Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Mercoledì, 25 Maggio 2016

Acquamica a Trieste con la Batki

Al Centro Federale di Trieste - Polo Natatorio "Bruno Bianchi si è svolto il quarto appuntamento del progetto scolastico dedicato all’avvio all’acquaticità, primo nel suo genere. I protagonisti della festa sono stati gli alunni della Scuola Primaria Umberto Saba dell’Istituto Comprensivo Roiano Gretta e della Scuola Statale Primaria f.lli Visintini dell’Istituto Comprensivo Giancarlo Roli che hanno incontrato la campionessa di tuffi, plurimedagliata a livello europeo, Noemi Batki.
Giunto alla terza edizione “arena Acquamica”, il progetto nazionale scolastico di avvio all’acquaticità, primo nel suo genere, ha portato gli alunni delle classi primarie in piscina. Il progetto, sviluppato da arena Italia in collaborazione con Federazione Italiana Nuoto (FIN) e Kinder+Sport, è rivolto ai bambini di età compresa tra i 6 e gli 8 anni. L’edizione 2015/2016 ha dato appuntamento per la quarta tappa a Trieste, dove hanno giocato con i piccoli, e mostrato come sia importante la sicurezza in acqua, la campionessa di tuffi Noemi Batki e, dall’Unità Cinofila di Trieste, Jigen, un ospite d’eccezione a quattro zampe.

Noemi Batki, medaglia d’oro nel sincro, con record di punti nella tappa a Roma del Grand Prix: “Sono molto felice di aver preso parte a questa iniziativa di arena acquamica ed essere stata coinvolta in un evento del genere, con tanti bambini con cui giocare in acqua. Per me è stata la prima volta. Spesso i bambini delle scuole vengono a farci visita durante le prove tecniche, ma stavolta è stato diverso. Mi sono sentita davvero protagonista davanti ai volti sorpresi e divertiti dei bimbi, quasi fossi ad una gara. Se i miei tuffi potessero essere, per queste nuove generazioni, una spinta in più per praticare la mia disciplina, ne sarei davvero entusiasta. E’ sempre bello sapere che ci sono nuovi bambini che si approcciano al mondo dei tuffi e magari un giorno sarò io da mamma a guardare uno di questi giovani tuffarsi da campione da un trampolino internazionale”.
Anche quest’anno “arena Acquamica” ha coinvolto con grande successo ben 275 scuole e più di 25.000 bambini. A partire dal mese di settembre 2015, 1.000 classi hanno ricevuto un kit di partecipazione contenente, oltre alle cuffie arena per tutti gli alunni, del materiale educativo come la guida “arena Acquamica”, che spiega l’importanza dell’educazione in acqua. A tutti gli iscritti del progetto è stata quindi richiesta la produzione di elaborati sulla base di temi e tracce, legati al mondo acquatico:
- “La nostra festa dell’acqua”, la descrizione di una giornata all’insegna del divertimento in acqua
- “Avventura in acqua”, il racconto di una storia avvincente in acqua
- “Bagnino per un giorno”, la descrizione di un ruolo di responsabilità
Gli elaborati più creativi, realizzati con differenti tecniche - dal disegno al fumetto, dalla scrittura al video - sono stati selezionati da una giuria che ha premiato le classi più meritevoli. I lavori dei vincitori possono essere visualizzati al link: http://www.arenawaterinstinct.com/it_it/acquamica/.

A Trieste, le classi vincitrici del progetto, la 2aD della Scuola Primaria Umberto Saba dell’Istituto Comprensivo Roiano Gretta e la 2aA della Scuola Statale Primaria f.lli Visintini dell’Istituto Comprensivo Giancarlo Roli, hanno partecipato oggi alla quarta “Festa dell’acqua”. I bambini hanno avuto la possibilità di divertirsi insieme agli istruttori FIN, imparando alcuni segreti per stare in acqua, al mare come in piscina, in maniera divertente, sicura e salutare.
Inoltre, le classi vincitrici hanno assistito ad un’esibizione di Jigen, componente della squadra del nuoto per salvamento dell’Unità Cinofila di Trieste, una delle novità di “arena Acquamica” 2015/2016. Tra giochi e divertimento i bambini hanno provato con maggior coinvolgimento una delle discipline federali, ovvero il nuoto per salvamento, scoprendo come il vero giubbetto

image2

Ultimi 4 articoli FEDERAZIONE