Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Fair Play Day e Lifesaving. Premiati Vittorioso e Catoia

Salvamento
images/large/VITTORIOSO_PEDERSOLI_PIRODDI_CATOIA.jpg

Il fair play è alla base dell’etica sportiva. La lealtà e il rispetto delle regole e degli avversari sono i valori che lo sport insegna e difende da sempre. La Federazione Italiana Nuoto e la sua Sezione Salvamento ne fanno tesoro in campo agonistico e sociale fin dall’anno della propria fondazione.
In occasione del Fair Play Day, “la giornata dedicata ai principi della sana convivenza”, il presidente del Comitato Nazionale Italiano Fair Play Ruggero Alcanterini, alla presenza del presidente del Coordinamento tra le Associazioni Benemerite Michele Maffei, presso il Salone d’Onore del CONI a Roma, ha consegnato i riconoscimenti per l’anno 2019.
“Un premio prestigioso – come lo stesso Alcanterini lo ha definito – che vogliamo assegnare a tutti coloro i quali hanno dato lustro al nostro Paese attraverso lo sport, l’impegno sociale e il volontariato. Dallo sport, fautore di buone prassi, ci siamo spostati nel tempo in una dimensione più ampia come è la società civile nella sua complessità. Seguendo questo principio abbiamo individuato tre diverse tipologie di premio con differenti simbologie”.
Il cavallo etrusco, che esprime la forza elementare della vita portatrice del principio spirituale, è stato consegnato al presidente della Sezione Salvamento della Federnuoto Vincenzo Vittorioso, “dirigente di lunghissimo corso dello sport, da quello universitario a quello olimpico, che oggi è al vertice della Sezione Salvamento della FIN, unico straordinario esempio di utilità sociale e di organizzazione salvavite con i suoi oltre centomila assistenti operativi”. Ad accompagnarlo a ritirare il premio l’azzurro e primatista del mondo di nuoto per salvamento Andrea Piroddi, che insieme ai compagni di Nazionale ha conquistato 56 medaglie (24 d’oro, 18 d’argento e 14 di bronzo) ai recenti campionati europei Lifesaving che si sono disputati a settembre a Riccione, Perla dell’Adriatico, che nel 2020 riceverà anche i mondiali di specialità. “Dedico questo premio a tutti gli assistenti bagnanti e tutti gli atleti, tecnici e dirigenti che operano quotidianamente con passione, spirito di sacrificio e professionalità sul territorio rappresentando il motore del settore salvamento agonistico e didattico”, ha commentato Vittorioso.
Tra i premiati Valerio Catoia, “giovane e valente nuotatore paralimpico che, andando oltre il pregiudizio – cita la motivazione – si è segnalato tra i cittadini migliori ed è divenuto Alfiere d’Italia per aver salvato con perizia e coraggio una adolescente nelle acque di Sabaudia”. “Era il 12 luglio del 2017 – ricorda Valerio, oggi 19enne – e mi trovavo in spiaggia con mio padre Giovanni e mia sorella Gaia. Quando abbiamo notato due bambine in difficoltà ci siamo tuffati in acqua per soccorrerle ed io ho riportato a riva una delle due, quella che stava affogando”. Valerio, che vive a Latina dove lavora presso la Elettra Investimenti e pratica nuoto ed atletica leggera, ha imparato la tecnica del trasporto del manichino in occasione di una dimostrazione di nuoto per salvamento durante i primi Trisome Games svoltisi a Firenze nel 2016, promossi ed  organizzati dalla Federazione Paralimpica FISDIR.
Un riconoscimento particolare a Cristiana Pedersoli, valente artista, erede diretta e ideale dei principi etici del padre Carlo, in arte Bud Spencer, il primo italiano a scendere sotto il minuto nei 100 stile libero, grande amico e tifoso del nuoto e della pallanuoto azzurra. Cristiana è impegnata permanentemente con l’Associazione Move e il CNIFP e condivide la passione per il nuoto, benché non l’abbia mai praticato a livello agonistico.       
Sono intervenuti il presidente della Federazione Italiana Nuoto Barelli che ha salutato e ringraziato gli organizzatori dell’evento ricordando il grande impegno quotidiano della Federazione Italiana Nuoto, particolarmente sensibile alla cultura dell’acqua, all’opera di informazione e prevenzione, alla salvaguardia e sicurezza della vita umana; il coordinatore nazionale del settore salvamento Giorgio Quintavalle, il membro della Commissione Rescue della ILS, la federazione internazionale di nuoto per salvamento, Giuseppe Andreana. Domenica 27 ottobre alle ore 17 su Rete Oro - Canale 18 - andrà in onda un servizio sulla giornata dedicata ai principi dello sport e la cerimonia di premiazione.

GRUPPO FAIR PLAY