Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Martedì, 04 Dicembre 2018

Scompare Donato Tomaro. Le condoglianze

La Federnuoto formula l'ultimo saluto a Donato Tomaro, fondatore insieme al fratello Mario del Domar Sporting Club nel 1979. Sotto la guida del presidente Donato la società romana, che nel frattempo si era trasformata in Associazione Sportiva Dilettantistica, si afferma come una delle squadre di nuoto più competitive d'Italia. Nel corso degli anni ottanta vince più volte i campionati di categoria ed assoluti grazie al sodalizio prima con il Gym Club per, da cui nasce la GymDomar, e successivamente con il Circolo Sportivo Imperi, da cui nasce la Imperidomar. La società forma, grazie al lavoro del tecnico Ivo Ferretti, l'atleta Stefano Battistelli, primo nuotatore italiano a conquistare una medaglia olimpica e capace in carriera di conquistare, tra l'altro, due medaglie di bronzo alle Olimpiadi nei 400 misti a Seul 1988 e nei 200 dorso a Barcellona 1992, due argenti ai Mondiali nei 1500 stile libero a Madrid 1986 e nei 200 dorso a Perth 1991 dove prende anche il bronzo nei 400 misti, due ori europei nei 200 dorso e con la staffetta 4x200 stile libero a Bonn nel 1989. 
Giungano alla famiglia Tomaro le più sentite condoglianze da parte del presidente Paolo Barelli, dei presidenti onorari Salvatore Montella e Lorenzo Ravina, dei vice presidenti Andrea Pieri, Francesco Postiglione e Teresa Frassinetti, del segretario generale Antonello Panza, dal consiglio e degli uffici federali.

Archivio notizie