Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Domenica, 02 Agosto 2009

Mondiali di Roma 2009 Pellegrini e Phelps, i migliori

Federica e Michael premiati dalla FINA. Colbertaldo quarto nella finale dei 1500 stile libero con il record italiano di 14.48.28. Marin settimo nei 400 misti. L'Italia chiude con 10 medaglie: 4 d'oro!

ROMA
I XIII Campionati Mondiali di Roma si sono chiusi nel segno di Federica Pellegrini e Michael Phelps. L'azzurra, campionessa e primatista mondiale dei 200 e 400 stile libero, e lo statunitense, supercampione olimpico e mondiale e primatista del mondo, sono stati premiati dalla FINA come i migliori atleti di Roma 2009. 
Mirco Di Tora, Luca Marin, Federico Colbertaldo e Samuel Pizetti sono stati, invece, gli ultimi azzurri a scendere in vasca nella giornata conclusiva dei XIII Mondiali di Roma 2009.
Ha inziato Mirco Di Tora nella finale dei 50 dorso dove si è classificato ottavo con 25.11; Nella stessa gara record del mondo il britannico Liam Tancock che con 24.04 ma migliorato il suo precedente di 24.08. Poi è stata la vota di Luca Marin che nella finale dei 400 misti si è classificato settimo a pari tempo con l’inglese Thomas Haffield con 4.16.63; primo lo statunitense Ryan Lochte con 4.07.01. “Sono meno stanco di questa mattina – ha spiegato Marin – ma purtoppo ero senza forze. Sono stato male fino alle 13.00 e questo mi ha tolto ogni energia. Sono deluso dal tempo. Credevo di essere arrivato a questi Mondiali in forma. Non so in cosa ho sbagliato. Analizzerò la mia gara con il Ct Castagnetti per capire cosa sia successo”.
Nei 1500 stile libero Federico Colbertaldo ha stabilito il record italiano con il tempo di 14.48.28. Suo anche il precedente primato (14.50.59), ottenuto l'8 giugno 2008 a Roma. Colbertaldo si è classificato quarto, lottando fino all’ultima bracciata con il cinese Yang Sun per la medaglia di bronzo.  "Sono partito meglio del solito e ho dovuto forzare ai 1000 per raggiungere il cinese Yang Sun. Ai 1400 metri lo avevo quasi raggiunto. Ho fatto una bella gara, il record italiano è un bel risultato anche se il quarto posto dispiace".
Questi i passaggi: 27.72, 56.90, 1.26.20, 1.55.72, 2.25.25, 2.55.03, 3.24.74, 3.54.41, 4.24.25, 4.53.86, 5.23.66, 5.53.39, 6.23.29, 6.53.20, 7.22.95, 7.52.71, 8.22.48, 8.52.36, 9.22.11, 9.51.99, 10.21.91, 10.52.00, 11.22.06, 11.52.20, 12.22.12, 12.52.27, 13.22.18, 13.51.80, 14.20.49. Nella stessa gara Samuel Pizzetti si è classificato ottavo con 15.19.38. "Ieri in batteria avevo dato tutto. Oggi non mi sentivo molto in forma. Bisognerà capire il motivo".
Oggi altri quattro record del mondo: nei 50 dorso Liam Tancokn con 24.04, nei 50 rana Yuliya Efimova con 30.09, nei 50 stile libero Britta Steffen con 23.73 e nella 4x100 mista Aaron Peirsol – Eric Shanteau - Michael Phelps - David Walters - con 3:27.28.
 
Il medagliere azzurro