Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

56° Sette Colli. Dichiarazioni 1^ giornata

images/large/Settecolli_20190621_STAAD5_6140.JPG

Seguono i podi e le dichiarazioni degli atleti medagliati nella prima giornata del 56esimo Trofeo Settecolli / Internazionali di Nuoto, in svolgimento allo Stadio del nuoto.

50 dorso fem
1. Kira Toussaint (NED) 27”64
2. Etiene Medeiros (BRA) 28”00
3. Silvia Scalia (ITA) 28”11

Silvia Scalia (medaglia di bronzo) “Questa è una gara di passaggio, perché mi sto preparando per i Mondiali e le universiadi. Sono soddisfatta del tempo fatto sotto carico, anche se ho sbagliato la partenza”.

50 dorso mas
1. Michael Andrew (USA) 24”39 CR
2. Simone Sabbioni (ITA) 24”97
3. Gustav Hokfelt (SWE) 25”23

Michael Andrew (medaglia d’oro): “Sono molto soddisfatto: il grande tempo era il mio obiettivo oggi, perché mi permette di essere tra i migliori al mondo. Questa gara è stata fantastica”.
Simone Sabbioni (medaglia d’argento): “Peccato per l’infortunio alla spalla che ha condizionato la mia stagione, ma ora è risolto soprattutto grazie al team che mi ha costantemente seguito. Il crono comunque è buono; spero domani di centrare la qualificazione ai Mondiali”.

400 stile libero fem
1. Ajna Kesely (HUN) 4’04”70
2. Chihiro Igarashi (JPN) 4’10”72
3. Stefania Pirozzi (ITA) 4’11”06

Ajna Kesely (medaglia d’oro): “Devo dire che è un ottimo tempo in vista dei Mondiali che saranno la mia vetrina per il futuro”.
Chihiro Igarashi (medaglia d’argento): “Questa piscina è meravigliosa e sono molto felice di poter gareggiare a Roma. Il tempo non è un granché”.
Stefania Pirozzi (medaglia di bronzo): “Lo Stadio del Nuoto è il più bellao del mondo. Sette anni fa qui feci il tempo per le mie prime Olimpiadi. Ho dei problemi a una spalla che mi stanno condizionando”.

400 stile libero mas
1. Gabriele Detti (ITA) 3’45”76
2. Matteo Ciampi (ITA) 3’48”73
3. Anton Oerskov Ipsen (DEN) 3’49”99

Gabriele Detti (medaglia d’oro): “Stiamo lavorando molto in vista del Mondiale, quindi sono abbastanza contento per il risultato di oggi. In Corea ci sarà da divertirsi”.
Matteo Ciampi (medaglia d’argento): “Finalmente sono tornato a nuotare sui miei ritmi: questo tempo è molto vicino al mio personale. Amo nuotare al Settecolli perché mi sembra di tornare a casa” .
Anton Oerskov Ipsen (medaglia di bronzo): “Sono contentissimo della gara.  Speravo di scendere ancora un po’ con il tempo, ma ho ancora altre gare. Vedremo nei prossimi giorni”.

100 rana fem
1. Jessica Vall Montero (ESP) 1’06”67
2. Martina Carraro (ITA) 1’07”04
3. Lisa Mamiè (SUI) 1’07”42

Jessica Vall Montero, (medaglia d’oro): “Questa è la prima volta che gareggio qui al Settecolli. L’atmosfera e il tifo sono fantastici. La prossima tappa sono i Mondiali in Corea”.
Martina Carraro, (medaglia d’argento): “Mi si è rotto il costume prima della gara, per questo non sono riuscita a concentrarmi al meglio. Il tempo comunque va bene perché siamo ancora in periodo di carico”.

100 rana mas
1. Adam Peaty (GBR) 58”72
2. Nicolò Martinenghi (ITA) 59”30
3. Joao Gomes Junior (BRA) 59”61

Adam Peaty (medaglia d’oro): “Sono ancora in fase di preparazione per il Mondiale coreano, ma è sempre un piacere gareggiare in questa piscina meravigliosa.”
Nicolò Martinenghi (medaglia d’argento): “Tornare al Settecolli dopo un anno di stop è sempre uno spettacolo. È un tuffo nel passato. Non mi aspettavo di andare così veloce: sono felicissimo ”.

50 farfalla fem
1. Holly Barratt (AUS) 25”68
2. Emilie Beckmann (DEN) 26”31
3. Ilaria Bianchi (ITA) 26”38

Holly Barratt (medaglia d’oro): “E’ bellissimo gareggiare a Roma. Amo questa città e il cibo italiano. Sono contenta del tempo ma la mia preparazione è finalizzata alle Olimpiadi di Tokyo 2020”.
Emilie Beckemann (medaglia d’argento): “Ero più contenta questa mattina ma la finale è sempre un buon allenamento per entrare nello spirito di competizione giusto”.
Ilaria Bianchi (medaglia di bronzo): “Finalmente è arrivato un bel riscontro cronometrico: non me lo aspettavo. Il Settecolli è una competizione che richiama i migliori atleti internazionali ed è una vetrina importante per la nostra nazionale”.

100 farfalla mas
1. Chad Le Clos (RSA) 51”61
2. Mehdy Metella (FRA) 51”65
3. Piero Codia (ITA) 51”95

Chad Le Clos (medaglia d’oro): “Tornare a Roma nel decimo anniversario dal Mondiale è bellissimo. Questa è una tappa fondamentale in vista dell’appuntamento clou di quest’estate”
Piero Codia (medaglia di bronzo): “Sono soddisfatto del tempo in vista dei Mondiali. Quest’anno sto avendo sensazioni migliori da questo Settecolli”.

50 stile libero fem
1. Pernille Blume (DEN), 24”09
2. Femke Heemskerk (NED) 24”71
3. Lidon Munoz Del Campo (ESP) 24”82
Pernille Blume (medaglia d’oro): “Non è stata una stagione facile, ma la gara di oggi è andata bene. Gareggiare qui è sempre entusiasmante”.
Femke Heemskerk (medaglia d’argento): “Il tifo del Settecolli è unico. Il tempo di oggi è più alto di quello che ho fatto in Francia, ma sto preparando il Mondiale quindi la forma non è ancora al massimo”.
Lidon Munoz Del Campo (medaglia di bronzo): “E’ la prima volta che vengo e sono felice di aver trovato l’atmosfera stupenda di cui mi hanno sempre parlato. L’anno prossimo sicuramente tornerò”.

50 stile libero mas
1. Bruno Fratus (BRA) 21”42
2. Florent Manaudou (FRA) 21”72
3. Michael Andrew (USA) 21”94

Bruno Fratus (medaglia d’oro): “Gareggiare qui è magico: in gara stavo molto bene. Ai Mondiali voglio dare il massimo e lotterò per la vittoria. Il Settecolli è la mia competizione preferita”.
Florent Manaudou (medaglia d’argento): “Dopo la batteria ero un po’ stanco ma la gara di stasera è comunque andata bene. Sono rientrato dopo quasi tre anni alle competizioni, quindi non sarò al Mondiale”.

1500 stile libero fem
1. Simona Quadarella (ITA) 15’48”84
2. Boglarka Kapas (HUN) 16’08”67
3. Giulia Gabbrielleschi (ITA) 16’10”35

Simona Quadarella (medaglia d’oro): “Già in allenamento mi sentivo benissimo, sapevo di poter fare un buon tempo. È sempre bello gareggiare nella mia città, ogni volta un’emozione indescrivibile”.
Boglarka Kapas (medaglia d’argento): “Sono contenta del tempo, è migliore rispetto a quello che ho fatto a Barcellona. Al Mondiale sicuramente punterò sui 200 farfalla, ma penso che farò anche i 1500 stile libero. Non temo nessuno in particolare, con Simona è sempre una bella sfida”.

Foto Baldassarre/Staccioli - Deepbluemedia/Insidefoto