3)
ARGENTO Sanzullo 5 Km mas.
BRONZO Bridi 10 km fem.
BRONZO Rachele Bruni, Giulia Gabbrielleschi, Federico Vanelli e Mario Sanzullo 4x1,25 km mixed
ARGENTO Furlan 25 Km mas.
BRONZO Bridi 25 Km fem.

consulta il sito ufficiale