Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Giovedì, 27 Febbraio 2014

Congresso FINA. Il CT Campagna relatore

Mercoledì l'esecutivo della Federation Internationale de Natation. Giovedì e venerdì il primo congresso mondiale sulla pallanuoto, che nasce da un'idea del direttore esecutivo Cornel Marculescu e del presidente della commissione tecnica della FINA Gianni Lonzi. Cancun, in Messico, è il centro del movimento pallanotistico per tre giorni di riflessioni, analisi e progetti. Presenti oltre novanta delegati di Paesi affiliati. Al termine dei lavori la neo commissione per la pallanuoto "Water Polo Innovation Commission" presieduta da Bartolo Consolo - già presidente della Federnuoto, nonché presidente onorario della Ligue Europeenne de Natation e membro onorario della FINA - redigerà un documento di sintesi che sarà portato all'attenzione del bureau affinché vengano poste in atto nuove strategie per promuovere e sviluppare la pallanuoto. All'ordine del giorno del prossimo bureau anche l'incremento dei premi agli atleti nelle competizioni mondiali e l'assegnazione delle prossime sedi delle manifestazioni, tra cui le qualificazioni ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016.
Alla conferenza mondiale della pallanuoto, dal titolo “Condividere la magia degli sport di squadra”, partecipano anche il commissario tecnico del Settorosa vice campione d'Europa Fabio Conti e, in veste di relatore, il commissario tecnico del Settebello vice campione olimpico Alessandro Campagna. I temi del suo intervento, previsto giovedì 27 febbraio dalle 16:00 locali, verteranno sullo sviluppo della pallanuoto attraverso il marketing e sull'approfondimento degli aspetti tecnici legati alle nuove interpretazioni regolamentari. 
In apertura dei lavori, il benvenuto del presidente della FINA Julio Maglione sintetizza gli obiettivi del congresso: “La Fina è necessariamente attenta alla costante evoluzione del mercato dello sport. In questo mondo che cambia e che propone nuove tendenze, lo sport si è trasformato in un’arena di business composta da grandi protagonisti e da spettacoli memorabili. Un'evoluzione che ha coinvolto anche il pubblico, oggi non paragonabile a quello che seguiva le varie discipline sportive qualche decennio fa. La conferenza mondiale della pallanuoto ha l'obiettivo di garantire a questo sport il posto che merita tra i migliori giochi di squadra in tutto il mondo. L'appuntamento di Cancun è principalmente un forum di interazione e di scambio di idee ed esperienze che ci permetteranno di andare avanti nella direzione giusta”.

Vai al programma

nella foto l'esecutivo della Federation Internationale de Natation a Cancun, da sinistra il segretario Paolo Barelli, nonché presidente della Federnuoto e della Ligue Europeenne de Natation, il presidente Julio Maglione, il direttore esecutivo Cornel Marculescu e il tesoriere Pipat Paniangvait

 fina

Ultimi 4 articoli FEDERAZIONE