Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

A2 maschile. Plebiscito Padova in B, Telimar e Salerno conquistano gara uno

Nelle gare di andata delle finali playoff della serie A2 maschile, la Telimar si impone sul Camogli ribaltando il punteggio nell'ultimo quarto e Salerno supera di misura Latina dopo una partita molto combattuta. Gara2 mercoledì 26 ed eventuale terza sabato 29 giugno. Seguono tabellini e commenti.

Andata finali playoff - sabato 22 giugno

SPAZIO R.N. CAMOGLI-TELIMAR 8-11 (serie 0-1)
camogli 2

SPAZIO R.N. CAMOGLI: L. Gardella, A. Beggiato, A. Iaci 1, F. Licata, A. Pellerano 1, A. Cambiaso 1, L. Bisso, L. Barabino, G. Cocchiere 1, L. Mantero, R. Molinelli, A. Cuneo 1, E. Caliogna 3. All. Temellini
TELIMAR: A. Lamoglia, A. Tuscano, G. Galioto 1, F. Di Patti 2, D. Occhione 2, R. Lo Dico, A. Giliberti, J. Saric 3, F. Lo Cascio 2, T. Tabbiani 1, A. Fabiano, M. Migliaccio, A. Sansone. All. Quartuccio
Arbitri: Severo e Frauenfelder
Note: parziali: 1-2; 3-1; 4-3; 0-5. Espulsi Iaci (C) per gioco aggressivo e Fabiano (T) per comportamento scorretto nel quarto tempo. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: RN Camogli 3/9, Telimar 3/10 + un rigore Spettatori 800 circa.
Cronaca. Con la grande rimonta nell'ultimo quarto, la Telimar Palermo trascianta da Saric, autore di una tripletta, conquista gara uno. Le prime due frazioni si giocano all'insegna dell'equilibrio; sono i padroni di casa a tentare di prendere le redini della gara con Cuneo e Caliogna, che tra il seocondo e il terzo tempo permettono di andare in vantaggio (5-3). Al termine della frazione Pellerano regala il massimo vantaggio ai padorni di casa firmando il +3 (8-5). Gli ospiti non si scoraggiano ed iniziano la rimonta con Saric, su rigore. Nell'ultimo periodo, mantenendo la propria porta inviolata, infilano cinque reti consecutive che valgono la partita.

CAMPOLONGO HOSPITAL R.N. SALERNO-LATINA PALLANUOTO 8-7 (serie 1-0)
salerno 2

CAMPOLONGO HOSPITAL R.N. SALERNO: S. Santini, M. Luongo 2, C. Gandini 1, C. Sanges, A. Scotti Galletta, D. Gallozzi 1, A. Fortunato, V. Cupic 2, S. Mauro, G. Parrilli 2, G. Spatuzzo, D.Pica, G. Taurisano. All. Citro
LATINA PALLANUOTO: G. Cappuccio, A. Tulli 2, G. De Bonis, A. Goreta 1, G. Gianni 1, A. Falco, A. Castello 1, G. Barberini, F. Lapenna 1, D. Priori, L. Di Rocco 1, M. Giugliano, L. Marini. All. Mirarchi
Arbitri: Centineo e Brasiliano
Note: parziali: 2-3; 3-1; 0-2; 3-1. Usciti per limite di falli Goreta (L) e Sanges (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Salerno 6/16, Latina Pallanuoto 3/11. Spettatori 800 circa.
Cronaca. Al termine di una partita molto combattuta, la spunta la Campolongo Hospital Salerno, che si aggiudica gara uno, grazie ai due gol di Luongo nel finale. Le squadre rispondono colpo su colpo sin dall'inizio, Di Rocco porta avanti i compagni nel secondo tempo firmando il + 1, ma i padroni di casa con Cupic e Gallozzi ribaltano il punteggio a loro favore (5-4). Prosegue l'equilibrio anche nelle ultime due frazioni, nessuna delle due squadre riesce ad imporre il proprio gioco sull'altra fino a quando Luongo sfrutta al meglio due azioni in superiorità numerica e permette alla propria squadra di chiudere l'incontro avanti di una lunghezza.

Playout. In gara tre la Muri Antichi supera, con il punteggio di 7-2, la Plebiscito Padova (serie 2-1) e resta in A2. I veneti retrocedono in serie B insieme alla Brescia Waterpolo. Segue tabellino e commento

C.S. PLEBISCITO PD-COPRAL MURI ANTICHI 2-7 (serie 1-2) 
padova 3
C.S. PLEBISCITO PD: G. Calabresi, G. Leonardi, L. Tosato, M. Chiodo, M. Savio, J. Barbato 1, R. Gottardo, F. Robusto, G. Destro, Sartore, D. Rolla, L. Leonardi, M. Tomasella 1. All. Martinovic
COPRAL MURI ANTICHI: P. Ruggieri, V. Nicolosi, D. Zovko 1, M. Gluhaic 2, E. Aiello 1, G. Arancio, V. Belfiore 1, A. Leonardi, G. Paratore, L. Muscuso, F. Calarco 2, F. Nicolosi. All. Puliafito
Arbitri: Castagnola e Colombo
Note: parziali: 1-2; 0-0; 0-4; 1-1. Espulso per proteste Savio (P) nel quarto tempo. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: CS Plebiscito PD 2/9, Pol. Muri 1/7. Pol.Muri Antichi iscrive a referto 12 atleti. Spettatori 200 circa.
Cronaca. In gara 3 Muri Antichi passa 7-2 in casa  della Plebiscito Padova e resta in serie A2. Veneti avanti dopo quattro minuti con Tomasella. Poi è dominio dei siciliani che con i gol in sequenza di Belfiore, Gluhaic, Aiello e Zovko e la doppietta di Calarco si portano sul determinante 6-1 dopo tre quarti di gara. Succede poco nell'ultimo parziale: solo il botta e risposta tra Barbato e Gluhaic che fissa il 7-2 finale che condanna i biancorossi alla retrocessione in serie B.