Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Gennaio 2019 - FIN - Federazione Italiana Nuoto

Rendez-vous a Civitavecchia con la 17^ edizione del Gala degli Sport Acquatici, tradizionale kermesse organizzata dalla Cosernuoto. Appuntamento domenica 20 gennaio allle ore 17.30 al Teatro Traiano con la consegna del Caimano d’oro, giunto invece alla 16^ edizione, prestigioso trofeo che la società assegna tradizionalmente ai personaggi del mondo dell’acqua, atleti, tecnici e dirigenti, che si sono particolarmente distinti nell'ultima stagione agonistica o che hanno dedicato la propria vita professionale alla promozione, all'insegnamento e alla divulgazione delle discipline acquatiche. Quest'anno il Caimano d’oro per la pallanuoto è stato assegnato al tecnico dell'AN Brescia Alessandro Bovo, campione olimpico, mondiale ed europeo e autore del grande slam con il Settebello di Ratko Rudic (che ha ricevuto il premio alla carriera nel 2018). Il Caimano d’oro per il nuoto è stato assegnato al vice presidente della Federazione Italiana Nuoto Francesco Postiglione (anche lui plurimedagliato con la Nazionale di pallanuoto) che ha iniziato la carriera agonsitica come nuotatore con altrettanti, ottimi, risultati: pluricampione italiano dei 200 rana, campione europeo junior a Leeds 1989 nei 100 e 200 rana, ha partecipato ai Giochi Olimpici di Barcellona 1992. Nel corso della manifestazione, promossa e diretta dal patron Antonio Parisi, sono previsti alcuni premi speciali a personaggi del mondo dello sport, della politica e dello spettacolo vicini all'universo acqua. Un premio particolare è riservato all'Associazione Flavio Gagliardini Onius di Civitavecchia, nata all'indomani della prematura scomparsa di Flavio, calciatore del Civitavecchia, con lo scopo di incentivare azioni e progetti volti a migliorare il mondo dello sport giovanile, che sostiene i bambini diversamente fortunati e promuove progetti di sensibilizzazione rivolti al mondo della scuola, dello sport e della cultura. Ritirano il premio la moglie di Flavio, Venere Tortora, ex pallanuotista della Coser e il presidente dell'Associazione. Conduce il giornalista Massimiliano Grasso.

ALESSANDRO BOVO. Ha compiuto 50 anni il 1° gennaio scorso. Da giocatore ha indossato la calottina della Rari Nantes Savona, del Pescara e della Leonessa Brescia, vincendo cinque scudetti, quattro Coppe Italia e due Coppe Len. Con la Nazionale ha fatto parte del Settebello capace di vincere tutte le principali competizioni internazionali: dall'oro olimpico al titolo mondiale, passando per due vittorie ai campionati europei. Da allenatore ha esordito su una panchina di serie A1 nel 2008, quando è subentrato a Riccardo Tempestini alla guida della Leonessa Brescia.

FRANCESCO POSTIGLIONE. Avvocato civilista, è Vice Presidente federale dall'ottobre 2012. Quarantasei anni, nato a Napoli. Atleta e campione azzurro di nuoto e pallanuoto. E’ cresciuto nel CN Posillipo, club con il quale ha vinto tre scudetti e tre coppe dei campioni. Da nuotatore è stato pluricampione italiano dei 200 rana, campione europeo junior a Leeds 1989 nei 100 e 200 rana, ha partecipato ai Giochi Olimpici di Barcellona 1992. Con il Settebello ha vinto 7 medaglie tra le quali spiccano l'oro agli Europei di Vienna 1995, il bronzo alle Olimpiadi di Atlanta 1996 (segnando 7 gol) e l'argento ai Mondiali di Barcellona 2003.

L’albo del Caimano d’oro

2004 Domenico Fioravanti – Eraldo Pizzo
2005 Carlo Pedersoli – Pierluigi Formiconi
2006 Filippo Magnini – Alfio Flores
2007 Damiano Lestingi – Alessandro & Roberto Calcaterra
2008 Stefano Battistelli – Tania Di Mario
2009 Alessio Boggiatto – Carlo Silipo
2010 Alberto Castagnetti – Alessandro Campagna
2011 Valerio Cleri - Francesco Attolico
2012 Massimiliano Rosolino - Gianni De Magistris
2013 Paolo Barelli - Fabio Conti
2014 Marcello Guarducci – Marco Galli
2015 Gregorio Paltrinieri – Stefano Tempesti
2016 Cesare Butini – Maurizio Felugo
2017 Federico Morlacchi - Marco Del Lungo
2018 Gabriele Detti - Ratko Rudic
2019 Francesco Postiglione - Alessandro Bovo

Pubblicato in News Federazione
Giovedì, 17 Gennaio 2019

Aquatic Competence. Barelli a Lisbona

Il presidente della Federnuoto e della Ligue Europeenne de Natation Paolo Barelli è a Lisbona, ospite della federazione portoghese e del presidente Antonio Silvia, in occasione del seminario internazionale ‘’Aquatic Competence - an added value measure in basic education’’ (le competenze acquatiche: un valore aggiunto per l’istruzione di base). Il presidente Barelli ha approfondito una tematica molto delicata attraverso l’esposizione del progetto LEN ‘’Learn to Swim - Prevent drowning’’, ovvero l’importanza di imparare a nuotare attraverso corsi di insegnamento disponibili a tutti per prevenire gli incidenti finanche mortali. Il progetto, già illustrato recentemente al congresso europeo tenutosi a Budapest, sarà prossimamente presentato al Parlamento Europeo per promuovere la diffusione della cultura dell’acqua e sensibilizzare l’attenzione nei confronti della prevenzione e della salvaguardia della vita umana.

Pubblicato in News Federazione
Ritornano gli Italian Sportrait Awards con la settima edizione e si rinnova l’appuntamento con le emozioni del grande sport azzurro. Il premio organizzato dalla Confsport Italia con il patrocinio di CONI, CIP, Regione Lazio, Roma Città Metropolitana, Roma Capitale e di numerose Federazioni Sportive Nazionali, Gruppi Sportivi Militari e Civili ha presentato in conferenza stampa alla Luiss i finalisti dell’edizione 2019 alla presenza del campione olimpico Carlo Molfetta, dell'attrice Linda Collini, dei giornalisti Piero Mei e Paolo De Laurentiis facenti parte della giuria, del Presidente del Comitato Fin Lazio Ganpiero Mauretti. L’integrazione tra atleti normodotati e diversamente abili e l’importanza di trasmettere emozioni attraverso il gesto atletico rimangono le caratteristiche di questo premio che ogni anno porta all’attenzione del grande pubblico le nuove speranze e i grandi campioni già affermati. 
 “Ogni anno diventa sempre più difficile selezionare tramite la nostra giuria di esperti solo 5 finalisti perché fortunatamente lo sport italiano cresce con nuovi giovani, con atleti che riescono a stupirci con prestazioni inaspettate e con gli atleti top, che mai sazi continuano ad affermarsi ad alti livelli” sono le parole del Presidente della Confsport Italia, Paolo Borroni, ”ed è bello vedere come atleti premiati nelle categorie giovani nelle precedenti edizioni siano arrivati in questa edizione a contendersi il titolo come atleti top”. 
Il premio speciale è stato dedicato in questa edizione al miglior film a tema sportivo, alla ricerca della pellicola che ha saputo in questi anni raccontare le emozioni dello sport sul grande e sul piccolo schermo.
Un’iniziativa benefica accompagnerà l’edizione del 2019. La Confsport Italia collaborerà con l’Associazione Sogni Onlus nata con lo scopo di realizzare piccoli e grandi sogni di bambini e ragazzi con gravi malattie oncologiche, ricoverati presso i padiglioni di oncologia pediatrica. “ E’ un dovere per lo sport essere vicino a chi cerca di regalare delle emozioni e un piacere per noi poter essere di sostegno a questa associazione” ha dichiarato Carlo Molfetta, presidente di giuria del Campione dei ragazzi..
La serata finale si svolgerà, con il patrocinio della ASD LUISS nel nuovissimo Auditorium della LUISS - Università Guido Carli, per sottolineare il rapporto sempre più solido tra il mondo della scuola e lo sport 
Gli sportivi in gara sono cinque per ognuna delle sei Categorie: Top Uomini e Donne, Rivelazione Uomini e Donne, Giovani Uomini e Donne. 
 
Ecco i finalisti
Top Uomini: Federico Pellegrino (sci di fondo), Filippo Tortu (atletica leggera), Quattro di Coppia (Filippo Mondelli, Andrea Panizza, Luca Rambaldi, Giacomo Gentili - Canottaggio) Francesco Molinari (Golf), Ivan Zaytsev (Pallavolo).
 
Top Donne: Arianna Fontana (short track), Sofia Goggia (sci), Michela Moioli (snowboard),  Simona Quadarella (nuoto), Nazionale di Pallavolo. 
 
Rivelazioni Uomini:  Alessio Foconi (scherma), Marco Lodadio (ginnastica artistica), Alessandro Miressi (nuoto),  Matteo Berrettini (tennis), Piero Codia (nuoto)
 
Rivelazioni Donne: Bertocchi-Pellacani (tuffi), Mara Navarria (scherma), Margherita Panziera (nuoto), Nazionale 3x3 (pallacanestro), Due senza pesi leggeri (Giorgia Lo Bue, Serena Lo Bue - Canottaggio)
 
Giovani uomini: Davide Di Veroli (scherma), Thomas Ceccon (nuoto), Giacomo Bertagnolli (sci), Giacomo Casadei (equitazione), Duo senza (Nicolas Castelnovo, Alberto Zamariola  - Canottaggio)
 
Giovani Donne: Giorgia Villa (ginnastica artistica), Giorgia Speciale (Vela), Martina Favaretto (scherma), Ilaria Cusinato (nuoto), Martina La Piana (pugilato)
 
Fiore all’occhiello anche di questa edizione il Premio dedicato a “Il Campione dei Ragazzi”, l’unico premio in Italia ad avere sia come giuria di specialisti che come giuria popolare solo under16. Ecco i finalisti:
 
Il Campione dei Ragazzi: Milena Baldassarri (ginnastica ritmica), Ivan Zaytsev (pallavolo), Carolina Kostner ( pattinaggio su ghiaccio), Simona Quadarella (nuoto), Paola Egonu ( pallavolo)
 
Per Il Campione dei Ragazzi la giuria popolare potrà esprimere il voto anche attraverso istituti scolastici o società sportive, che saranno garanti dell’età dei ragazzi. Tra le scuole o le società che prenderanno parte al voto saranno estratti premi in materiale sportivo o informatico.
 
A gareggiare per la sezione Premio Speciale miglior film a tema sportivo sono:
Il Pirata, Marco Pantani,  Come un delfino, Pietro Mennea, la freccia del sud, Veloce come il vento, La mossa del pinguino.
 
A scegliere il ritratto dello sport italiano saranno come sempre gli italiani che potranno votare sul sito www.italiansportraitawards.it fino 17 febbraio 2018. Come ha dichiarato Sara Mardegan “Sicuramente ogni atleta si meriterebbe un premio ma, come nello sport, sono abituati a competere“. I vincitori di tutte le categorie riceveranno l’opera nata dalla collaborazione tra la Confsport Italia e una delle attività educative più antiche di Roma, la Scuola delle Arti Ornamentali, e dall’attività centenaria della Bottega Mortet, la bellissima Nike stilizzata, simbolo degli Italian Sportrait Awards. 
Pubblicato in News Federazione
Venerdì, 11 Gennaio 2019

Barelli a Napoli omaggia i campioni

Il presidente Paolo Barelli omaggia i campioni della Campania. La premiazione si è svolta presso la Sala dei Baroni al Maschio Angioino, nella consueta cerimonia annuale promossa dal Comitato Regionale Campano della Federazione Italiana Nuoto presieduto da Paolo Trapanese, alla presenza delle ventuno società, tra queste, il Circolo Canottieri Napoli con il presidente Achille Ventura che risulta essere la più medagliata ed il Volturno, centro di eccellenza regionale della pallanuoto femminile, e più di ottanta atleti. Sono i numeri di un appuntamento ormai consolidato nel panorama sportivo regionale, voluto fortemente dal Comitato Regionale della FIN per omaggiare gli atleti che hanno conseguito traguardi prestigiosi nel nuoto, nuoto di fondo, pallanuoto e salvamento. Tra i premiati nella foto Mario Sanzullo e Andrea Manzi protagonisti agli eropei di Glasgow nel lago di Lochness. Premi speciali, poi, per il presidente della Lilt di Napoli, Adolfo Gallipoli D’Errico, il giornalista Antonello Perillo, direttore del TGR Campania, il giornalista Gianfranco Coppola, vice presidente dell’Unione Stampa Sportiva Italiana e Capo Servizio della Rai, a Gianni Maddaloni, e a Luciano Cotena, patron della Capri-Napoli.
“La Campania si è sempre distinta nelle discipline natatorie - ha aggiunto il presidente nazionale della FIN, Paolo Barelli - e questo è possibile grazie all’impegno di società, dirigenti, atleti, tecnici. Tutto ciò avviene in un anno molto particolare per questa Regione che ospiterà le Universiadi e, quindi, anche con un’impiantistica completamente rinnovata”.
Nel corso della cerimonia è stato presentato anche il calendario 2019, realizzato da Giovanni Mazzitelli e Gabriele Marino, per conto del Comitato regionale Fin, che vede protagonisti proprio gli atleti. “È una premiazione annuale nel quale desideriamo fare il punto della situazione dell’anno precedente e premiare coloro che si sono distinti. - ha evidenziato il numero uno della FIN Campania, Paolo Trapanese - Mentre viviamo una crisi di valori sempre più forte, il nostro mondo si difende e si distingue perché fatto di persone, giovani e meno giovani, che conservano ancora dei valori genuini. Oggi, con questo momento pubblico, vogliamo premiare l’impegno degli atleti, un impegno che avviene nel rispetto delle regole, ch’è quello importante nella vita”. 
A portare i saluti dell’Amministrazione Comunale di Napoli, l’assessore allo Sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello: “Lieti di ospitare anche quest’anno una manifestazione così prestigiosa e di accompagnare il Comitato Regionale in tutte le sue attività in un momento molto importante per la nostra Città e per la nostra Regione visto che ospiteremo le Universiadi”. Hanno portato il loro saluto anche il Vice Presidente vicario della FIGC, Cosimo Sibilia ed il presidente del  CONI regionale, Sergio Roncelli. Presenti anche il vicepresidente FIN, Francesco Postiglione, e l’assessore regionale alla Legalità, Franco Roberti.
Pubblicato in News Federazione

Ultimi 4 articoli FEDERAZIONE