Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Mondiali. Italia 5^ nel tecnico. Cerruti-Ferro seste nei preliminari

Sincro
images/large/squadra-tecnico_1_16_7_19.jpg

L'Italia si conferma quinta forza mondiale della routine tecnica di squadra, eguagliando il piazzamento di Budapest e innalzando il punteggio fino a 91.0411 (90.7617 nei preliminari)
Beatrice Callegari, Linda Cerruti, Costanza Di Camillo, Gemma Galli, Domiziana Cavanna, Francesca Deidda, Costanza Ferro ed Enrica Piccoli ottengono 27.6 per l'esecuzione, 27.5 per l'impressione artistica e 35.9411 per gli elementi.
Si esibiscono sulle note di "Catch Me If You Can" di Michele Braga (candidato al David di Donatello 2016 per "Lo chiamavano Jeeg Robot") e la coreografia dei tecnici federali Giovanna Burlando, Roberta Farinelli, Yumiko Tomomatsu e del cittì Patrizia Giallombardo, simulando l'azione dell'inseguire in tutte le sue proiezioni: a volte vano, a volte compiuto, a volte sono immaginato. Trasmettono il senso dell'azione, ma anche le aspettative, le frenesie, le bramosie, le ansie che portano al raggiungimento o meno del tanto ambito obiettivo. Un esercizio dinamico con molteplici acrobazie e connessioni, spinte ed estensioni di braccia e gambe raccolte in molteplici espressioni del corpo e del viso.
"Siamo contente per il piazzamento che equivale ad un ulteriore passo di crescita - afferma il cittì Patrizia Giallombardo - La medaglia di squadra ha emozionato e compiaciuto le ragazze, che sono consapevoli dei miglioramenti conseguiti e del livello raggiunto. Queste esperienze accrescono le prestazioni e sono uno stimolo a dare sempre di più per avvicinare le nazioni che ci precedono".
La classifica finale non cambia gli equilibri dei preliminari con la Russia che conquista l'ennesimo oro (96.9426), seguita dalla Cina (95.1543) e dall'Ucraina (93.4514) che stacca il Giappone (92.7207). L'Italia, quinta già due anni fa a Budapest (con Mariangela Perrupato e Manila Flamini al posto di Piccoli e Di Camillo), si conferma terza tra le europee (bronzo continentale da due edizioni, a Glasgow 2018 con Alessia Pezone per Cavanna), avanti a Spagna (90.2506) e Canada (89.4990).
 
consulta i risultati ufficiali
 
Classifica preliminari routine tecnica
1. Russia 96.9426
2. Cina 95.1543
3. Ucraina 93.4514
4. Giappone 92.7207
5. Italia 91.0411
6. Spagna 90.2506
7. Canada 89.4990

cerruti ferro 16 7 19

Cerruti-Ferro seste nei preliminari del libero. Dopo lo storico quinto posto nel tecnico, Linda Cerruti e Costanza Ferro vogliono continuare a salire nel libero. Il preliminare gli regala la sesta posizione provvisoria con un punteggio che non le soddisfa (soddisfatte invece dell'interpretazione) e con un prova molto buona, dove hanno perduto un po' le gambe nel finale. Nulla che non si possa correggere giovedì 18 luglio. La musica che le accompagna è Halloween Horror Scary Sounds and Music di Ultimate Horror Sound, la coreografia disegnata per loro è opera di Patrizia Giallombardo e Anastasia Ermakova. Sono belle come sempre, ma oggi nei loro occhi brilla una luce in più: quella d'argento della highlight routine.
Al Yeomju Gymnasium di Gwuangju, nella quinta giornata del mondiale di nuoto sincronizzato, Linda Cerruti e Costanza Ferro con il long ricevono 90.4667 punti: 27.4000 per l'esecuzione, 36.2667 per l'impressione artistica, 26.8000 per gli elementi. Ai mondiali di Budapest nel free erano seste in finale (90.5667) e agli europei di Glasgow hanno conquistato la medaglia di bronzo (92.1333).  
"Abbiamo provato a spingere fin dall'inizio - racconta Linda, che condivide con Costanza il tesseramento per Marina Militare e RN Savona - Alla fine eravamo un po' stanche. Questa mattina la sveglia è suonata alle cinque. Bisognava andare agli allenamenti e c'erano gli orari divisi in gruppi. Siamo soddisfatte di come abbiamo nuotato, un po' meno contente del punteggio, perché abbiamo ricevuto davvero poco di più rispetto al tecnico, quando invece di solito nel libero si prende di più. Per la finale speriamo di riuscire a nuotare tutto con la stessa energia dell'inizio. La medaglia d'argento negli highlight ripaga le fatiche e ci trasmette le energie per continuare queste gare", conclude la savonese Cerruti che poi spiega a chi fosse indirizzato il bacio mandato all'uscita dalla vasca "è un pensiero legato a nonno e a mio fratello".
La giornata di lunedì con le due fantastiche medaglie d'argento del mixed tecnico e degli highlight ricarica le batterie più di ogni altra cosa. "Questa mattina ripensavamo ancora alle tante emozioni di ieri ed anche la sveglia presto sembrava non pesare - continua la genovese Costanza - Dal pullman verso la piscina si parlava e vedevamo tutto in maniera positiva. Siamo state tra le prime ad esibirci ed anche questo può aver influito sul giudizio finale". 
Quarantasei coppie e quattro ore di gara. Il miglior punteggio è quello delle zarine russe Svetlana Kolesnichenko e Svetlana Romashina con 96.6667 (29.1000, 38.6667 e 28.9000). Le azzurre sono none in ordine di apparizione. Prima di loro si esibiscono le gemelle austriache (greche) Eirini e Anna Maria Alexandri che disegnano un cuore romantico, le thailandesi Supitchaya Songpan e Pongpimporn Pongsuwan che "vogliono un gatto nero" sulle note della famosa canzone dello Zecchino d'Oro 1969, le sudafricane Emma Manners-Wood e Laura Strugnell che danzano su ritmi funk-carioca. Poi c'è il team official di Macao che riprende Linda e Costanza per rivederle insieme alle sue ragazze. In uno spicchio di tribuna c'è tutta la squadra a sostenere il doppio d'Italia. C'è chi regge la bandiera tricolore, chi scandisce il ritmo con la testa e ripete i movimenti con le mani, chi si sbracca a salutarle. E c'è chi come Marta Murru, Miss Liguria 2018, miss sorriso e finalista al concorso di bellezza nazionale, che segue la gara in religioso silenzio, da brava riserva, concentratissima a seguire le compagne e rapita dai movimenti della sua preferita, Linda.

Foto  G.Scala/Deepbluemedia