Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Martedì, 15 Gennaio 2019

Europa Cup. Italia-Olanda 9-6

Il Setterosa batte l'Olanda per la seconda volta in 70 giorni, ipoteca il primato del girone B di Europa Cup che conduce a punteggio pieno e l'accesso diretto alle semifinali della Final Six che si potrebbe organizzare in Italia (29-31 marzo). Azzurre sul 6-0 dopo 10'38; poi 13 minuti di apnea col rientro delle campionesse d'Europa sul 6-4 e il nuovo allungo del Setterosa che gestisce il vantaggio fino al 9-6. A segno Garibotti e Bianconi, autrici di una doppietta, Avegno, Queirolo, Emmolo, Palmieri e Chiappini. Mvp della partita il portierone Gorlero. 
    
Italia-Olanda 9-6 tabellino
Italia: Gorlero, Tabani, Garibotti 2, Avegno 1, Queirolo 1, Viacava, Picozzi, Bianconi 2, Emmolo 1, Palmieri 1, Giustini, Chiappini 1, Lavi. All. Conti.
Olanda: Aarts, Megens 2 (1 rig.), Keuning, Van Der Sloot, Wolves, Stomphorst, Nijhuis 1, Sevenich, Voorvelt, Koolhaas 2, Van De Kraats 1, Sleeking, Willemsz. All. Havenga.
Arbitri: Jamaundreu (Esp) e Voevodin (Rus).
Note: parziali 4-0, 2-2, 1-2, 2-2. Delegato: Bebic (Cro). In tribuna Cergol e Aiello; il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, l'assessore comunale a cultura, sport, giovani e servizi finanziari Giorgio Rossi e il segretario generale della Federnuoto Antonello Panza. Per l'Olanda in porta Willemsz, sostituita a 2'38 del secondo tempo, sul 6-0, da Aarts. Uscita per limite di falli Stomphorst (O) a 6'48 del quarto tempo. Superiorita' numeriche: Italia 4/12, Olanda 2/9 + un rigore. Spettatori 1000 circa.
   
Cronaca. Garibotti trasforma la prima superiorita' numerica della partita dopo 70 secondi. Raddoppia Chiappini che, liberata al tiro dall'entrata di Bianconi, brucia il portiere sul primo palo dopo 2'36. Le azzurre difendono due inferiorita' e, dopo una serie reciproca di tentativi a vuoto, si portano sul 4-0 in 42" con Garibotti e Avegno per il 3/3 in extraplayer che chiude il primo parziale. Ottima la fase difensiva guidata da Gorlero ben protetta e artefice di un paio di interventi superlativi. 
In apertura di secondo tempo Bianconi griffa il decimo anno in azzurro con una splendida parabola che s'insacca all'incrocio dei pali per il 5-0. L'Italia difende anche la terza inferiorita' e si porta sul 6-0 con una beduina di Palmieri sotto misura a 2'38. Megens sblocca le campionesse d'Europa dopo 11'49 per l'1/4 in superiorita' numerica, cui il Setterosa non risponde col terzo errore consecutivo (3/6) e subisce la controfuga di Nijhuis a 6'37 (2-6).  
Nel terzo periodo il Setterosa continua a difendere con ordine e aggressivita', ma perde lucidita' in attacco. Fioccano le espulsioni senza realizzazione da entrambe le parti e il risultato resta bloccato sino al gol dal perimetro di Koolhaas, che successivamente guadagna il rigore realizzato da Megens per il 6-4 a 6'18 (break di 4-0). Ci pensa Emmolo in controfuga ad allontanare l'Olanda e battere Aarts dopo 13 minuti effettivi dal suo ingresso in vasca (7-4). 
Nel quarto tempo l'Olanda torna sotto con Van de Kraats che segna in superiorita' numerica (2/8) il 7-5, ma replica immediatamente Bianconi per il 4/11 e nuovo +3 a 2'28. Quindi ci riprova con Koolhaas dal centro, pero' e' la bomba di capitan Queirolo a chiudere i giochi a 1'53 dalla sirena. Finisce 9-6 per l'Italia che ipoteca il primato del girone. 
   
Il commento del cittì Fabio Conti: "Desidero rivolgere i complimenti alla squadra e alla Federazione per l'organizzazione dell'evento e ringraziare la città di Trieste che ci ha trascinati con passione e coinvolgimento. Le ragazze sono state bravissime nell'approcciare la gara con aggressività. Dopo il break iniziale abbiamo pagato un po' in fase conclusiva e subìto il rientro dell'Olanda, ma poi con ordine, aiuto reciproco e rotazioni siamo riusciti a rispondere colpo su colpo. Il girone di Europa Cup è altamente competitivo e ottenere questi risultati trasmette fiducia e assicurazioni sul lavoro che stiamo svolgendo. Desidero dedicare questo successo a mio figlio Alexander che ha perso il primo dentino".
 
Il commento di Roberta Bianconi: "Siamo contente perché abbiamo giocato dal primo fino all'ultimo minuto con la voglia di vincere. Dopo il 6-0 abbiamo avuto un momento di flessione, ma non era pensabile battere una squadra forte come l'Olanda con tale margine. Sapevamo che ci sarebbe stato da soffrire e siamo state brave a stringere i denti quando l'Olanda è tornata sotto. E' stata una vittoria di squadra, del collettivo, che ci dà forza per il prosieguo della stagione".
 
foto di Andrea Staccioli / deepbluemedia.eu - insidefoto.com
 
I GIRONI
  
Europa Cup - Gironi di qualificazione continentale per la World League cui accedono le prime tre della Final Six in programma dal 29 al 31 marzo.
Girone A: Russia 14, Spagna 10, Grecia 6, Israele 0
Girone B: Italia 12, Ungheria 8, Olanda, 4 Francia 0
 
  
Calendario gruppo B
  
1^ giornata - 6 novembre
Ungheria-Francia 23-4
Olanda-Italia 7-9
2^ giornata
3 dicembre
Italia-Ungheria 13-12
4 dicembre
Francia-Olanda 6-18
3^ giornata
17 dicembre
Italia-Francia 7-6
12 gennaio 2019
Olanda-Ungheria 13-14 dtr
4^ giornata - 15 gennaio 2019
Francia-Ungheria 5-12
Italia-Olanda 9-6
5^ giornata - 12 Febbraio 2019
Francia-Italia
Ungheria-Olanda
6^ giornata - 5 marzo 2019
Ungheria-Italia
Olanda-Francia

Ultimi 4 articoli PALLANUOTO