Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei. Il team event azzurro è quinto

Fondo
images/joomlart/article/1a6fbb8c5ed787b6299f228e2e9d00fd.jpg

Il team event delude. Il trio composto da Simone Ercoli, Federico Vanelli ed Aurora Ponselè nuota scomposto, a strappi; non riesce a sfruttare caratteristiche e velocità e conclude al quinto posto in 56'20"9, dopo il quarto passaggio ai 2500 metri in 28'16"2.
Sul gradino più alto del podio europeo ancora una volta la formazione olandese - già al terzo oro e un argento in cinque gare compresa la doppietta nella 10 chilometri olimpica - col tempo di 55'47"8; al secondo posto la Grecia in 56'05"5 che precede la Germania, terza in 56'14"8. Fuori dal podio per 1"2 l'Ungheria, quarta in 56'16"00.
I distacchi raccontano di una gara con posizioni di testa mai in discussione e il sorpasso magiaro sugli azzurri, fuori dalla lotta per le medaglie malgrado presupposti diversi.
L'intertempo di Aurora Ponselè nella 10 chilometri, più basso tra tutte le atlete iscritte e perfino dei tempi della 5 chilometri, unita all'esperienza di capitan Simone Ercoli e all'intraprendenza di Federico Vanelli sembravano poter assicurare la medaglia. Invece qualcosa non ha funzionato. "I ragazzi non sono riusciti ad esprimersi - spiega il cittì Massimo Giuliani - La prestazione è decisamente sottotono. Sono deluso e arrabbiato perché potevano e dovevano nuotare una gara diversa. Fino a ieri eravamo primi nella classifica a punti, a dimostrazione di un gruppo medio/alto, ma il medagliere langue. Domenica ci sono le 25 chilometri e poi tireremo le somme. Sapevamo che sarebbe potuto essere un campionato europeo difficile, di passaggio verso il biennio che ci porterà alle Olimpiadi".
C'è delusione anche tra i ragazzi, che non sono riusciti ad allungare la striscia di medaglie europee nella specialità aperta nel 2008 a Dubrovnik e conclusa a Piombino 2012 (oro-argento-oro). "Abbiamo dato il massimo ma non è bastato - asserisce Simone Ercoli (Fiamme Oro Napoli / TNT Empoli), campione uscente insieme a Rachele Bruni e Luca Ferretti e quarto nella 5 chilometri - Siamo delusi perché sappiamo di aver sbagliato andatura soprattutto nella prima parte di gara. Forse sono da rivedere anche le posizioni nel gruppo. La Germania forma un trenino, noi un triangolo. Ma in precedenza non avevamo avuto problemi. Eravamo all'esordio come squadra e abbiamo pagato un pizzico di disabitudine a nuotare insieme malgrado la preparazione. Ci servirà da lezione".
"Ci sentivamo pronti, ma non è bastato - continua Aurora Ponselè (Fiamme Oro Napoli / CC Aniene), medaglia di bronzo nella 10 chilometri, che proseguirà il suo campionato europeo nel nuoto in piscina con 400, 800 e 1500 stile libero - Il quinto posto è al di sotto delle nostre aspettative. Pensavo di riuscire a nuotare meglio. Nella seconda parte di gara mi sentivo carica, ma era troppo tardi".
"Ogni gara ha un bagaglio di esperienza da acquisire - conclude Federico Vanelli (Fiamme Oro Napoli / CC Aniene), quarto nella 10 chilometri - Dispiace non essere riusciti a dimostrare quanto valiamo. Abbiamo pagato l'esordio. Del resto solo l'esperienza può alimentare l'intesa. Oggi gli altri sono andati più forte e non ci resta che fargli i complimenti".
Domenica sono in programma le 25 chilometri per le ultime gare al "Regattastrecke Grünau" della 32esima edizione dei campionati europei. L'Italia schiererà la campionessa mondiale e bronzo europeo in carica Martina Grimaldi; la due volte campionessa europea in carica e quarta agli ultimi campionati mondiali Alice Franco; il plurimedagliato Valerio Cleri, oro europeo nel 2010; Edoardo Stochino, quarto a mondiali ed europei nel 2010 e appassionato delle lunghissime traversate e gli esordienti Ilaria Raimondi e Mario Sanzullo.

Risultati 5 Km del team event
1. Olanda 55'47"8
- Ferry Weertman, Marcel Schouten, Sharon Van Rouwendaal
2. Grecia 56'05"5
- Spyridon Gianniotis, Antonios Fokaidis, Kalliopi Araouzou
3. Germania 56'14"8
- Rob Muffels, Thomas Lurz, Isabelle Harle
5. Italia 56'20"9
- Simone Ercoli, Federico Vanelli, Aurora Ponselè

consulta i risultati ufficiali


fotografie di Andrea Staccioli / Deepbluemedia.eu