Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Venerdì, 10 Agosto 2018

Europei. Bertocchi di bronzo dal metro

La terza medaglia dell'Italtuffi a Edimburgo è quella di bronzo di Elena Bertocchi. La conquista dal trampolino da un metro con 271.25 punti. Davanti a lei le russe Mariia Poliakova, 20 anni, neocampionessa d'Europa con 285.55, quinta a Budapest 2017 e Nadezhda Bazhina, 30enne, d'argento con 276.00. Entrambe native di Penza, autentica fucina della Russia tuffistica. "Alla fine è andata bene - assicura l'azzurra che non si è piaciuta molto -  Purtroppo ieri in allenamento mi sono fatta male al quadricipide della gamba sinistra ed oggi avevo difficoltà nel presalto, perchè non riuscivo a dare il massimo della spinta. Infatti i due tuffi che ho fatto da ferma indietro sono andati molto bene. L'uno e mezzo rovesciato è quello che ultimamente ci sta dando un po' di problemi e anche stavolta non sono riuscita a farlo come speravo".
Elena Bertocchi, 24 anni il prossimo 19 settembre, milanese, è tesserata con Esercito e Canottieri Milano ed è allenata da sempre da Dario Scola. Questa medaglia segue il successo in Coppa Europa a Kiev (282.80) e il bronzo al mondiale di Budapest (296.40) del 2017 e l'argento continentale a Londra 2016 (281.30), quando davanti c'era ancora la super campionessa Tania Cagnotto (284.15), oggi mamma di Maya e commentatrice televisiva per Rai Sport al fianco del giornalista Stefano Bizzotto.
Elena Bertocchi sale sul trampolino tra le favorite, ma non ne avverte il peso, oppure lo maschera bene. Tra le avversarie più blasonate ci sono la russa "new look" Nadezhda Bazhina - argento a Budapest, argento a Kiev e bronzo a Londra - e la tedesca Louisa Stawczynski che in Ucraina ha conquistato la medaglia di bronzo dietro alla russa seconda e all'azzurra prima. Non mancano le specialste dei tre: su tutte l'ucraina Anna Pysmenska vincitrice in Coppa Europa 2017. La tedesca Tina Punzel è invece reduce dal brillante successo di mercoledì nei tre sincro mixed in coppia con Lou Massenberg. "Ieri è caduta e si è matta male al quadricipite sinistro, inoltre ha cambiato trampolino dopo che tutta la settimana si era allenata nell'altro - spiega il direttore tecnico della Nazionale Oscar Bertone - e queste cose hanno inciso sia a livello fisico che mentale. Però ha reagito bene ed è arrivata una medaglia di bronzo molto importante. Le due russe sono forti: la Bazhina la conosciamo tutti, mentre la Poliakova si allena negli Stati Uniti e si vede poco in giro ma è una giovane di grande talento".  
L'overture è buona. L'uno e mezzo ritornato carpiato lo fa meglio che nel preliminare e ottiene lo stesso punteggio della Bazhina (57.60). Migliore del loro soltanto quello di Punzel (58.80). Dopo il terzo round è seconda con 166.80 preceduta di mezzo punto (0.55) dalla Bazhina e con due punti e mezzo di vantaggio sull'altra russa Poliakova, all'esordio europeo e che ai preliminari si era classificata quarta. Al quarto tuffo (uno e mezzo rovesciato carpiato) è terza con 216.65 dietro alle due russe. Quello conclusivo, l'uno e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo carpiato, lo fa decisamente meglio che nel preliminare: non basta per insidiare le russe ma è sufficiente per tenere dietro tutte le altre. Quarta Tina Punzel con 254.10.
 
I tuffi di Elena Bertocchi 271.25 (258.20 preliminare)
 
403B uno e mezzo ritornato carpiato 57.60 (55.20 p)
105B doppio e mezzo avanti carpiato 54.60 (58.20 p)
203B uno e mezzo indietro carpiato 54.25 (48.30 p)
303B uno e mezzo rovesciato carpiato 50.40 (46.80 p)
5333D uno e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo carpiato 54.60 (49.40 p)
 
Foto di Giorgio Perottino/Deepbluemedia.eu

Risultati completi

Ultimi 4 articoli TUFFI