Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Eventi Nuoto

01
Mar
2019
2ª tappa Grand Prix d'Inverno: VIII Trofeo Città di Milano - (vasca 50m)





15
Mar
2019
Criteria Nazionali Giovanili - (vasca 25m)





02
Apr
2019
Campionato Italiano Assoluto - (vasca 50m)





07
Apr
2019
Campionato Nazionale a Squadre - "Coppa Caduti di Brema" (finali) - (vasca 25m)





Venerdì, 12 Giugno 2015

Settecolli Clear. Report prima giornata

Prima giornata del 52esimo Trofeo Settecolli Clear, in programma fino a domenica allo Stadio del Nuoto del Foro Italico, e subito un record europeo e un record italiano battuti. La bicampionessa mondiale svedese Sarah Sjoestroem si aggiudica la finale dei 100 farfalla in 56''04 (26"41 al passaggio), limando il vecchio primato europeo di 56''06 che aveva nuotato nella Capitale il 27 luglio del 2009 ai Campionati del mondo e sfiorando per sei centesimi il primato mondiale dell'olimpionica statunitense Dana Vollmer; il tempo vale anche la miglior prestazione mondiale stagionale. Alle sue spalle tocca Elena Di Liddo (CC Aniene) con un interessante 57"75, sesto tempo mondiale stagionale nonché a due centesimi dal primato personale. Successivamente Sarah Sjoestroem si ripete nei 50 stile libero in 24''44, terza miglior prestazione stagionale europea e sesta mondiale.
In precedenza Elena Gemo (Forestale / CC Aniene) aveva vinto la finale dei 50 dorso, stabilendo il primato italiano e il record della manifestazione in 28''07 e facendo crollare quel 28''27 che aveva nuotato ai Mondiali di Roma del 2009. La prestazione della Gemo potrebbe essere determinante per la convocazione in vista dei prossimi mondiali di Kazan. Cade, inoltre, un altro record della manifestazione grazie all'olimpionico francese Florent Manadou che nuota i 50 stile libero in 21''64, battendo il 21''80 che già aveva stabilito nel 2013.
La finale dei 50 dorso maschile, invece, è vinta dall'azzurro Niccolò Bonacchi in 25''16 che precede di tre centesimi il transalpino Camille Lacourt,  già campione del mondo e noto al pubblico femminile anche per essere stato definito il più bell'atleta delle Olimpiadi di Londra 2012. La francese Balmy si aggiudica la finale dei 400 stile libero in 4'05''26 ma dietro di lei spicca il 4'05''49 di Diletta Carli che, oltre ad essere il suo personal best, la rende la seconda performer italiana di tutti tempi dietro Federica Pellegrini. Il tempo della Carli, inoltre, scala anche la graduatoria stagionale internazionale, diventando il settimo al mondo e il quarto in Europa.
L'ungherese Peter Bernek è arrivato primo nei 400 stile libero in 3'48"83; miglior italiano Samuel Pizzetti (Carabinieri / Nuotatori Milanesi), quarto, in 3'53''20.
Vittoria della superstar lituana Ruta Meilutyte nei 100 rana in 1'05''68, in linea col suo miglior tempo mondiale stagionale di 1'05"46; alle sue spalle la svedese Jennie Johansson in 1'07"19 ed Ilaria Scarcella (CC Aniene) in 1'08"02. Parlano lituano anche i 100 rana maschile, vinti da Giedrius Titenis in 1'00"10, davanti all'olimpionico sudafricano Cameron Van Der Burgh, nonché argento iridato, in 1'00"77.
L'azzurro Matteo Rivolta, già sicuro del pass per la rassegna iridata di Kazan, vince i 100 farfalla in 52"30, davanti a Piero Codia (Esercito / CC Aniene) in 52"35, a 19 centesimi dal personale.
In chiusura di giornata Gregorio Paltrinieri si conferma su livelli d'eccellenza negli 800 stile liberi con un ottimo 7'52''35 nuotato dopo un lungo collegiale in altura. Nei 1500 femminili secondo posto di Martina Rita Caramignoli, bronzo europeo, in 16'12''44 alle spalle dell'ungherese Boglarka Kapas che vince in 16'09"48. Kazan è più vicino di quanto sembra.
Seguono i podi della prima giornata e i risultati degli Azzurri.

50 dorso F
1. Elena Gemo (Forestale/CC Aniene) 28''07 CR-IR
2. Daryna Zevina (Ukr) 28''41
3. Mimosa Jallow (Fin) 28''46
4. Carlotta Zofkova (Ita) 28''72
6. Arianna Barbieri (Fiamme Gialle/Azzurra 91) 29''11
7. Laura Letrari (Esercito/Bolzano Nuoto) 29''15
8. Stefania Cartapani (Team Lombardia SMGM) 29''23

50 dorso M
1. Niccolò Bonacchi (Ita) 25''16
2. Camille Lacourt (Fra) 25''19
3. Simone Sabbioni (Ita) 25''39
5. Matteo Milli (CC Aniene) 25''69
5. Fabio Laugeni (Fiamme Gialle/Larus Nuoto) 25''69
7. Giuseppe Ronci (Uisp Bologna) 25''85
8. Stefano Pizzamiglio (Fiamme Oro/Azzurra 91) 25''96

400 stile libero F
1. Croalie Balmy (Fra) 4'05''26
2. Diletta Carli (Ita) 4'05''49
3. Erica Musso (Ita) 4'08''09
6. Martina De Memme (Esercito/) 4'10''94
7. Alice Mizzau (Ita) 4'12''44
8. Chiara Masini (Ita) 4'14''48

400 stile libero M
1. Peter Bernek (Hun) 3'48''83
2. Damien Joly (Fra) 3'49''88
3. Jordan Pothain (Fra) 3'51''33
4. Samuel Pizzetti (Carabinieri/Nuotatori Milanesi) 3'53''20
5. Cesare Sciocchetti (Carabinieri/Gymnasium Pordenone) 3'54''41
6. Federico Turrini (Ita) 3'54''85

100 rana F
1. Ruta Meilutyte (Ltu) 1'05''68
2. Jennie Johansson (Swe) 1'07''19
3. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 1'08''02
5. Arianna Castiglione (Ita) 1'08''54
7. Silvia Guerra (Rn Torino) 1'09''18

100 rana M
1. Gledrius Titenis (Ltu) 1'00''19
2. Cameron Van Der Burgh (Rsa) 1'00''77
3. Fabio Scozzoli (Esercito/Imola Nuoto) 1'00''89
4. Andrea Toniato (Ita) 1'00''95
7. Edoardo Giorgetti (Ita) 1'01''29
8. Flavio Bizzarri (Forestale) 1'01''35

100 farfalla F
1. Sarah Sjoestroem (Swe) 56''04 ER-CR
2. Elena Di Liddo (CC Aniene) 57''75
3. Liliana Szilagy (Hun) 59''20
6. Ilaria Bianchi (Ita) 59''58
8. Federica Pellegrini (Ita) 1'00''17

100 farfalla M
1. Matteo Rivolta (Ita) 52''30
2, Piero Codia (Esercito/CC Aniene) 52''35
3. Mehdy Metella (Fra) 52''45
5. Francesco Giordano (Fiamme Oro/Team Lombardia SMGM) 53''21
6. Marco Belotti (Forestale/CC Aniene) 53''58
7. Valerio Coggi (Team Lombardia SMGM) 53''68
8. Simone Geni (Uisp Bologna) 53''92

50 stile libero F
1. Sarah Sjoestroem (Swe) 24''44
2. Chantal Van Landeghem (Can) 24''94
3. Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene) 25''23
4. Giorgia Biondani (Esercito/Leosport) 25''35
7. Silvia Ferraioli (Ita) 25''46
8. Elena Gemo (Forestale/Cc Aniene) 25''57

50 stile libero M
1. Florent Manaudou (Fra) 21''64 CR
2. Ari Pekka Liukkonen (Fin) 22''09
2. Andrey Govorov (Ukr) 22''09
5. Federico Bocchia (Uisp Bologna) 22''39
6. Luca Dotto (Ita) 22''46
8. Giuseppe Guttuso (Promogest Cagliari) 22''54

800 stile libero M
1. Gregorio Paltrinieri (Ita) 7'52''35
2. Gergety Gyurta (Hun) 7'54'77
3. Damien Joly (Fra) 7'55''22
6. Federico Vanelli (Fiamme Oro/CC Aniene) 8'07''78
8. Simone Ruffini (Esercito/CC Aniene) 8'11''83

1500 stile libero F
1. Boglarka Kapas (Hun) 16'09''48
2. Martina Caramignoli (Ita) 16'12''44
3. Aurora Ponselè (Ita) 16'19''03
5. Simona Quadarella (CC Aniene) 16'26''45
6. Linda Caponi (Nuoto Toscana) 16'26''86
7. Arianna Bridi (Esercito/RN Trento) 16'34''46
8. Isabella Sinisi (CC Aniene) 17'08''21

consulta le flash quotes della prima giornata

consulta i risultati ufficiali

 

Ultimi 4 articoli NUOTO