Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei Lifesaving. Gorizia e Noale, derby per il podio

Salvamento
images/large/LANGE_FRANGENTE_1.jpg

Al quinto round Nuotatori Milanesi e Halle Saalekreis mantengono le prime posizioni. Alle loro spalle sei società si contendono gli altri posti d’onore. Le maglie rosse milanesi sono davanti con gli Youth con 527 punti, i tedeschi allungano tra gli Open e salgono a quota 659. Alle spalle dei Nuotatori, Hossegor Sauvetage Cotier (475), Silla (432) e Gyllyngvase Surf Life Saving (400) nuotano per gli altri due posti sul podio; stessa situazione nel ranking degli Interclub Open dove le italiane Gorizia Nuoto e Sporting Cub Noale adesso devono fare i conti anche con l’altro club tedesco, il Magdeburg, che fino a ieri sembrava in ritardo e, invece, dopo queste finali, sale dal quarto al secondo posto con 442. Gorizia e Noale, che fino a questa mattina lottavano per l’argento, proseguono il derby per il podio ma devono cominciare a pensare anche al bronzo e a prendere in considerazione la possibilità di finire al quarto posto. Al momento la classifica dice Gorizia 319 e Noale 382,50.
La seconda giornata ocean degli Europei Lifesaving di Riccione 2019 si accende subito. Francesca Pasquino e Kerstin Lange vincono il surf race, la gara di nuoto nel frangente, prima finale in programma nella seconda giornata di prove oceaniche per club e penultima degli Europei Lifesaving di Riccione 2019. L’azzurra di Chiaverano, tesserata con i Nuotatori Canavesani, è prima delle youth, la tedesca, 29enne, del Schlob Holte-Stukenbrock, vince tra le open. Piazzamenti importanti e punti pesanti per la classifica quelli di Emma Franzot, quarta e Chiara Favano, sesta. Emma nuota per Gorizia e Chiara per lo Sporting Club Noale, i due club che al termine di questa gara sono separati soltanto da mezzo punto.
Cambia tutto nelle finali successive, dove i tedeschi del Magdeburg scavalcano le due italiane. Gorizia guadagna 8 punti sullo Sporting Noale ma ne cede moltissimi ai tedeschi. Le società italiane conquistano cinque medaglie (2 d’oro, 2 d’argento e una di bronzo). L’altra medaglia d’oro e titolo europeo interclub, dopo Francesca Pasquino nel frangente, è di Claudio Facchielli (Gruppo Sportivo Massimo Boni) nello sprint sulla spiaggia open.
Si decide tutto all’ultima giornata e questo rende le gare in mare ancora più spettacolari. Lunedì 30 settembre appuntamento alle ore 8.00 con le batterie e 14.30 con le finali. 


Foto Diego Montanto/Deepblueemdia.eu