Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Eventi Nuoto

01
Mar
2019
2ª tappa Grand Prix d'Inverno: VIII Trofeo Città di Milano - (vasca 50m)





15
Mar
2019
Criteria Nazionali Giovanili - (vasca 25m)





02
Apr
2019
Campionato Italiano Assoluto - (vasca 50m)





07
Apr
2019
Campionato Nazionale a Squadre - "Coppa Caduti di Brema" (finali) - (vasca 25m)





Giovedì, 13 Novembre 2014

Premio Castagnetti. I finalisti

Fabrizio Bastelli, Gianni Leoni e Stefano Morini sono i finalisti della prima edizione del premio “Allenatore di Nuoto dell’anno” intitolato ad Alberto Castagnetti. Questo l'esito della prima votazione della giuria presieduta dal vice presidente federale Manuela Dalla Valle e composta dal direttore tecnico della Nazionale Cesare Butini, dal direttore sportivo Gianfranco Saini, dal membro della commissione tecnica della Ligue Europeenne de Natation Gianni Gross, dai campioni Giorgio Lamberti e Luca Sacchi, dai giornalisti Camillo Cametti (responsabile della commissione stampa della Federation Internationale de Natation e della Ligue Europeenne de Natation), Stefano Arcobelli (Gazzetta dello Sport), Attilio Crea (Corriere dello Sport), Giorgio Pasini (TuttoSport) e Roberto Perrone (Corriere della Sera).
Nella prima fase delle votazioni ciascun membro della giuria ha espresso tre preferenze. Oltre ai finalisti, hanno raccolto voti anche Matteo Giunta, Tamas Gyertyanffy, Philippe Lucas, Mirko Nozzolillo ed Emanuele Sacchi.
Nella seconda votazione - con scadenza il 14 novembre - ciascun membro della giuria esprimerà una preferenza tra i tre tecnici finalisti; in caso di parità sarà determinante il voto del presidente della commissione.
Il vincitore sarà proclamato in occasione del Convegno Tecnico in programma dal 21 al 23 novembre a Chianciano.
Il riconoscimento sarà consegnato in occasione dei Campionati Italiani Assoluti Invernali, che si svolgeranno a Riccione il 19 e 20 dicembre.

SCOPRIAMO I TRE FINALISTI
 
Fabrizio Bastelli nasce a Bologna il 19 gennaio 1973. Inizia l'attività di allenatore nel 1995 come assistente tecnico alla President Bologna. Nel 2004 diventa head coach all'Azzurra91 e nel 2012 tecnico federale. Collabora con la Federnuoto dal 2005. In carriera ha formato molteplici atleti di interesse nazionale ed internazionale come la campionessa mondiale ed europea dei 100 farfalla in vasca corta Ilaria Bianchi, i medagliati europei Arianna Barbieri, Mirco Di Tora, Paolo Facchinelli, Luca Leonardi, Stefano Mauro Pizzamiglio e Cesare Pizzirani; in carriera ha conquistato 120 medaglie ai campionati assoluti. Convocato nello staff tecnico federale per le Olimpiadi di Londra 2012, per i Mondiali di Barcellona 2013, per gli Europei di Debrecen 2012 e Berlino 2014 e in quattro occasioni per gli Europei in vasca corta.

Gianni Leoni nasce a Cuggiono, vicino Milano, il 12 agosto 1962. Istruttore di nuoto ed assistente bagnante dal 1982, annovera anche esperienze come allenatore di pallavolo, di body building e di triathlon. Ha collaborato con la Robus et Fides di Varese (1985-1989), la Bustese Nuoto (1989-1998), la Busto Nuoto (1998-2007); dal 2007 è il direttore tecnico del Team Insubrika, sezione di Busto Arsizio. Assistente allo staff tecnico federale dal 2001; è tecnico federale dalla stagione 2014/2015. In qualità di allenatore ha conquistato 63 ai campionati assoluti ed ha portato sul podio europeo Matteo Rivolta, oro con la staffetta mista e bronzo nei 100 farfalla a Debrecen nel 2012, e Arianna Castiglioni, bronzo nei 100 rana a Berlino nel 2014. Unico allenatore ad essere rappresentato da atleti nel nuoto olimpico e paralimpico a Londra 2012, Leoni ha anche conquistato molteplici titoli mondiali ed europei nel nuoto per salvamento ed un bronzo ai mondiali di Triathlon Lungo con Daniela Locarno. Gli atleti più rappresentativi che ha seguito sono Arianna Castiglioni, Luca Dioli, Nicolò Ossola, Matteo Rivolta, Marcello Saporiti, Paolo Villa e l'atleta paralimpico Fabrizio Sottile, pluricampione e primatista italiano. Tra le molteplici presenze internazionali nello staff tecnico della Nazionale spiccano i Mondiali di Barcellona 2013, gli Europei di Berlino 2014 e gli Europei in vasca corta di Trieste 2005 ed Herning 2013.

Stefano Morini Stefano Morini è nato a Livorno il 17 novembre 1956. Dopo aver conseguito il titolo di maturità scientifica ed il diploma ISEF si è dedicato alla sua passione, il nuoto agonistico, diventando allenatore a tempo pieno della Livorno Nuoto fin dal 1982, quando non aveva che ventisei anni. Nel corso della sua notevole carriera ha allenato molti nuotatori di primo piano, tra i quali spiccano Federica Pellegrini, Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti, Ilaria Tocchini, Luis Alberto Laera, Cristina Chiuso, Lara Bianconi e Samuele Pampana.
Dopo le prime esperienze negli staff della nazionale giovanile nella seconda parte degli anni ottanta, è entrato stabilmente tra i tecnici di riferimento della nazionale maggiore a partire dagli anni novanta. Dal 1998 al 2000 viene incaricato quale responsabile dell’area della farfalla all’interno del Progetto F.I.N. Point. Nel 2001 è stato chiamato al Centro Federale di Verona come Assistente del C.T. Alberto Castagnetti. In questa veste, nella stagione 2003-04, è stato tra l’altro responsabile della preparazione della farfallista Paola Cavallino e della dorsista Alessandra Cappa, entrambe pervenute alla medaglia europea individuale in occasione dei Campionati Europei di Madrid. Erano trascorsi nove anni da quando un’altra sua allieva, Ilaria Tocchini, vincendo nel 1995 a Vienna l’argento nei 100 farfalla, conquistava l’ultima medaglia a livello individuale dal settore femminile. A lui era affidata inoltre la conduzione ed il coordinamento della preparazione dei velocisti azzurri della 4x100 stile libero sia per Madrid 2004 che per i Giochi di Atene. Ha partecipato a tutti i successi della rappresentativa azzurra del quadriennio 2001-04, dai Mondiali di Fukuoka, agli Europei di Berlino e di Madrid, ai Giochi di Atene e successivamente a quelli del quadriennio 2005-08 (Mondiali di Montreal e Melbourne, Europei di Budapest ed Eindhoven, Olimpiadi di Pechino). Dall’autunno del 2004 fino a quello 2007 ha coordinato il “Progetto Pechino 2008”, che ha seguito e supportato la crescita dei giovani più brillanti delle varie specialità in prospettiva dei Giochi del 2008. Nel novembre 2009, dopo il lutto di Alberto Castagnetti è stato chiamato al Centro federale di Verona per seguire il gruppo degli atleti permanenti tra cui Brembilla, Marin, Natullo, Pellegrini e Sciocchetti. Da allenatore della Pellegrini, la "Divina" stacca il record mondiale in corta a Istanbul dei 200 sl (tutt'ora in carica) e vince i 200 sl ai campionati europei di Budapest '10. Terminata l'esperienza con la fuoriclasse veneta, nel gennaio 2011 parte un nuovo percorso al Centro Federale di Ostia iniziando un nuovo ciclo con giovani atleti che porta grandi frutti: nel 2012 l'espolsione di Gregorio Paltrinieri con gli ori europeo a Debrecen nei 1500 e 800 sl (poi finalista olimpico a Londra), il bronzo di Samuel Pizzetti nei 400 sl e nella staffetta 4x200 sl; poi il terzo posto ai Mondiali di Barcellona 2013 di Paltrinieri nei 1500 sl e un 2014 da favola con due record europei negli 800sl di Gabriele Detti e nei 1500 sl di Paltrinieri e le 6 medaglie di Berlino: 2 ori Paltrinieri (800/1500 sl), 1 della Pirozzi nella 4x200 sl e tre bronzi con Detti (800/1500 sl) e la Caramignoli (1500 sl).

 

 

Ultimi 4 articoli NUOTO