Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei under 17 fem. Ungheria-Italia 12-9, azzurre quarte

Pallanuoto
images/00_foto_2021/small/small/small/small/large/d8d6206b-6b1c-45ae-8cad-afaa2f87293f.jpg

Sfuma il sogno medaglia per l'under 17 femminile agli europei di Sibenik. Nella finale per il terzo posto troppa Ungheria, che peraltro aveva già battuto l'Italia nel girone per 13-7, per le azzurre di Giacomo Grassi che trovano solo il vantaggio iniziale con la Longo ma poi subiscono due break di 3-0 tra secondo e terzo tempo che ne fiaccano le velleità. L'ultimo sussulto della Leone, tris alla fine, che con una doppietta aveva riportato le compagne sul 6-8. Per le magiare quaterne di Szegedi e Aubeli sempre decisive negli allunghi importanti. Nel finale la doppietta di Bovo e il bis di De March rendono meno amaro il divario (il tabellino). La finale Russia-Grecia è terminata 12-8. Alle russe il titolo.

CRONACA. La Longo trova subito un bel incrociato da posizione due, ma le magiare regiscono e piazzano il 3-0 con Aubeli in extraplayer e la doppietta di Szegedi che chiudono il primo parziale. Si amplia ancora il quarto parziale dove la De March accorcia aiutata dalla deviazione del difensore magiaro, ma poi la Szegedi trova dalla sua mattonella una doppietta da lontano e la Aubeli in controfuga che confezione l'8-4 di metà gara. Bella reazione azzurra nel terzo parziale con la doppietta della Leona: prima il cinque metri e poi l'extraplayer del meno due. In un amen però l'Ungheria ribalta il parziale e con Hnatyszyn trova il massimo vantaggio sul +5 (11-6) che suona come una sentenza. La quaterna di Aubeli chiude il metch mentre la doppietta (una in superiorità) di Bovo e il bis di De March rendono meno amaro il divario e fissano il punteggio.

Regolamento. Diciannove squadre divise in tre gironi da cinque ed uno da quattro. Le prime classificate accedono direttamente ai quarti (27 agosto); le secondo e le terze vanno agli ottavi di finale (26 agosto); le quarte si sfideranno per le posizioni dalla dodicesima alla sedicesima e le quinte per quelle dalla diciassettesima alla diciannovesima. Semifinali il 28 agosto e finali il giorno successivo.

Finali
29 agosto

Finale 11° posto

Slovacchia-Serbia 12-13

Finale 9° posto

Germania-Francia 9-13 

Finale 7° posto

Israele-Croazia

Finale 5° posto

Olanda-Spagna  11-9

Finale 3° posto
Ungheria-Italia 12-9 (3-1, 5-3, 3-2, 1-3)

Finale 1° posto
Russia-Grecia 12-8

Semifinali
28 agosto

1°/4° posto
(SF3) Ungheria-Russia 9-11
(SF4) Grecia-Italia 9-7 (2-3, 3-1, 1-3, 3-0)

Quarti di finale
Venerdì 27 agosto

16.30 (QF3) Israele-Ungheria 7-13
18.00 (QF4) Croazia-Grecia 7-13
19.30 (QF5) Olanda-Russia 10-14
21.00 (QF6) Italia-Spagna 11-10 

Ottavi di finale
Giovedì 26 agosto

16.30 (RM3) Israele-Germania 16-8
18.00 (RM4) Croazia-Serbia 17-9
19.30 (RM5) Olanda-Slovacchia 24-3
21.00 (RM6) Italia-Francia 12-8 (2-2, 1-2, 6-1 3-3) vai al play by play

Prima fase

Gironi preliminari

Girone A: Spagna, Serbia, Israele, Gran Bretagna, Repubblica Ceca
Girone B: Olanda, Grecia, Francia, Turchia, Ucraina
Girone C: Russia, Croazia, Germania, Romania, Malta
Girone D: Italia, Slovacchia, Ungheria, Bulgaria

Le partite del girone D

22 agosto
Italia-Ungheria 7-13 (2-1, 2-4, 1-2, 2-6)
Slovacchia-Bulgaria 13-10 (5-3, 2-1, 3-4, 3-2)

24 agosto
Bulgaria-Ungheria 5-31 (1-8, 0-10, 3-7, 1-6)
Italia-Slovacchia 22-3 (3-0, 6-1, 5-2, 8-0)

25 agosto
Italia-Bulgaria 31-2 (12-0, 5-2, 8-0, 6-0)
Slovacchia-Ungheria 0-23 (0-3, 0-8, 0-6, 0-6)

Le azzurre in Croazia. Olimpia Sesena e Martina Lepore (RN Bologna), Greta Corinne Bovo (AN Brescia), Sveva Costa (CSI Venere Azzurra), Lavinia Papi (SIS Roma), Helga Maria Santapaola e Morena Leone (Ekipe Orizzonte), Aurora Longo e Marta Misiti (Torre del Grifo), Vittoria Sbruzzi e Mariam Marchetti (CSS Verona), Grace Marussi (Pallanuoto Trieste), Emma De March (Bogliasco 1951), Guya Zizza e Paola Di Maria (Acquachiara). Completano lo staff l'assistente tecnico Manuel Bombelli, il team manager Marco Manzetti, il medico Beatrice Berti e la fisioterapista Flavia Mangiapane

Vai allo streaming dei campionati europei

Vai al calendario completo