Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

1° podio maschile ai Giochi<br>20 anni il 21 settembre

News Nuoto precedenti
images/joomlart/article/d5356ba5202fa733ec9b909d5030fee1.jpg

Battistelli, dirigente della Nazionale giovanile di nuoto, conquistava il bronzo nei 400 misti a Seul 1988. Con l'oro della Pellegrini nei 200 sl e l'argento della Filippi negli 800 siamo a 17 medaglie. Il ricordo di Barelli

ROMA
Vent'anni orsono Stefano Battistelli conquistava a Seul nel 1988 la prima medaglia olimpica maschile del nuoto italiano con il bronzo nei 400 misti. Proprio il 21 settembre 2004 "Bibì" diventava papà per la seconda volta: nasceva Emanuele. A Stefano Battistelli, Emanuele e famiglia gli auguri del Presidente Paolo Barelli, allora Vice Presidente della Federnuoto e Capo Delegazione: "Ricordo con gioia quei giorni ed in particolare quella gara - afferma - In tribuna con mamma e papà Battistelli che, sempre presenti, si facevano sentire per tutti i 400 metri, "Bibi" cominciava la rimonta nel dorso dopo aver virato ultimo a delfino. Fu una progressione emozionante che si concluse con una medaglia di bronzo che per il nuoto italiano di allora valse l'oro. Le medaglie olimpiche e iridate che conquistò nei 200 dorso, 1500 stile libero e 400 misti furono la conferma di uno dei più grandi ed ecclettici campioni della nostra storia".
   
STEFANO BATTISTELLI
Nasce a Roma il 6 marzo 1970, sposato con Alessia, è padre di Beatrice di 6 anni ed Emanuele, 4. Cresciuto nell'Associazione Sportiva Nuoto Flores con il tecnico Ivo Ferretti; passato per due stagioni al Racing, si ferma al Domar ed esordisce nella Nazionale juniores agli Europei di Ginevra del 1985 mettendosi subito in evidenza con un oro, un argento e un bronzo e per la sua eccletticità che lo porterà in carriera a detenere i primati italiani nei 400 misti, 100 e 200 dorso e 1500 stile libero. L'anno successivo il salto in Nazionale assoluta e subito il Mondiale di Madrid con l'argento nei 1500. "Bibi" partecipa ad altre tre edizioni iridate: a Perth nel 1991 conquista l'argento nei 200 dorso e il bronzo nei 400 misti e con la staffetta 4x200 stile libero, poi è tra gli Azzurri di Roma 1994 e Perth 1998. Alle Olimpiadi esordisce con il bronzo nei 400 misti a Seul 1988, prima medaglia olimpica conquistata da un nuotatore italiano nella storia dei Giochi, e si ripete a Barcellona nel 1992 con il bronzo nei 200 dorso e il quinto posto con la 4x200 stile libero. Ricca di successi anche la storia di Battistelli agli Europei. Partecipa a 6 edizioni: Strasburgo 1987, Bonn 1989 con l'oro nei 200 dorso e la 4x200 stile libero e il bronzo nei 400 misti e la 4x100 mista, Atene 1991 con l'argento con la 4x200 stile libero, Sheffield 1993, Vienna 1995 e Siviglia 1997. Nominato Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana dall'allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, attualmente fa parte dei quatri tecnici e dirigenziali della Federazione Italiana Nuoto con l'incarico di dirigente accompagnatore della Nazionale juniores di nuoto.


TUTTE LE MEDAGLIE DELL'ITALNUOTO ALLE OLIMPIADI
ORO (4)
Domenico Fioravanti nei 100 e 200 rana a Sydney 2000
Massimiliano Rosolino nei 200 misti a Sydney 2000
Federica Pellegrini nei 200 sl a Pechino 2008

ARGENTI (4)
Novella Calligaris nei 400 sl a Monaco 1972
Massimiliano Rosolino nei 400 sl a Sydney 2000
Federica Pellegrini nei 200 sl ad Atene 2004
Alessia Filippi negli 800 sl a Pechino 2008

BRONZI (9)
Novella Calligaris negli 800 sl e 400 misti a Monaco '72
Stefano Battistelli nei 400 misti a Seul 1988
Stefano Battistelli nei 200 dorso a Barcellona 1992
Luca Sacchi nei 400 misti a Barcellona 1992
Emanuele Merisi nei 200 dorso ad Atlanta 1996
Massimiliano Rosolino nei 200 sl a Sydney 2000
Davide Rummolo nei 200 rana a Sydney 2000
Staffetta 4x200 sl maschile ad Atene 2004
- Emiliano Brembilla, Massimiliano Rosolino,
Simone Cercato, Filippo Magnini;
in batteria Federico Cappellazzo e Matteo Pelliciari