Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Pilato al record italiano dei 50 rana in vasca corta in 28"86

Nuoto
images/large/pilato_14_11_2020.jpg

Benedetta Pilato porta il record italiano dei 50 rana sul 28"86, arriva a 5 centesimi dal primato europeo detenuto dalla lituana Rute Meilutyte (28"81 del 3 dicembre 2014) e batte la primatista mondiale della distanza, la giamaicana Alia Atkinson (28"56 del 6 ottobre 2018), seconda in 29"30 (!). Il tempo della 15enne allenata da Vito D’Onghia le sarebbe valso l'oro nelle ultime due edizioni dei campionati mondiali ed è ovviamente record mondiale juniores.
La vice campionessa mondiale in vasca lunga, nonché campionessa europea e mondiale juniores, il 16 ottobre aveva già abbassato il record fino al 28"97, migliorando il precedente di 29"32 che aveva fissato a Glasgow il 4 dicembre 2019 in occasione della medaglia d'oro vinta agli europei. L'indomani l'azzurra del CC Aniene aveva portato il record italiano dei 100 rana sull' 1'03"67 (passaggio ai 50 in 30"12). La tarantina - in gara a Budapest per le semifinali della International Swimming League - al Sette Colli post lockdown, il 12 agosto scorso, aveva già migliorato il proprio record dei 50 rana in vasca lunga col tempo di 29"85.
Record mondiale nei 50 dorso dell'olandese Kira Toussaint in 25"60. Il precedente primato era stato stabilito dalla brasiliana Etienne Medeiros il 7 dicembre 2014 ai campionati iridati di Doha in 25"67; il precedente europeo era di 25"70, nuotato dalla croata Sanja Jovanovic il 12 dicembre 2009 ai campionati continentali di Istanbul.

 foto DBM / In caso di riproduzione è necessario citare autore e fonte. Vietati ridistribuzione e vendita.