Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Mercoledì, 19 Marzo 2014

Coppa Italia. Pro Recco nono successo

Il primo trofeo dell'anno lo vincono i detentori e campioni d'Italia della Pro Recco che battono alla Mompiano i padroni di casa dell'AN Brescia per 11-6. Cinque reti del fuoriclasse montenegrino Ivovic che scava il solco nel match dopo il 2-2 iniziale. Rizzo sbaglia un rigore per rientrare sul meno uno, super Tempesti ipnotizza gli attaccanti bresciani e i recchelini con grande aggressività volano sul +5 che mantengono fino alla fine. La DOOA Posillipo batte la RN Bogliasco 17-9 e si aggiudica il terzo posto. Arbitri: Caputi, Paoletti, Riccitelli, Ceccarelli. Giudice Arbitro Panucci. Sono intervenuti alla premiazione il vicepresidente della Federnuoto Lorenzo Ravina e il dirigente Gianfranco De Ferrari. Soddisfatto il cittì del Settebello vice campione olimpico, Alessandro Campagna: "Ho assistito a due giorni di gara entusiasmanti con un pubblico sportivo che ha sostenuto le proprie squadre. Ha vinto la favorita, che ha messo più intensità e maggiore aggressività dell'avversario. Peccato perchè Brescia poteva rientrare se Rizzo avesse segnato il rigore e avesse capitalizzato qualche occasione in più nel secondo quarto, quando il risultato era ancora in bilico. Complimenti ad entrambe le squadre perchè hanno espresso un livello di pallanuoto molto alto, che farà bene nel prosieguo soprattutto nella Champions League dove entrambe hanno buone possibilità di centrare la Final Six". Seguono tabellini e commenti.

Finale primo posto - diretta Rai sport 2
Pro Recco-Brescia 11-6 
Pro Recco: Tempesti, Lapenna 1, Jokovic 2, Figlioli, Giorgetti 1, Felugo, Giacoppo, Aicardi 2, Figari, Fondelli, Ivovic 5, Gitto, Pastorino. All. Porzio.
Brescia: Del Lungo, Valentino, C. Presciutti 1, Legrenzi, Molina 1, Rizzo, Giorgi, Nora, N. Presciutti 1, Bodegas 1, Di Fulvio, Napolitano 2, Dian. All. Bovo.
Arbitri: Caputi e Riccitelli.
Note: parziali 3-2, 2-1, 4-1, 2-2. Rizzo (B) ha fallito un rigore nel secondo tempo - parato. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Pro Recco 2/8, Brescia 5/10 + 1 rig.. Spettatori 800 circa.

Commento. Un minuto e trenta e il centroboa francese Bodegas sblocca il match liberandosi della marcatura di Gitto al centro, per l'1-0 Brescia. Il Recco spinge, sbaglia un extra player, ma al secondo Giorgetti fa centro per l'1-1 con 3.19 da giocare. Neanche mezzo giro di lancette e Ivovic raddoppia ben servito da Giacoppo tutto solo in controfuga. Palla al centro, primo uomo in più lombardo, la palla circola veloce e Napolitano pareggia dal centro su bel assist di Rizzo (2-2). Il tempo si chiude con una bomba di Ivovic, che raccoglie al volo l'assist di Fondelli buca la porta di Del Lungo per il 3-2 recchelino.
Strapotere Ivovic: il difensore montenegrino dimostra di essere tra i migliori al mondo, e piega le mani dell'incolpevole Del Lungo con due missili centrali da posizione tre (5-2 inizio secondo tempo). Capitan Presciutti dà la carica e insacca la superiorità del meno due Brescia a metà secondo tempo (5-3). Rizzo fallisce il rigore del meno uno e si fa ipnotizzare da super Tempesti che devia in angolo. Il tempo si chiude con una conclusione di Presciutti neutralizzata dal portierone azzurro.
Un giro di lancette e c'è sempre lui: Alexandar Ivovic, questa volta da sotto, mette in rete dopo una respinta di Del Lungo (quinto gol del montenegrino). Gli fa eco Aicardi che nuota veloce sulla fascia e insacca nell'angolo sinistro per il massimo vantaggio recchelino +4. Brescia sbanda e subisce il contraccolpo: Jokovic parte in controfuga e con un mancino velenoso segna aumentando ancora il divario sul +5. Brescia è lontana dalla porta in attacco e dall'altra parte va a segno anche Lapenna dal centro per il 9-3 di metà terzo tempo. Molina ferma la serie negativa dei lombardi per il 9-4 di fine trezo tempo, prima che Di Fulvio non si mangi una favorevole occasione in controfuga, stoppato sempre da super Tempesti.
L'ultimo quarto si apre con un gol per parte, entrame in superiorità: a Nicolas Presciutti risponde Jokovic e si naviga sempre sul +5 per le calottine bianche. Napolitano insacca la quinta superiorità bresciana, ma Aicardi gli risponde dal centro per l'11-6 a 1.40 dal termine che fissa il punteggio.

terzo posto 
DOOA Posillipo-RN Bogliasco 17-9 
Posillipo: Cappuccio, Dolce 2, Rossi 1, Foglio, Mattiello, Radovic 4, Renzuto Iodice 2, Russo, Klikovac, Bertoli 3, Mandolini 3, Saccoia 2, Negri. All. Cufino.
RN Bogliasco: Dinu, Marziali 1, A. Di Somma 1, Azzarini, Barillari, Bianchi, Guidi, Boero 1, Fabiano, Lanzoni 2, Gavazzi 1, Bruni 3, Vespa. All. Bettini.
Arbitri: Ceccarelli e Paoletti.
Note: parziali 3-3, 5-2, 4-1, 5-3. In porta Vespa (B) e Negri (P). Uscito per limite di falli Foglio (P) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Posillipo 5/6, Bogliasco 4/12. Spettatori 100 circa.

Commento: Inizio equilibrato e vivace. Il Bogliasco mette la testa avanti 3-2 con Marziali ma poi cede all'esperienza del Posillipo che viene fuori con i suoi giocatori più navigati e piazza un break di 5-0, per il 7-3 di metà secondo. Il montenegrino Radovic è implacabile dal perimetro (quattro reti e mvp del match), ed è ben sostenuto da Bertoli e Mandolini che segnano (triplette) e nuotano veloci in attacco. A fine terzo è 12-6 e il finale di gara è avviato verso il terzo posto rossoverde napoletano, con Bruni e Lanzoni che limitano i danni per i liguri.

così nelle semifinali

consulta i turni di qualificazione

La scorsa edizione. La Pro Recco campione d'Italia ha battuto 13-9 la Blu Shelf Carisa Savona, conquistando il primo trofeo della stagione assegnato nella final four alla piscina "Zanelli" di Savona. E' l'ottavo successo per i liguri in 22 edizioni disputate.

Albo d'oro. 1970 CC Napoli, 1971/73 non disputata, 1974 Pro Recco, 1975 non disputata, 1976 RN Florentia, 1977/84 non disputata, 1985-1986 Pescara, 1987 CN Posillipo, 1988 RN Arenzano, 1989 Pescara, 1990-1991 RN Savona, 1992 Pescara, 1993 RN Savona, 1994/97 non disputata, 1998 Pescara, 1999/2004 non disputata, 2005 Bissolati Cremona, dal 2006 al 2011 Pro Recco, 2012 AN Brescia, 2013-2014 Pro Recco.

BENEFICENZA. L'An Brescia veste le magliette di Tribù del Mondo, un'associazione di volontari che sostiene due orfanotrofi in Congo. Con il congelamento delle adozioni queste strutture, che ospitano circa 200 bambini in attesa di essere adottati, non ricevono più sovvenzioni. Il banchetto di Tribù del Mondo presente a bordo vasca vende uova pasqua e magliette per la raccolta fondi necessari per garantire la sopravvivenza e le cure mediche a questi bambini. Christian Presciutti, bomber azzurro vicecampione olimpico, è il testimonial di Tribù del Mondo. (www.tribudelmondo.it).

 

FLASH NEWS

Sincro
06-12-2018